Avete mai provato ad annusare la S Pen del vostro Samsung Galaxy S24 Ultra (e non solo)? Se lo avete fatto, avrete probabilmente notato che emana uno strano odore, una sorta di plastica bruciata. Sappiate che non c’è niente di cui preoccuparsi.

La S Pen di Samsung odora di plastica bruciata? Niente paura

La S Pen integrata sui più recenti modelli Samsung compatibili, compresi Galaxy S24 Ultra, Galaxy S23 Ultra, Galaxy S22 Ultra, Galaxy Note 20 e Galaxy Note 20 Ultra, ha uno strano odore. Possiamo assicurarvi che gli utenti che stanno segnalando la questione in questi giorni su Reddit e sulla community ufficiale di Samsung non hanno tutti i torti: il pennino integrato non ha esattamente un buon odore, e potreste averlo notato anche voi, soprattutto se avete un naso sensibile o se per qualche motivo sconosciuto vi sia capitato di annusarla di proposito.

Fortunatamente non c’è niente di cui preoccuparsi. Il motivo dietro questo odore è piuttosto semplice e in realtà intuibile, come viene confermato dalle parole di un moderatore della community di Samsung. Quando viene riposta, la S Pen si trova vicina ai componenti interni dello smartphone, e il calore generato da questi ultimi durante l’utilizzo causa un riscaldamento della plastica e lo strano odore che gli utenti stanno segnalando. Non c’è nulla di cui preoccuparsi dunque, nemmeno per quanto riguarda eventuali danni.

In realtà non si tratta di una cosa nuova, visto che anche gli scorsi anni c’erano state segnalazioni. Dopo la “pausa” (che ormai dura da qualche anno) della gamma Galaxy Note, la S Pen risulta disponibile su diversi modelli di smartphone (e tablet) della gamma Samsung Galaxy: il produttore aveva iniziato a offrire il supporto del pennino sulla gamma S a partire da Galaxy S21 Ultra, ma senza integrarla direttamente, mentre nei modelli più recenti non c’è bisogno di accessori esterni (Galaxy S24 Ultra compreso).

Ora forza, tutti ad annusare la S Pen del vostro Samsung per verificare: avevate già notato un odore strano? Fateci sapere la vostra.

Potrebbe interessarti: Recensione Samsung Galaxy S24 Ultra: statuario ed intelligente, il vero top Android è tornato