Con la cessione da parte di Huawei ad una cordata di aziende, di fatto HONOR si è liberata dalle restrizioni imposte dall’Amministrazione Trump al colosso cinese e una sorta di conferma arriverà nei prossimi giorni con il lancio di HONOR V40.

Attesa lo scorso lunedì, la presentazione è stata posticipata a giovedì 22 gennaio e, stando alle ultime indiscrezioni, pare che tale rinvio dell’ultimo minuto sia stato determinato da una novità importante: HONOR, infatti, avrebbe trovato il modo di fare esordire i suoi nuovi smartphone con a bordo i Google Play Services.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: ATUTTOANDROID150 + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

579€ invece di 799€
-28%

Ricordiamo che il ban commerciale inflitto dal governo statunitense a Huawei nel maggio 2019 ha comportato, tra le altre cose, l’impossibilità di usare i Google Play Services sui propri device (e quindi anche su quelli di HONOR, azienda di proprietà del gruppo Huawei fino a un paio di mesi fa), danneggiando così le vendite del produttore nei mercati occidentali.

HONOR V40

HONOR V40 dovrebbe avere i Google Play Services

HONOR V40 era già in cantiere durante le operazioni di vendita del brand HONOR e pare che l’azienda sia riuscita a collaborare con Google per ottenere una licenza che consenta di fare esordire il nuovo smartphone 5G con a bordo i tanto preziosi Google Play Services.

Il 22 gennaio sarà lanciata soltanto la versione cinese di HONOR V40, che in Europa dovrebbe arrivare qualche mese dopo con un altro nome (probabilmente HONOR V40 View). Tra le sue feature non dovrebbero mancare un display OLED da 6,72 pollici con refresh rate a 120 Hz, un processore MediaTek Dimensity 1000+, una quadrupla fotocamera posteriore con sensore primario da 50 megapixel e una batteria con supporto alla ricarica rapida cablata a 66 W e wireless a 55 W.

Resta da capire se il produttore continuerà ad usare Magic UI, ossia l’interfaccia personalizzata basata su quella EMUI di Huawei. HONOR V40 dovrebbe essere solo il primo di una nuova serie di smartphone di HONOR ad arrivare sul mercato con i servizi di Google e probabilmente l’azienda con tale device ci permetterà di capire cosa dovremo attenderci per il futuro.