OnePlus vuole migliorare la fotocamera nelle ROM non basate su OxygenOS

OnePlus vuole migliorare la fotocamera nelle ROM non basate su OxygenOS
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/confronto_op2_op3_tta_07.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/confronto_op2_op3_tta_07-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/confronto_op2_op3_tta_07-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/confronto_op2_op3_tta_07.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2016\/08\/confronto_op2_op3_tta_07.jpg"}, "title": "OnePlus vuole migliorare la fotocamera nelle ROM non basate su OxygenOS" }

Dopo aver presentato OnePlus 3 poco più di due mesi fa, il produttore cinese ha cercato di venire incontro alle necessità degli appassionati di modding, aprendo inizialmente i sorgenti del kernel di OnePlus 2 e fornendo in seguito i file necessari per abilitare la funzione di ricarica rapida Dash Charge di OnePlus 3 anche sulle Custom ROM.

OnePlus conferma di essere attenta alle esigenze della community di sviluppatori e attraverso il co-fondatore Carl Pei afferma di essere al lavoro per migliorare le prestazioni della fotocamera nelle ROM che non sono basate su OxygenOS.

Questo non significa che OnePlus abbia intenzione di aprire il codice sorgente relativo alla fotocamera quanto piuttosto di seguire la rotta tracciata da Dash Charge. In questo modo gli appassionati di modding potrebbero sfruttare al meglio la fotocamera anche utilizzando ROM alternative, Cyanogenmod su tutte.

Carl Pei non ha ancor indicato alcuna tempistica per il rilascio dei file necessari alla fotocamera ma va comunque apprezzato lo sforzo che a startup cinese sta effettuando per guadagnarsi la fiducia dei propri clienti. Cosa ne pensate di questa politica. Fa bene OnePlus ad adeguarsi alle richieste dei propri utenti, ovviamente nei limiti del possibile.

Fonte: Xda-developers