Con Android O non sarà più necessario aggiornare lo smartphone per le nuove emoji

Ieri abbiamo parlato delle nuove emoji in arrivo nella seconda metà dell’anno con Android O; oggi rimaniamo in argomento perché con la prossima versione di Android, Google potrebbe risolvere un “grosso” problema legato alle emoji, ossia quell’odioso rettangolo vuoto.

Se non avete sempre l’ultima versione di Androd disponibile vi sarà a volte capitato di vedere un rettangolo vuoto dove invece avrebbe dovuto trovare posto una simpatica faccina. Questo perché con vecchie versioni non avete le ultime revisioni Unicode della libreria di emoji.

Con Android O Google dovrebbe risolvere il problema, anche se non nel modo in cui ve lo potreste aspettare: le nuove librerie di emoji consentiranno agli sviluppatori delle varie app di includerle semplicemente all’interno delle loro applicazioni, in modo da renderle disponibili per tutti gli utilizzatori, indipendentemente dalla versione di Android.

Le emoticon non “supportate” dal device potrebbero essere leggermente differenti rispetto a quelle “ufficiali”, ma si tratta senza dubbio di un miglioramento rispetto al semplice quadrato vuoto. C’è però ancora un piccolo problema: dato che la palla passa nelle mani dei singoli sviluppatori, questi potrebbero semplicemente non essere interessati a integrare le nuove emoji.

La questione non è dunque ancora completamente risolta, ma si tratta sicuramente di un bel passo avanti, no? Fateci sapere la vostra nel box dei commenti. Se desiderate saperne di più a livello tecnico potete seguire il link alla seconda fonte qui sotto.

Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Fra86

    Finalmente, dopo anni di evoluzione, si cominciano a vedere i risultati.

  • Walter

    Così app che già pesano come mattoni, si porteranno appresso una sterminata serie di librerie di immagini (di fatto duplicate). Che soluzione anacronistica, giuro che da Google non me la sarei mai aspettata.

    • Static

      Ma parliamo di pochi pixel eh

  • ” C’è però ancora un piccolo problema: dato che la palla passa nelle mani dei singoli sviluppatori, questi potrebbero semplicemente non essere interessati a integrare le nuove emoji.”

    On tacòn pezo del buso, diciamo in veneto.

Top