Recentemente Microsoft ha annunciato che a luglio lancerà il suo store per il mobile gaming, ma purtroppo l’azienda di Redmond non sembra essere intenzionata a puntare su giochi di qualità.

Il presidente di Xbox Sarah Bond ha confermato che nello store vedremo i giochi first party di Microsoft come Candy Crush e Minecraft, attualmente il gioco più venduto.

La società potrebbe creare una sorta di Steam per il mobile gaming, ma l’annuncio che il primo titolo a debuttare sarà Candy Crush suggerisce che la società intende monetizzare pesantemente con giochi casual, coma già accade da tempo con l’App Store di Apple e il Play Store di Google.

Microsoft salverà il mobile gaming?

Il sentore è che le aziende siano convinte che il mobile gaming sia appunto per i casual gamer, pertanto la qualità dei titoli spesso è mediocre, eppure dispositivi come Steam Deck, ASUS ROG Ally e Logitech G Cloud dimostrano che anche su mobile esistono “veri giocatori”.

Inoltre Microsoft negli ultimi anni ha investito molto nel settore dei videogiochi, a partire dall’acquisizione di Activision Blizzard, e gli smartphone di fascia alta ormai hanno l’hardware in grado di far girare giochi ben più complessi di Candy Crush, pur non essendo ai livelli delle console portatili.

Tuttavia sembra che Microsoft sia più orientata a monetizzare in modo aggressivo, piuttosto che creare un negozio pieno di giochi straordinari e di alta qualità che possano coinvolgere e far divertire i giocatori sui dispositivi mobili.