Lenovo installerà applicazioni Microsoft sui propri smartphone, uno dei quali sarà presentato a IFA 2016

Lenovo starebbe per presentare un nuovo dispositivo della gamma Vibe, presumibilmente in occasione di IFA 2016, in programma dalla prossima settima a Berlino. La notizia arriva dall’ente americano FCC che certifica gli smartphone e che fornisce qualche indicazione sulla possibile scheda tecnica.

Il nuovo smartphone, di cui non si conosce ancora il nome, dovrebbe utilizzare un display FullHD da 5 pollici, una batteria da 3000mAh ed avere un lettore di impronte digitali collocato subito sotto la fotocamera posteriore. Per il resto sono presenti il supporto alle reti 4G/LTE, il WiFi 802.11 b/g/n e Bluetooth, mentre le rimanenti specifiche sono tuttora sconosciute.

È invece ufficiale l’accordo tra MicrosoftLenovo che permetterà al produttore cinese di preinstallare alcune applicazioni del colosso di Redmond su un numero ridotto di dispositivi. In particolare saranno preinstallati Microsoft Office, OneDrive e Skype, grazie ad una intesa di cross-licensing che copre sia i dispositivi a marchi Lenovo che quello del brand Motorola.

Microsoft continua quindi a stringere accordi con i produttori di smartphone per migliorare la penetrazione delle proprie applicazioni nel mondo Android, visto che la piattaforma Windows Mobile sembra destinata al tracollo, come sottolineano i dati statistici degli ultimi mesi che mettono il sistema di Microsoft sotto l’1% di share del mercato.

Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Walter

    Mi auguro che il mercato dia un segnale forte di boicottaggio delle app preinstallate, in particolare di quelle che necessitano di privilegi di root per essere rimosse. Non poter scegliere cosa installare ed ancor più cosa rimuovere dal proprio dispositivo è aberrante.

Top