Android supporterà gli smartphone pieghevoli (Samsung), la conferma arriva da Google

Android supporterà gli  smartphone pieghevoli (Samsung), la conferma arriva da Google
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/androidpieghevoli-460x259.png","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/androidpieghevoli-635x357.png","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/androidpieghevoli.png","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/androidpieghevoli.png","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/11\/androidpieghevoli.png"}, "title": "Android supporter\u00e0 gli smartphone pieghevoli (Samsung), la conferma arriva da Google" }

Samsung presenterà uno smartphone pieghevole, ma non lo vedremo sul mercato prima del 2019. Lo ha affermato Dave Burke, vice presidente di Android, nel corso del Dev Summit che si sta svolgendo a Mountain View.

Google sta infatti collaborando con Samsung per ottimizzare la piattaforma Android e renderla perfettamente compatibile con questa nuova tipologia di prodotti. Google chiama questa categoria “Foldables”, come riporta l’immagine che vedete in copertina e sta lavorando a due varianti della nuova interfaccia.

La prima variante allo studio prevede uno schermo nella parte interna, che aperto diventa di dimensioni maggiori e uno nella parte esterna, mentre la seconda prevede uno schermo continuo nella sola parte esterna del dispositivo. Google parla di “continuità dello schermo ” per descrivere l’esperienza d’uso.

Immaginate quindi di iniziare a guardare un video nello schermo esterno, più piccolo, e di arrivare a casa e voler continuare la visione sullo schermo interno più grande. Aprendo lo smartphone l’applicazione sarà trasferita nel secondo schermo.

Oltre a Samsung, che potrebbe mostrare in anteprima la sua soluzione nel corso della Developer Conference in programma oggi a San Francisco, Google prevede che altri produttori seguiranno questa strada, trovando la strada “spianata” grazie al lavoro di Big G.

Fonti: 9to5google, Androidpolice
Condividimi!