Questo sito contribuisce alla audience di

Editoriale – Ecco perché non passerò a Samsung Galaxy Note 9 (e non comprerò altro)

L’ufficialità di Samsung Galaxy Note 9 credo sia un fatto oscuro a pochi tra quelli che ogni giorno masticano tecnologia. Si tratta del solito smartphone a cui è difficile trovare una pecca, e probabilmente questa è la prima volta in cui, di fatto, è impossibile trovarne una che non sia pretestuosa. Pensateci. Anche la batteria poco capiente – unica vera critica che si può muovere all’eccellente Galaxy S9+, i cui 3500 mAh erano prosciugati dalla pessima (quanto cronica) gestione energetica dell’interfaccia utente – sembra essere un ricordo sfocato. Se prima la Ferrari andava in giro con il serbatoio di una Punto, adesso le è stato regalato quello di una Maserati. Rispetto la nutrita folla di appassionati a cui Samsung sta poco simpatica, ma mettiamo per un attimo da parte le antipatie e guardiamoci negli occhi: c’è un fianco scoperto in Galaxy Note 9? Sul serio vogliamo attaccare la mancanza della radio o quella degli infrarossi? Sono funzioni minori: se domani potessi contare quanti, potendolo acquistare, lo lascerebbero sullo scaffale per una delle due assenze, oggi non scommetterei su numeri elevati.

Finalmente un Note con il sensore d’impronte nella posizione corretta: ahi ahi, Samsung…

Io, felice possessore di un OnePlus 3T capace nel giugno 2017 di sottrarmi all’ovattato ecosistema iOS (avevo un iPhone 6s), da marzo sfrutto con piacere la complessità della Samsung Experience. Intendiamoci: l’interfaccia coreana è concettualmente distante dalla OxygenOS di OnePlus, e a differenza del gelido prospetto tecnico è perfettibile. Per prima cosa mi affretterei ad alleggerirla, se la curassi io. Si tratterebbe senza dubbio di fare una cernita delle funzioni, con l’implicazione di caricarsi sulle spalle la responsabilità di toccare il principale vantaggio competitivo sulla concorrenza. Samsung ha voglia di farlo? Certo è che in un top di gamma da mille euro con appena qualche mese di vita (e di dati) sulle spalle, personalmente non sono disposto a tollerare la minima incertezza. Datemi pure dell’integralista, ma prima Apple e poi OnePlus mi hanno abituato male. Oggi, peraltro, buona parte della concorrenza premium (ad esempio Huawei Mate 10 Pro, come documentato da Matteo) è capace di mantenere inalterate fluidità e pastosità per diverso tempo.

Date in pasto a Google “colorazione affascinante”: troverete questa foto – OnePlus 6

Tuttavia questa leggera insofferenza non mi porterà a sostituire Galaxy Note 8, né con OnePlus 6, né con Huawei P20 Pro e neppure con la sua naturale evoluzione, Galaxy Note 9.
Il primo è fuori dai giochi principalmente per la mancanza della ricarica wireless. Colpa di Nexus 5, e del successivo periodo di convivenza forzata con il groviglio di cavetti sparsi che avevo dimenticato, arrestatosi solo tre anni dopo con l’acquisto di Note 8. Col piffero che me ne separo un’altra volta.
Gli altri “no” sono la mancanza della certificazione IP (ok, è water resistant, ma quella sigla dà una tranquillità in più) e di una seconda fotocamera che abbia una funzione “tangibile” (wow, sono riuscito ad evitare “che abbia un senso”).
Huawei P20 Pro è perfetto, non fosse per un enorme difetto sufficiente da solo ad oscurare le assenze di ricarica wireless e Bluetooth 5.0. Non è la “tacca” – che seppur non veda di buon occhio confido che alla lunga ci si possa fare l’abitudine – ma l’interfaccia, la EMUI. Viviamo una fase di generale appiattimento nel design degli smartphone, e l’unica opportunità rimasta – ribadisco l’unica – per “firmare” la superficie anteriore è dedicarsi anima e corpo su quello che si vede quando lo schermo è illuminato.
Non si differenzia uno smartphone da un altro mettendo un isolotto sul display (magari esteso quanto la Sicilia come quello di Google Pixel 3 XL su cui i rumor insistono da giorni, lo avete visto?), erodendo un millimetro di cornice o mantenendo il sensore biometrico davanti, benché sia una comodità rilevante. Non voglio avere a che fare quotidianamente con un’interfaccia che tenta di riportami indietro di parecchi anni. “Huawei la rivedrà”, obietterà qualcuno. Chiaro. Ma quando?
Rimane Galaxy Note 9. Qui la questione è ancor più semplice da dirimere: qual è il principale motivo per cui un possessore di Note 8 dovrebbe prendere in considerazione un “Note 8s”? Abbiamo già affrontato la questione nel modo più “scientifico” possibile e alla fine della fiera, secondo me, si riduce tutto alla batteria. Non c’è altro. Quei 4000 mAh emettono un cinguettio irresistibile, e quelli come me che di ansie ne hanno già a sufficienza fanno volentieri a meno di aggregarne un’altra, quella da autonomia. Vorrei vivere una vita il più possibile tranquilla, quelle poche volte che mi avventuro lontano da scrivania, libri e PC. Già, “quelle poche volte”. Un momento: voglio davvero scucire diverse centinaia di euro per “quelle poche volte”? Forse no. Forse accetto il compromesso di avere dietro un power bank.

Io terrò Note 8. Voi che farete?

Vedremo come si comporterà Samsung Galaxy Note 9 nella recensione del nostro Matteo, per il momento (salvo sorprese) mi terrò stretto Galaxy Note 8, almeno fino al momento in cui arriverà un altro smartphone a far breccia nel cuore impressionabile di un appassionato di tecnologia come me. E come molti di voi.

Nota: questo articolo è un editoriale e, in quanto tale, rispecchia l’opinione di chi scrive senza voler assumere carattere di notizia oggettiva o di cronaca dei fatti. Esso è un articolo in cui vengono esposte le opinioni personali dello scrivente e, in quanto tale, non è oggettivo e può essere contrario all’opinione di chi legge. Invitiamo tutti i lettori a commentare tramite gli appositi strumenti mantenendo il rispetto del pensiero altrui.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Vuoshino

    Meglio oneplus 6 a 569 o samsung galaxy s9+ a 619?

    • Gr@ziano

      Bella domanda. Anch’io ultimamente sto cercando notizie. Il problema che OnePlus in giro non lo puoi vedere. Se hai soldi puoi provare a prenderlo con Amazon e poi renderlo.
      Avuto s9+ gran bel telefono.
      Se prendi OnePlus e xke a sto giro vuoi un cellulare duraturo nel tempo visto che dicono che rimane veloce mentre Samsung rallenta e nel giro di due tre anni sei disperero a venderlo

  • Gr@ziano

    Io vendo una pecca.
    Pecca ne ultimamente mi da svariati top gamma avuti
    (Note8 -s8 -s9+) non sono immediati. Non sono pratici. Pronto all uso.
    Cambio spesso cellulari e alla fine torno ad iPhone plus. Pronto all uso in QULSIASI cosa.

    Un notr9 da 6,4 pollici ma che te ne fai tutti i giorni ??? A parte chi lo usa x lavoro.. ma ragazzi o comunque 30/40 enni, tutti i giorni portassi dietro sto tablet x usarlo come ?? X avere schermo grande x Facebook whatsapp ? Oppure x i giochini stupidi ?
    Unisci i fatti della non immediatezza e dello sblocco sul retro (terribilmente scomodo )
    Mi fanno sempre tornare ad iPhone. Eppure mi sento dire che amo la serie note dei Samsung e amo Sony come marca …

    • RedRobin8

      Solo una cosa mi sfugge del tuo commento dato che torni ad usare iPhone 8 Plus: “…tutti i giorni portassi dietro sto tablet x usarlo come ??…”

      iPhone 8 Plus: 78.1 x 158.4 x 7.5 mm, 5.5 pollici – 1920×1080 px

      Note 9: 76.4 x 161.9 x 8.8 mm, 6.4 pollici – 2960×1440 px

      iPhone è più largo di Note 9 di 2 mm e 3 mm più alto. A mio avviso è la larghezza che determina la scomodità dato che grazie ai tasti funzione si torna indietro senza problemi.

      • Gr@ziano

        X via del lavoro uso spesso il marsupio.
        Anche se l’affermazione dovrebbe essere giusta come detto tu è più largo è più alto (andrebbe confrontato con note8,dato che il note9 non l’ho usato) ,
        Come detto prima iPhone è più immediato hai tutto a portato si mano. Un display come iPhone plus consuma anche poca batteria.
        Certo quello dei Samsung sono bellissimi, ma o lo usi per lavoro/università oppure usarlo quotidianamente per persone normali quindi telefonate social messaggistica .. ha poco senso
        Ad esempio con iPhone torno indietro con uno swipe da sx a dx. Il pollice è proprio lì. Con i Samsung invece devi piegare il dito fino al tasto indietro. Che se vuoi una cosa bella deve essere illuminato e con vibrazione (quindi altro consumo di batteria ).

        Basterebbe almeno che Samsung o Android risolvessero i consumi in standby

        • RedRobin8

          Quindi ora che abbiamo visto che le dimensioni di note 8/9 sono inferiori ad iPhone, queste non sono più un problema ma è diventato un problema piegare un pollice…ok. peccato che sul note i tasti sono a schermo e basta scaricare un app per avere le gesture se proprio hai problemi ai tendini.
          Il display di iPhone 8 plus consuma meno forse perché ha una risoluzione di un telefono da 200€
          (vedi xiaomi note 5) ma non è un problema, in fondo sul note il display è “bellissimo” ma meglio spendere 900€ per un telefono con risoluzione ridicola, ottimizzazione cornici pure (5,5″ dove altri mettono 6,4″). Poi, il fatto che non si riesca a fare nulla di serio durante la giornata causa iOS questo non è un problema :)

          • Gr@ziano

            Esatto. Hai detto tutto giusto anche se con ironia ma grosse linee ci siamo ..
            senza contare assistenza/aggiornamenti/ecosistema/smartwatch

  • Edoardo

    Commento molto coraggioso che apprezzo moltissimo! La cosa interessante che si ricava da queste considerazioni, e’ la totale staticita’ del mercato smartphone: da anni ormai nulla di nuovo sotto il sole, qualche Gb in piu’, qualche pollice in piu’, qualche risoluzione dello schermo in piu’, qualche memoria in piu’, qualche autonomia della batteria in piu’ (o in meno, a seconda degli interessi di mercato…) ma sempre la stessa minestra riscaldata, la solita minestra Android che mi ricorda la minestrina bianca con un po’ di prezzemolo delle suore all’asilo. Morto Symbian, morto Blackberry e, da ultimo, morto Windows 10, il solo che aveva qualche idea nuova ed interessante ma che non ha saputo vendere (o il mercato non ha saputo o voluto capire). IOS? E’ il sistema operativo “migliore di sempre” e dentro questa sentenza assurda e contradditoria ci sta tutta la filosofia Apple, che pero’ ha grande presa e sa vendersi molto bene.

  • Davide

    Editoriale interessante fino ad un certo punto..mi spiego.
    Hai un note 8..l’avesse scritto Alberto, che in un video ha detto di usare ancora Oneplus 3T avrebbe avuto molto piu senso, o comunque sarebbe stato piu interessante capire le scelte, ma tu hai un note 8, un top gamma, se non IL top gamma del 2017. è comprensibile l’assenza dell’esigenza di cambiare.

    Credo sia normale che OnePlus 6, Huawei P20 Pro e Note 9 non diano sufficienti motivazioni per cambiarlo..ma quand’è stata l’ultima volta che da un anno all’altro si è sentita questa esigenza? Forse da Note 4 a Note 8, ma li di anni ne passarono 3 causa esplosioni del 7, salto del 6 e un 5 non europeo.

    Note 9 ha senso se hai un note 4, un s6 edge plus, o ti piace un telefono grande e vuoi finalmente sfruttare tutto quel display, sempre che abbia senso spendere 1000€ per un telefono..ma quello è tutt’altro discorso.

    La cosa interessante che si ricava da questa riflessione è che nessun top gamma è perfetto, e sono imperfezioni banali quanto sostanziali, come se i produttori non le mettessero per giustificare il top gamma successivo. Samsung ha un’evidente obsolescenza programmata causata dalla ui, oneplus ha tanto margine lato fotocamera, impermeabilità, ricarica wireless che baratterà col prezzo temo, huawei ha una grafica che dubito non abbia una degna evoluzione già pronta..insomma confidiamo nel 2019 per il telefono perfetto?

    • Sono d’accordo con te, già solo l’evidente obsolescenza programmata mi spinge a non comprare più un solo dispositivo Samsung dopo averli acquistati per anni. Hanno un’etica pari a zero, ogni aggiornamento software rilasciato per il modello precedente non fa altro che peggiorarlo per passare al modello successivo, questo perché purtroppo il mercato degli smartphone è abbastanza fidelizzato e un fanboy continuerebbe a comprare (quindi vedere buono quel marchio) anche se attaccassero su mattone due tasti giusto per chiamare. Lo ero io stesso con Samsung, ottimi prodotti, ma finalmente sono riuscito a capire che un’azienda così politicamente scorretta non merita un centesimo dei miei soldi. Sono passato ad Apple che fidelizza più di tutti i propri clienti ma se ben ci riesce c’e un motivo: basta dare un’occhiata al sito web e si nota subito la trasparenza verso i clienti ai massimi livelli, ogni possibile problema viene spiegato nel sito (sia software che hardware). Ti si rompe il display? Il sito ti dice quanto andrai a spendere. Piccoli accorgimenti che fanno di Apple una delle migliori aziende con attenzione al cliente, la loro forza è questa, a prescindere dai loro prodotti che possano piacere o meno.

      • Davide

        Io ho avuto apple per anni, (iphone, ipad e mac) e per anni ha praticato l’obsolescenza senza scrupoli su ios, mentre il contrario su macos..il che mi spinse a tornare al mondo android che con il modding riusciva ad argianare questa problematica. Spero siano cambiati. Ovviamente l’attenzione al cliente è sempre stata ottima..

        Sinceramente da quando ho conosciuto oneplus, difficilmente cambierei marchio..possono offririmi fotocamere mirabolanti, o altre caratteristiche fantascientifiche ma ho un telefono di piu di due anni, che va ancora senza il minimo lag, che verrà aggiornato a P e che ha un’assistenza fantastica..quindi nel caso dovessi tornare su android te lo consiglio vivamente..

        • In Android ho avuto ogni marchio possibile tra cui OnePlus One e OP5, ottimi telefoni ma carenti su alcuni punti fondamentali per me, fotocamera e feed della vibrazione abbastanza scadente che reputo fondamentale nel mio smartphone e sotto questo punto di vista riesce a soddisfarmi solo il Taptic Engine di Apple. Tuttavia oltre ad iPhone X ho uno Xiaomi come secondo telefono giusto per rimare sempre al passo con le ultime novità Android. Per quanto riguarda l’obsolescenza su iPhone dipende, venne fuori la questione delle batterie ma fu spiegata la questione come usura della batteria abbassi le prestazioni dell’hardware e quindi del software, cambi batteria ad un iPhone 6S es hai prestazioni comunque elevate. Per non parlare degli aggiornamenti software: iPhone 5s che è un dispositivo del 2013 riceverà iOS 12 ad ottobre. Supportato dopo 5 anni e questo sta a dimostrare la serietà dell’azienda che non abbandona un dispositivo per indurre a comprare l’ultimo modello, possono permetterselo perché a prescindere un loro cliente, nella maggior parte dei casi, acquisterà il modello successivo.

          • Davide

            sul feed della vibrazione sfondi una porta aperta..mi chiedo perchè nel mondo android non introducano il taptic engine..
            Questione prestazioni legate alla batteria di iphone è un discorso delicato..non so se hai provato il 5s dopo gli ultimi aggiornamenti..un fermacarte..
            D’accordo, preserva la batteria ma a che prezzo? soprattutto lo hanno spiegato e lo hanno reso disattivabile dopo che migliaia di utenti hanno minacciato una class action..
            Sono quisquiglie ovviamente, non toglie nulla all’impegno di aggiornare i propri device..

  • flashrandom

    Ora lo dite, che la batteria del Galaxy fa pena, ma quando avete fatto la recensione vi siete guardati bene dal dirlo, voi come tanti altri che, evidentemente, ricevono qualche pubblicità da Samsung e non vogliono farli arrabiare.
    E, ovviamente, telefoni eccelsi e con batteria infinita, come lo Xiaomi Mi Max 3 o l’Ulefone Power 3 (altro che 4000 mAh), nemmeno li citate, perché non vi pagano con la pubblicità.
    E allora, almeno, risparmiateci questi editoriali finti sinceri.

    • Walter

      Per carità, da una parte ti si potrebbe anche dare ragione, ma se l’argomento che usi è paragonare un Ulefone ad un Note, definendolo poi eccelso, qualcosa proprio non torna…

      Facile che un telefono duri tantissimo, quando hai 6Ah di batteria, con un SoC Helio di MTK…ciò però non fa di lui un telefono eccelso. Il Mi Max 3 è un ottimo device, ma comunque va collocato in un’altra fascia.

      Insomma, se dobbiamo paragonare una Ferrari ed una Panda, non possiamo pensare che nessun recensore possa mai dire che tutto sommato la Panda vale la Ferrari.

      Che poi con Samsung ci vadano un po tutti “morbidi” è un dato, come però questo non svaluta l’editoriale in questione.

      • flashrandom

        Onestamente, per l’utilizzo del 90% delle persone, non si nota alcuna differenza tra un Note e l’Ulefone, che sto usando da 3 settimane e mi ha davvero sorpreso. Solo i pochi che ne fanno un utilizzo davvero spinto, per tutti gli altri Ulefone o simili ormai sono buonissimi.

        • Walter

          Potrà essere vero, come è vero che se stai nei limiti di velocità urbani, con la Panda arrivi a destinazione nello stesso tempo della Ferrari, e spendi meno di carburante. Ma non per questo ha senso paragonare le due auto sullo stesso piano. Non è in discussione l’utente medio, è una recensione sull’oggetto.

          Io sinceramente già ti dico che un SoC Helio ha senso solo per certi tipi di usi…non proprio eticissimi, o se cerchi un telefono low budget per farci pochissime cose basilari. Altrimenti, tra la scarsità di mod, il chiaroscuro che contraddistingue i chip stessi e varie altre cose, si tratta di un incauto acquisto.

          Di contro, chi compra un Note 9 dovrebbe avere ben altri tipi di esigenza. Il fatto che poi se lo comprino anche persone solo per il gusto di provarlo, è un discorso diverso.

          • flashrandom

            Si, va bene, peró il paragone corretto non è tra Ferrari e Panda, ma tra Ferrari e Audi. Credimi che ormai anche cinesi del tipo Ulefone Power 3 vanno veramente bene. In 21 giorni non ha avuto un rallentamento e un intoppo, tutto davvero buono, schermo ottimo, segnale pure, internet una scheggia anche con 15 finestre aperte, etc. Queste sono Audi…

    • Davide

      Non voglio fare l’avvocato difensore ma:

      – Recensione del Note 8 : “La batteria […] è sufficiente per arrivare a sera nella maggior parte delle condizioni di utilizzo. […]
      se passerete la giornata all’aperto sarà difficile andare oltre le 4h di display acceso […] scordatevi di utilizzare il Note per più di una giornata consecutivamente: il draining in stand-by è sempre elevato per cui volenti o nolenti a sera dovrete ricaricare.” Se io fossi Samsung e li pagassi, vorrei i soldi indietro oltre al fatto che han detto ora le stesse cose.

      -Paragoni: il note è il note. Non ha un termine di paragone, nessuno sul mercato fa ciò che fa lui con la penna. Poi puoi trovare mille difetti ma è a se stante. Power 3 monta un Mediatek Helio P23 è un pataccone cinese senza alcuna ottimizzazione. Il mi max 3 per quanto sia decisamente migliore, ha comunque un processore meno prestante e in comune ha solo la grandezza, ma non la sfrutta..

  • Giovanni Priolo

    Io terrei ancora il mio Galaxy s6 flat, va ancora una bomba ed è molto gradevole esteticamente. Il problema però, adesso, è la batteria, dopo 3 anni di servizio si è degradata abbastanza e non supero 1h e 30m di display con 5h di uso ( prima 3h di display con 10h di uso circa).
    Penso prenderò un s8 quando lo troverò a buon prezzo.
    La mia esperienza android è iniziata con Samsung con s3, poi s4, s5 e s6 che è quello che ho tenuto per più tempo, senza avere l’esigenza di sostituirlo.

  • Dany

    Io nn ho scelta. Ho 35 anni ma nonostante ciò, mi sembrano tutti inutilizzabili padelloni (con una mano). Mi tengo stretto il mio XZ1 Compact.

  • Angelo Saviano

    Complimenti per L articolo. Osservazioni molto giuste. Sto cercando uno smartphone medio gamma che abbia una buona autonomia da tenere come muletto e pensavo al MI A2 lite. Per caso puoi consigliarmene anche qualcun altro?

  • Orboddio

    Io mi tengo stretto il mio nokia 3210

  • loripod

    Io resto fedele al mio XZ Premium almeno fino al 2020, volevo un esperienza più stock possibile e solo Sony lo permette senza spendere follie,
    Samsung ha la sua GUI che odio, oneplus non mi convince ancora per il supporto a lungo termine sui dispositivi, oltre a non piacermi tacche e 18:9 e perchè no mettiamoci il borderless non so se mi farò ancora top di gamma in futuro.

  • vaino

    resto con il fantastico note8

  • Grimafil

    Parli con uno che si tiene stretto un S7 flat! Se non riesci a rinunciare a qualcosa, fai presto a scegliere ;)

  • Davide Bergamaschi

    perfettamente d’accordo con tutto quello che hai scritto, però quella batteria…manna mann

  • Belpaese ma non ci vivrei più

    E io sono costretto a restare permanentemente col mio S7 Edge perché al lettore di impronte frontale non posso rinunciare…

  • thomas vacca

    Salve io acquistai il mio note 8 il 15 settembre 2017, ad oggi mi ritrovo con un assistente che parla in tre lingue tranne in italiano , non penso di passare al note 9 solo per avere 500 mAh in più , Samsung poteva dare di più si sente la mancanza di una vera novità nel mercato dei smartphone .

    • Grimafil

      Note 8 ha 3500mah? Pensavo meno

      • Giuseppe

        Sono 3300 infatti

        • thomas vacca

          Sì è vero scusate , ma comunque 700 mah in piu non sembra una presa in giro?

          • Bio’

            fanno la differenza, quelle 2 ore in più di sot le fai

  • merlocan

    Ma scusate 8 gb di ram e 512 gb di rom non vi bastano… Io ho un note 8 e ho immediatamente approfittato della valutazione di 600 euro di Samsung. Poi ognuno fa quello che vuole 😜

    • Orboddio

      Bravo. Hai fatto esattamente quello che samsung voleva: che tu tirassi fuori dal portafogli dai 600€ in su… hai proprio ragione, ognuno fa quello che vuole.

      • Gr@ziano

        E un ottima primo che molti non capiscono. Ammesso e concesso che qualcuno voglia cambiare cellulare. Note8 valutato da Samsung 600€ e buono. Da privato dopo mille sbatti fai fatica a venderlo a 750€. Il mio venduto a 680€. Certo rimane comunque un prezzo alto. Conveniva a vendere note8 a 500€ e comprare prima di Natale note9 a 700/800€
        Oppure vendere note8 e con quei soldi pagare le rate e fare abbonamento

        Ricordamo che pagare 1000€ un telefono non significa tirare fuori 1000€ subito

        DETTO CIÒ
        QUALCUNO dovrebbe intervenire sui prezzi. E iniziare un gioco al ribasso e vedere quale azienda è più brava ad offrire un top gamma al minor prezzo un po’ come nella telefonia .
        Ma penso che il discorso sia più complesso. Dai prezzi delle caratteristiche su guadagni/vendite.
        Ad esempio note9 con 128gb ma chi gli ha chiesto ?? Magari un 64gb con 100€ in meno aveva più senso.
        Magari un 6,2 pollici full hd aveva più senso di un 6.4 qnd+, e risparmiare in altra 100€.
        Insomma si può benissimo arrivare ad un mas di 800/900€ anche xke aziende Android non offrono NESSUN RAPPORTO ALLA CLIENTEA COME FA APPLE.
        1- sostituzione delle telefono in giornata
        2- Apple care x danni accidentali.
        3- aggiornamenti
        4- ecosistema

  • CRC

    A me il Note9 piace, è finalmente estremamente concreto e quasi professionale. Avendone avuti diversi, apprezzo tantissimo la penna. Quello che vedo come un malus pesantissimo è pero l’Exynos, che ammazza il modding, almeno quello serio, perché se dopo un anno mi stufo e voglio una ROM AOSP, cominciano i problemi. E una buona gestione dual SIM, che ormai nessuno ha, perché indigesta agli operatori. Però all’estero, ma anche a casa, farebbe davvero piacere.

    • Davide Bergamaschi

      prendere un note e poi pensare al modding??

      • CRC

        Perché no? Sia per la personalizzazione che come via di fuga dalla Samsung experience (LOL). Non è che se compri una BMW questo esclude il mettergli dei cerchi o togliere il limitatore.

    • Dany

      Discorso modding l’ho avuto anche io a settembre nel decidere si prendere il mio Xperia XZ1 Compact (ero abituato bene con il mio Nexus 5). Alla fine alla mia età nn avrei più tempo per stare a giocare con adb, Root, etc…. Inoltre da Nougat in poi Android mi sembra un OS sufficientemenre maturo senza dover modificarlo

      • CRC

        Non si tratta di giocare, si tratta di un paracadute contro Samsung e la sua SamExperience. Se fra due anni voglio passare il telefono a mia madre o mio padre, ci metto Lineage e va felice per altri due anni. Con il software Samsung (ma mettici pure un nome qualsiasi) non è per niente detto. È come avere un PC su cui gira solo Linux, o un Mac: per me è estremamente limitante. E considerati i 1000€ necessari, ogni limitazione è inaccettabile.

        • Dany

          … E allora nn prendere Lagsung

          • CRC

            Parlare per parlare, dico la mia. Poi trovami tu una alternativa al Note.

  • Claudio

    Io ho risolto tutto con un favoloso Xiaomi Redmi 5 plus…. Spendendo la metà della metà ,e ottenendo una batteria da 4000….

    • CRC

      Perdonami, da sostenitore dell’incredibile rapporto qualità/prezzo di quasi tutti gli Xiaomi, è come confrontare il sole con la luna. Sono due cose diverse.

    • Orboddio

      Wow. Due telefoni proprio uguali-uguali! E come penna ti porti dietro una Bic? Sai, io ho risolto tutto comprando una favolosa Fiat marea invece di una Maserati, spendendo meno della metà della metà e ottenendo un serbatoio della benzina da 50 litri!

      • Claudio

        Ottimo il tuo commento, Orboddio, calza a pennello, infatti proprio ieri ho visto un video di una BMW che non riusciva a passare una Panda in autostrada…. Ecco ,vedi, il mio Redmi è come la Panda, e il tuo come la BMW, per’altro, c’è da considerare che tu dovrai fermati a fare benzina, io posso continuare senza fermarmi.
        Ciao.

        Il lun 13 ago 2018, 07:46 Disqus ha scritto:

  • IRNBNN

    Io voglio vedere come va la batteria…il soc exynos di quest’anno non è proprio il massimo per i consumi

  • Leyou Zhou

    d altronde come s8 e s9 chi ha s8 non va a comprare s9, xke in fin dei conti sono identici. oramai parlare di prestazioni e inutile, a occhio nudo, un 835 gira come un 845.

  • Olivia Kellner

    …e io mi tengo stretto il mio Pixel 2 xl 128 gb acquistato appena quattro mesi fa! Il 3 xl (con il suo bruttissimo notch 😲) non sembra aggiungere molto, considerato che mi è già arrivato l’aggiornamento ad Android Pie e tutto funziona alla perfezione. Per una fan di Android stock e più che sufficiente, direi…
    I Samsung hanno un bellissimo design, e innegabile, ma tutti quei “fronzoli” non mi servono. La mia seconda scelta sarebbe Oneplus 6, offre davvero tantissimo per quel prezzo!

    • Giuseppe

      Dopo aver visto quale tragedia ha investito il prossimo sto rivalutando molto Pixel 2 XL. L’anno scorso non mi aveva convinto per via di un design borderless fin troppo conservativo, ma se per Google evoluzione vuol dire piazzare una zattera sul display…

  • Marco Greggio

    Non hai minimamente menzionato un Sony a mio avviso i migliori smartphone Android che ahimè in Italia, forse per il poco marketing, non prendono piede

    • Giuseppe

      L’ultimo Sony degno di nota, per me, era Z3, che ho avuto in colorazione Copper (mamma che bello!). Da lì in poi… Disastro

  • Acida Lisergica 🍄

    Idem…mi terrò il Note 8 che va benissimo così com’è, e poi ha senso aspettare la tecnologia 5G ormai.

    • Giuseppe

      5G e una direzione chiara sui sistemi di sblocco!

      • ProseccoDoc

        Soprattutto il prossimo anno quando copieranno il Face ID

        • Acida Lisergica 🍄

          Spero che lasceranno le impronte onestamente.

          • ProseccoDoc

            Xche mai? Se tu Avessi iPhone x lo capiresti

          • Belpaese ma non ci vivrei più

            Frontali però che dietro sono inutili…

          • Acida Lisergica 🍄

            Sì ancora meglio sul pannello frontale.

      • Acida Lisergica 🍄

        Per l’enterteinment contemporaneo, Realtà virtuale e anumentata il 5G sarà una manna. Ancora non sono entrati nell’uso comune ma per me sono uno spasso…il 5G cambierà le cose e segnerà l’epoca dei visori e degli smartphone superconnessi.

  • Rommel

    finalmente un articolo in cui non compare la parola “FOTOCAMERA”!

  • Francamente, da possessore di iPhone X ed ex Samsung, mi ha entusiasmato più lo smartwatch che il Note9. Sono scappato da Samsung perché ha riempito i suoi telefoni con troppe personalizzazioni e perché gli aggiornamenti Android arrivano dopo più di un anno dall’uscita, scandaloso. Dovessi tornare ad Android, opterei solo per uno smartphone con Android stock.

  • ProseccoDoc

    Io invece direi di aspettare 6 mesi …. Note otto lo vendi a 450 usato e a 650 prendi il Note 9 nuovo

    • PAOLO ZANNATO

      Note 8 lo trovavo ieri a 479€ su Ebay Imperdibili. Fra sei mesi non penso lo rivendresti a 300€.

  • Casper

    Ti metto un altro punto di vista per rispondere alla tua domanda, che mi sta facendo proprio propendere verso note 9. Anch’io ho l’8. Penso che se lo mettessi in vendita ci farei 450/500 euro. L’ho preso con i 300 euro di sconto per i members, pagato 690… Samsung me ne ridà 600. Quasi l’intero prezzo che l’ho pagato. Non so voi ma a me questo dettaglio mi sta facendo davvero riflettere. Non ho mai perso così poco tra l’acquisto del cellulare nuovo e la rivendita da usato. Io vorrei acquistare s10 ma sicuramente avrò un controvalore molto più alto vendendo un note 9 rispetto ad un 8 e conto di rivendere il 9 ad un prezzo che mi faccia acquistare s10 con un esborso massimo di 200 euro.

    • ProseccoDoc

      Scusa ma come si fa ad ottenere lo sconto members x note 9?

      • Casper

        Per il note 8. Ho preso il note 8 a 690 dopo aver ricevuto la mail di uno sconto di 300 euro riservato ai members. Per quello sono titubante. Pagato 690, riprenderne 600 mi sembra un affarone.

        • Giuseppe

          In questo caso sono d’accordo con te. Se dovessi tirar fuori 90 euro per fare l’upgrade, non ci penserei un attimo. Non fosse altro per il guadagno in termini di valore sul mercato dell’usato

          • Casper

            Eh no, magari… Ho pagato il note 8 690 e me ne ridanno 600. Però il 9 costa 1029 quindi lo andrei a pagare 429 😅

          • Giuseppe

            Hai leggermente ragione ahah

        • ProseccoDoc

          Ma non lo pensi a 690 lo paghi sempre 1029…. xch gli dai in cell da 600 più i soldi ch devi mettere sempre 1029€ lo paghi

          • Casper

            Lo so bene ma 600 x il note 8 dove mi ricapita di prenderli? Ma poi il mio pensiero è proiettato all’s10. Conto di non tirare fuori più di 200/300 euro vendendo il note 9.

  • ZioGrimmy

    Io aspetto l’S10, della penna non me ne faccio niente… Al massimo l’anno prossimo darò indietro l’s10 e prenderò il note 10.

  • Walter

    Bell’editoriale, l’ho trovato equilibrato e ragionevole.

    Da appassionato di tecnologia, oggi mi permetto di fare un discorso molto “materiale”: Premetto che trovo più pregi che difetti nel Note 9, pur dovendo precisare che ho mollato la serie Galaxy all’epoca di un mal riuscito S2+ e non ho nessuna reale intenzione di tornare sui miei passi perché non mi piace la scelta dell’estrema e pesantissima personalizzazione della UI portata avanti da Samsung, ma trovo che nel caso del Note 9 il compromesso dovuto al particolare form factor ed all’uso del pennino sia accettabile.

    Tuttavia, sono e resto un appassionato di tecnologia, con un po di competenza in materia, ed arriva quindi il discorso materiale di cui sopra: Veramente un mero appassionato, che non abbia peculiari ragioni operative, può volere o debba permettersi di spendere più di 1000€ per un singolo device? Il valore aggiunto rispetto ad un Oneplus 3T (che posseggo anche io) non può essere secondo me così alto da giustificarne l’acquisto e lo swap.

    Non farò i conti in tasca a nessuno, ci mancherebbe, tranne che a me stesso. Per me, oggi, un Note 9 rappresenta più di uno stipendio, per altri forse no, ma trovo comunque che non sia un valido motivo per spendere soldi “a vanvera”, dove, lo ripeto, a vanvera si intende senza ragioni funzionali.

    Comunque, è una considerazione a latere, e sono anche conscio del fatto che tra un mese il Note 9 si attesterà serenamente attorno agli 800-850€, per scendere sui 650-700 entro fine anno, anche per contrastare quello che sarà l’ovvio e prevedibile boom dei nuovi iPhone…

    • Giuseppe

      Grazie per le belle parole, Walter. Capisco il tuo punto di vista, è una chiave di lettura che rispetto e che adotterei anch’io. Scendendo giù di fascia, per esempio, valuterei un Android One con Snapdragon 660 o 710: vanno da paura e costano il giusto.
      Non fosse che godo nell’avere il miglior display in circolazione (o uno dei) o nel fotografare al meglio quel panorama, quel punto di vista che mi cattura, anche in notturna. Questi sono appena due degli ambiti su cui i produttori tirano la cinghia quando si cala di fascia, mentre io non sono disposto a scendere a compromessi. È una questione di punti di vista, ed è il motivo per cui, pur trovandomi bene con OnePlus 6, sono passato a Note 8.

      • Giuseppe

        Ovviamente c’è un errore: parlo di OnePlus 3T, non del 6 che non ho mai avuto

    • centrale

      Difficile una svalutazione rapida per i Galaxy Note… anche perché mon hanno concorrenza.

  • EveryThings5

    Pure io mi tengo il mio caro Note8. Per ora non vedo quella grande differenza e poi alla fine l’estetica del Note8 mi piace di più.

    • ProseccoDoc

      Quanto fai di batteria con note8?

      • Giuseppe

        Io la giornata la faccio, con utilizzo medio e una sola SIM

      • EveryThings5

        Dipende dall’uso. A volte torno a casa alle sera con il 60% a volte mi dura 2 giorni, a volte devo caricarlo alla sera. Comunque sono soddisfatto per la durata. Speriamo che con Android 9 allunghi la durata.

Top