La Luminosità Adattiva sfrutta il machine learning su Android 9 Pie

La Luminosità Adattiva sfrutta il machine learning su Android 9 Pie
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/google_pixel_3_1_tta-460x345.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/google_pixel_3_1_tta-635x477.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/google_pixel_3_1_tta.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/google_pixel_3_1_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/google_pixel_3_1_tta.jpg"}, "title": "La Luminosit\u00e0 Adattiva sfrutta il machine learning su Android 9 Pie" }

La Luminosità Adattiva presente su Android 9 Pie permette di regolare la luminosità del display in maniera più precisa grazie al machine learning e all’apprendimento automatico delle impostazioni.

In un normale smartphone è solitamente presente la luminosità automatica, che consente di avere un display più o meno luminoso a seconda della condizioni ambientali; se un utente desidera però un certo livello di luminosità in certe situazioni specifiche deve spostare verso sinistra o verso destra l’apposito slider manualmente.

La nuova Luminosità Adattiva di Android 9 Pie sfrutta il machine learning per imparare le abitudini dell’utente in base alle condizioni di illuminazione ambientale; lo smartphone si ricorda dei cambiamenti fatti e apprende come comportarsi. “Crediamo che la luminosità dello schermo sia una di quelle cose che dovrebbero semplicemente funzionare, e questi cambiamenti in Android Pie costituiscono un passo avanti verso tale obiettivo” scrivono gli ingegneri Ben Murdoch e Michael Wright sul Developers Blog di Android.

La migliorata Luminosità Adattiva di Android è già disponibile sugli smartphone della gamma Google Pixel e potrebbe presto essere introdotta anche da altri OEM con l’aggiornamento ad Android 9 Pie.

Fonti: Phonearena, Googleblog
Condividimi!