Google migliora la combinazione delle immagini su Street View

Google migliora la combinazione delle immagini su Street View
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/google-street-view-cars-2-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/google-street-view-cars-2-533x400.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/google-street-view-cars-2.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/google-street-view-cars-2.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/google-street-view-cars-2.jpg"}, "title": "Google migliora la combinazione delle immagini su Street View" }

Il team di Google è al lavoro su importanti modifiche che miglioreranno in maniera consistente il servizio Street View, uno dei più apprezzati tra quelli offerti dal colosso di Mountain View.

Nei mesi scorsi Google ha iniziato ad utilizzare nuove auto con migliori equipaggiamenti fotografici per garantire standard qualitativi sempre più elevati e i suoi ingegneri si stanno impegnando anche per combinare le immagini catturate dalle “rosette” (ossia l’insieme di 15 sensori indipendenti montati in ogni fotocamera rotonda presente sui tettucci delle auto Street View che scattano foto senza sosta).

Il software a cui stanno lavorando gli sviluppatori di Google è quello che gestisce le cuciture delle immagini catturate dalle “rosette”, in modo da renderle più armoniose e garantire una visualizzazione tipica con la prospettiva di un pedone.

Ecco una breve dimostrazione di tale nuova tecnica:

Il team di Google sta anche lanciando un nuovo algoritmo che rende l’esperienza complessiva ancora migliore, garantendo immagini senza soluzione di continuità e ciò anche nel caso in cui l’utente decidesse di zoomare per avere una visualizzazione più grande.

Il colosso di Mountain View sta usando questa nuova tecnica per migliorare i panorami già esistenti in Street View. Ecco qualche esempio:

Niente male, non trovate?

Fonte: Techcrunch
Condividimi!