Questo sito contribuisce alla audience di

Iliad vuole rivoluzionare il mercato italiano, con offerte super a partire da 2,90 euro

L’arrivo di Iliad, stando a quanto riferito dal CEO della filiale italiana Benedetto Levi in una recente intervista, andrà a rivoluzionare il mercato italiano; nel frattempo continuano ad emergere indiscrezioni su quelle che saranno tariffe, data di lancio e negozi fisici dell’operatore.

Alcune settimane fa Benedetto Levi aveva rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa, questa volta invece è stato intervistato da Forbes Italia. Il tema caldo è stato ovviamente quello dell’esordio ormai prossimo di Iliad sul nostro mercato. Per intenderci, non sono stati rivelati nuovi dettagli, quanto piuttosto ribaditi concetti già più volte ripetuti: “il nostro arrivo costituirà davvero una rivoluzione“. La parola “rivoluzione”, peraltro, viene ripresa e messa in evidenza anche sui manifesti che ricoprono i futuri punti vendita Iliad.

Non poteva mancare una domanda a proposito della data di lancio, alla quale Benedetto Levi ha risposto senza sbilanciarsi: “Lanceremo i nostri servizi entro l’estate. È quasi tutto pronto, lo scoprirete a breve.”

Insomma, tra non molto dovremmo finalmente avere la possibilità di acquistare una SIM Iliad e sottoscrivere le offerte con cui il nuovo operatore vuole “rivoluzionare” il mercato italiano della telefonia mobile. A questo proposito, Levi ha fatto una promessa:

Il nostro arrivo costituirà davvero una rivoluzione. Rispettiamo le persone, parliamo loro in modo semplice e chiaro, le ascoltiamo. Prezzi bassi, offerte trasparenti, semplici, senza costi nascosti per gli utenti che vorranno scegliere i nostri servizi.

In un altro punto dell’intervista, il giovane CEO della filiale italiana di Iliad non ha mancato di sottolineare come la concorrenza stia già cercando di ostacolarne l’operato:

Poco dopo l’annuncio del nostro lancio, un operatore italiano ha registrato qui in Italia il marchio Free, pensando probabilmente di rubarci il nome. Ci chiamiamo Iliad, quindi non è servito a nulla, ma l’episodio in sé lascia pensare. Sono poi diversi gli episodi che dimostrano come il nostro arrivo faccia paura agli operatori storici e generi continue manovre per ostacolarci. Abbiamo visto numerosi tentativi nel vincolare gli utenti con offerte a 12 o 24 mesi, per impedirgli di cambiare operatore una volta che saremo sul mercato.”

Levi ha infine confermato che l’assistenza clienti verrà gestita interamente in Italia. Se siete curiosi di leggere tutta l’intervista rilasciata da Benedetto Levi a Forbes Italia, la trovate a questo link.

Nuove indiscrezioni su tariffe, data di lancio ed attivazione SIM

Stando alle ultime indiscrezioni apprese da MondoMobileWeb, a proposito delle tariffe, Iliad potrebbe portare in Italia una politica simile a quella già adottata in Francia: le proposte potrebbero essere soltanto due, una entry level ed una di fascia più alta, così da andare incontro alle esigenze di tutti i potenziali clienti.

Entrando nel merito delle offerte, quella entry level dovrebbe offrire 500 minuti, 500 SMS e 5 Giga di traffico dati al prezzo di appena 2,90 euro al mese. La tariffa di punta, invece, sarebbe dedicata agli utenti più esigenti e comprenderebbe minuti illimitati e 30 Giga di traffico dati al costo di 9,90 euro al mese. Sarebbero offerte senza dubbio complete, a prezzi pensati per sottrarre utenti agli altri tre operatori. Insomma, Iliad dovrebbe puntare sulle offerte di lancio per accaparrarsi una prima significativa quota di mercato.

A quanto pare, le offerte dovrebbero essere attivabili da tutti ed il lancio ufficiale dovrebbe avere luogo nella seconda metà del mese di maggio. Contestualmente al lancio, potrebbe essere attivata una decina di punti vendita distribuiti in tutta Italia. I punti vendita, come riportato in precedenza, dovrebbero essere muniti di distributori di SIM, acquistabili con procedura automatizzata. Ad ogni modo, in ossequio al decreto Pisanu sulla tutela della privacy, dovranno essere presenti anche delle figure professionali per fini di controllo.

Punto vendita a Catania

Qualche settimana fa abbiamo visto che il primo negozio ufficiale Iliad dovrebbe aprire a Roma. Un altro punto vendita sarà invece presente a Catania, più precisamente presso il centro commerciale Porte di Catania. Lo stand è collocato in uno spazio del gruppo Auchan, che con Iliad ha un’importante partnership, ed è contraddistinto dalla stessa grafica “rivoluzionaria” vista a Roma.

State aspettando il lancio di Iliad? Gli darete una chance? Fatecelo sapere nel box dei commenti.

Vai a: Benedetto Levi, 29 anni e un miliardo di euro da investire in Italia

Fonte: Universofree, Mondomobileweb

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Giorgio Rossini

    Con ” Kena” pago 3.99 euro ogni 30 giorni per 600 minuti e 6 giga di dati. Non mi sembra, quella di “Iliad” una superoffertona

    • maxbasile

      Si in 3 g bella cacata

  • Radon-zr

    Il problema ovviamente sarà la scarsa copertura rete dovuta ai 4 ripetirori in croce che avranno,e la maggior parte presi da wind/tre🙈…magari tra 2 o 3 anni ne riparliamo,ma i prezzi giustamente saranno piu alti.
    Una cosa molto positiva è che, vedrete, ci saranno offertone anche sponda TIM e Vodafone.

  • Annabella Fava

    Una sola considerazione: sicuramente il prezzo sarà proporzionale alla qualità del servizio.

  • Gio_90

    I GB in 4G??

  • SaiMoN

    rivoluzionario su rete wind3 certo come
    no 😂😂

    • Rivoluzione ???? seeeee lallero !!!

      • SaiMoN

        eppure c’è chi lo definisce così 😂

  • Walter

    Ariecco per l’ennesima volta un recap becero di speculazioni che si inseguono da un anno… Nulla di quello che si legge qui è nuovo, né tanto meno ufficiale.

    Le SIM online non si possono vendere, se non è cambiata la legge, per via della normativa antimafia che prevede il riconoscimento della persona a cui si attiva la SIM stessa: in pratica non basta un documento di identità valido, il venditore ha l’obbligo di accertarsi che il portatore del documento non sia una terza persona, ma il reale intestatario.

    PS: A Roma sono stati già individuati due store ufficiali: Visti coi miei occhi a Romaest e Porta di Roma, negli omonimi centri commerciali.

    • LucasZilli

      Wind vende le sim online da mesi, a verificare l’idendità ci pensa il corriere incaricato.
      Detto questo l’avvento di un nuovo operatore che fa leva su alcuni limiti fa solo del bene per tutti.

    • maxbasile

      Ma chi te le dice certe stronzate?????tutti vendono le sim online

  • Cortes Deangelis

    credo che sara’ possibile acquistare la sim online.

  • VaDetto

    Su che reti si appoggia? Perché ok 30 giga ma se vanno lente na chiavica, so inutili!

    • ILCONDOTTIERO

      Si appoggiano sul mar adriatico

    • solurimbr

      Ha la sua rete, fatta delle antenne che ha acquistato da WindTre, dalle nuove antenne che sta installando e da quelle in affitto da Cellnex.

      Poi va in roaming con WindTre, ma non ho capito se solo per il 2G o anche per il 3G/4G.
      Comunque è nuovo e la copertura avrà certamente qualche buco.
      La velocità effettiva dipenderà dall’affollamento.

      • Michele

        per la copertura basterà consultare il sito internet una volta che sarà attivo , ma credo che le periferie di città, non tutte ma quasi, resteranno a bocca asciutta…

      • Walter

        La rete proprietaria non sarà sufficiente almeno per qualche anno, il grosso lo faranno in roaming su rete Wind3… e qua scatta il panico.

        3 per lo meno, da quando ha ceduto i suoi ponti radio migliori ad Iliad, ed ha iniziato ad usare l’infrastruttura ex Wind, è peggiorata molto…

Top