WhatsApp accoglie la novità più attesa: è ufficiale la modifica dei messaggi

WhatsApp

Gli utenti che da anni fanno affidamento a WhatsApp per le proprie conversazioni private e professionali possono finalmente esultare: dopo un’attesa più lunga del dovuto, il popolare servizio di messaggistica istantanea facente capo a Meta ha annunciato ufficialmente una nuova funzione tanto banale quanto essenziale: la modifica dei messaggi inviati.

Nei giorni e nelle settimane precedenti, vi abbiamo raccontato in dettaglio tutte le novità relative a WhatsApp: dalla nuova interfaccia grafica per i dispositivi Android al blocco delle singole chat tramite impronta digitale, passando per il prossimo approdo su Wear OS 4. Per le notizie relative al mondo Android, potete fare riferimento alla nostra pagina disponibile a questo link; per tutte quelle riguardanti l’app per iOS e Desktop, vi basterà invece cliccare su questo link.

WhatsApp: modifica dei messaggi ufficiale per tutti

WhatsApp modifica dei messaggi ufficiale

Dal novero delle novità appena menzionate avrete certamente notato l’assenza di quella più significativa e chiacchierata di tutte: la modifica dei messaggi dopo l’invio. I servizi di messaggistica concorrenti — Telegram su tutti — offrono da tempo immemore tale funzione e finalmente il team di WhatsApp si è deciso a colmare questa grossa lacuna: la novità era stata protagonista di avvistamenti e teaser vari nelle settimane precedenti, ma adesso è ufficiale e i primi utenti in giro per il mondo l’hanno già ricevuta (compreso chi vi scrive, n.d.r.).

La funzione, così come implementata da WhatsApp, è espressamente pensata allo scopo di consentire agli utenti di correggere eventuali errori di battitura oppure di modificare un’opinione subito dopo averla espressa. Al fine di coniugare queste esigenze con quella della trasparenza e della correttezza, il team di WhatsApp ha pensato bene di imporre un limite di tempo massimo dopo il quale un messaggio inviato non può più essere modificato: 15 minuti.

Insomma, ove abbiate inviato un messaggio e vi siate accorti di un refuso o della necessità di contestualizzare meglio un parere espresso, sappiate che avete un quarto d’orta di tempo per apportare le modifiche del caso. Ancora una volta, a tutela dell’affidamento dei propri utenti, i messaggi che sono stati sottoposti a modifiche dall’autore sono riconoscibili dall’apposita dicitura “Modificato“. In sede di annuncio di questa importante novità, il team di WhatsApp ci ha tenuto a sottolineare che anche i messaggi modificati — al pari di tutti i messaggi personali, i file multimediali e le chiamate — sono protetti da crittografia end-to-end.

Per quanto riguarda il meccanismo concreto della funzione in discorso, modificare un messaggio WhatsApp dopo l’invio è semplicissimo: è sufficiente tenere premuto il messaggio in questione, aprire il menù a tre punti in alto a destra e selezionare la nuova opzione “Modifica“. A questo punto, viene aperta una schermata apposita, con il messaggio selezionato in evidenza e la tastiera a disposizione per apportare le correzioni del caso. A modifica ultimata, viene visualizzato un avviso pop-up recante il seguente messaggio: “Questo messaggio è stato modificato per tutti i partecipanti della chat che usano la versione più recente di WhatsApp”. Date un’occhiata ai seguenti screenshot per vedere la novità all’opera.

In sede di annuncio, è stato precisato che la novità è in roll out a livello globale già da oggi, anche se per il completamento della distribuzione potrebbe rendersi necessaria qualche settimana.

Come aggiornare WhatsApp per Android e iscriversi al programma Beta

Se non volete rischiare di perdervi le ultime novità — dalle più piccole alle più importanti — e gli ultimi miglioramenti rilasciati ufficialmente dal team di WhatsApp, potete verificare di avere installato la versione più recente dell’app disponibile direttamente dal Google Play Store, cliccando sul badge sottostante.

Nel caso in cui, invece, siate desiderosi di provare in anteprima le novità proposte da WhatsApp Beta per Android, potete procedere iscrivendovi al Programma Beta (potete trovare la pagina dedicata al programma dedicato seguendo questo link). Se il programma beta è al completo, potete sempre procedere con l’installazione manuale dei relativi file APK, scaricabili dal portale APK Mirror (la cui pagina dedicata è raggiungibile cliccando su questo link). Per maggiori dettagli sui metodi di aggiornamento di WhatsApp, vi ricordiamo che potete consultare il nostro articolo dedicato.

Potrebbe interessarti anche: Le nostre guide di WhatsApp

Condividi: