I nuovi Acer Chromebook 11 (2016) e Chromebook 14 fanno il loro debutto sul Google Store: √® possibile trovarli anche nella sezione italiana del sito, anche se purtroppo, almeno per il momento, risultano “non disponibili”.

I due dispositivi non montano sistema operativo Android, ma come sapranno coloro che hanno letto i nostri articoli di qualche settimana fa Google ha deciso di implementare su Chrome OS il supporto alle applicazioni del robottino verde: questo il motivo della loro comparsa sullo Store di Big G.

Acer Chromebook 14 √® il modello pi√Ļ costoso, ma offre un buon rapporto qualit√†-prezzo:¬†costruito in alluminio, dispone di display LCD IPS da 14 pollici Full-HD, 4 GB di RAM DDR3 e 32 GB di memoria interna SSD (con 100 GB di spazio cloud su Google Drive per 2 anni); il tutto viene mosso dal processore quad-core Intel Celeron N3160¬†(2M Cache, 1,6 GHz). Le dimensioni si attestano in¬†341 x 236,6 x 16,95 mm, con un peso di 1,54 chilogrammi, mentre per quanto riguarda l’autonomia si parla di circa 12 ore. Presenti naturalmente Bluetooth 4.0, HDMI, due porte USB 3.0, lettore di schede SD e jack per le cuffie. Il prezzo? Negli Stati Uniti √® venduto a 299,99 dollari.

Acer Chromebook 14

Acer Chromebook 11 (2016) √® invece pi√Ļ piccolo, come suggerisce il nome: monta un display LCD IPS HD da 11,6 pollici a risoluzione¬†1366×768, 2 GB di RAM DDR3, 16 GB di memoria interna SSD (anche qui con 100 GB di cloud) e processore Intel Celeron N2840 da 2,16 GHz. Le dimensioni sono ovviamente pi√Ļ compatte (204 x 294 x 18,6 mm, con 1,1 kg di peso), ma nonostante il maggiore utilizzo di materiali plastici rimane la struttura in alluminio. L’autonomia si attesta sulle 9 ore e in questo caso il prezzo √® di 179,99 dollari.

Acer Chromebook 11 (2016)b

Negli Stati Uniti e in Canada i prodotti sono gi√† disponibili all’acquisto, ma come spesso accade non abbiamo indicazioni sulla vendita nel nostro Paese: la loro presenza nella sezione italiana fa comunque ben sperare; non ci resta che attendere ulteriori sviluppi.

Via, fonte 1, 2