Questo sito contribuisce alla audience di

Batteria sempre scarica? 5 power bank affidabili ed economici (video)

Scegliere un nuovo power bank sembra la cosa più facile del mondo, si decide quale capacità deve avere e si punta al più economico.
Di fatto, non è così! Ci sono un sacco di fattori che entrano in gioco, come l’affidiabilià nel lungo periodo, la velocità di carica e scarica, la disponibilità di porte, funzioni aggiuntive, accessori extra in confezione, l’efficienza (capacità dichiarata vs capacità reale).

Ci sono poi argomenti tecnici come la tensione interna o la resistenza al calore esterno che fanno lievitare il prezzo dei migliori prodotti.

La domanda spontanea che viene da porsi è: perchè c’è così tanta differenza tra la capacità dichiarata e quella a disposizione per ricaricare uno smartphone?
Per rispondere ci serviamo di un esempio pratico, prendendo in esame il battery pack di Xiaomi.

La capacità dichiarata è di 10000 mAh, mentre quella effettiva si ferma a 7000 ricaricando a 5V.
Xiaomi ha mentito? Assolutamente no, l’energia serve per alzare la tensione da 3,8 V interni alla batteria fino ai 5V necessari per ricaricare gli smartphone.

E’ possibile scoprire facilmente l’efficienza di un power bank dividendo la capacità in Watt/ora per 5V. Nel caso di Xiaomi 38,5/5 = 7,7 mAh

Possiamo quindi capire perchè, nel caso del battery pack di Xiaomi, l’efficienza scenda a 3200 mAh se sfruttiamo la ricarica rapida a 12 V.

Abbiamo selezionato 5 power bank affidabili e con un buon rapporto di conversione, ve li mostriamo nel seguente video e, più nei dettagli, nei seguenti paragrafi. Per ulteriori proposte è sempre valida la nostra guida ai migliori Power Bank, sempre aggiornata.

 

 

AUKEY power bank 20000 mAh

 

Il power bank AUKEY da 20000 mAh è sul mercato da oltre un anno e continua ad essere tra i best sellers di Amazon, questo è senz’altro il miglior biglietto da visita per un segmento la cui affidabilità è caratteristica discriminante.
Con una efficienza del 70% restituisce 14000 mAh ora effettivi, sufficienti a ricaricare la maggior parte degli smartphone 4 o 5 volte.

Il prezzo da pagare per una capacità così elevata è rappresentato da forma e dimensioni decisamente ingombranti (15,2 x 1,8 x 8 cm) e il peso importante di 445 grammi.

E’ un power bank un po’ datato per quanto riguarda gli standard di input/output, possiamo infatti ricaricarlo a 2,1 A con un tempo da 0 a 100 superiore alle 10 ore.

In modo similare l’output si ferma a 2,4 Ampere, eventualmente in combinata con una seconda porta ad 1A, in entrambi i casi con tensione di 5Volt.

Sulla scocca interamente in plastica sono alloggiati 4 LED che indicano lo stato di carica, purtroppo sono davvero poco visibili, anche al chiuso.
Il tasto power permette di attivare un LED bianco con funzione di torcia.

Ci sono due ulteriori aspetti positivi che vale la pena segnalare, il primo sono gli angoli sempre smussati che, in accoppiata con i materiali plastici, fanno sì che se messo in uno zaino non righi o rovini PC e altri oggetti.
Il secondo valore aggiunto è il circuito IAO che regolerà la potenza in uscita automaticamente in base al dispositivo collegato, questo significa che potrete alimentare senza rischi piccoli auricolari, smartband e altri device simili.

E’ possibile acquistare la power bank di AUKEY da 20000 mAh in offerta su Amazon a 25,99 €

PRO:

  • capacità enorme
  • linee morbide e materiali plastici
  • affidabilità nel lungo periodo

CONTRO:

  • peso e dimensioni elevate
  • ricarica input lenta
  • LED informativi appena visibili.

 

AUKEY power bank da 16 000 mAh

Aukey propone questa power bank con una capacità inferiore rispetto al precedente modello in una veste più moderna e peso inferiore. (165 x 73 x 1,9 cm / 342 grammi)

Il design è totalmente squadrato, da un lato la scelta riduce notevolmente l’ingombro, dall’altra gli spigoli duri potrebbero rigare il vostro PC o altri oggetti riposti nello zaino, anche perchè in confezione non troviamo alcun sacchetto per il trasporto.

La conversione reale della capacità è di circa 12000 mAh, ovvero un ottimo 75% di efficienza, in grado di ricaricare circa 4 volte la maggior parte dei device Android.

Come per il modello da 20000 dobbiamo evidenziare una ricarica molto lenta (5V/2,1 A) appena superiore alle 8 ore e una capacità di carica fino a 2,4 A a 5V valida per una ricarica rapida di tutti gli smartphone Android, senza però arrivare ai livelli dei fast charge per i quali sarebbe necessaria una tensione maggiore.

Sono presenti due porte entrambe con power delivery a 2,4A, se utilizzate insime una delle due eroga 1A.
Sulla scocca è incastonato un LED per la funzione di torcia attivabile con il tasto power.
Proprio quest’ultimo funge da indicatore di carica, colorandosi di bianco, verde o rosso.

Anche questo power bank regola automaticamente la potenza in uscita, permette quindi di ricarica senza rischi anche piccole batterie.

E’ possibile acquistare la power bank di AUKEY da 16000 mAh in offerta su Amazon a 25,99 €

PRO:

  • rapporto dimensioni/capacità
  • affidabilità nel lungo periodo
  • due porte di output

CONTRO:

  • ricarica lenta in input
  • spigoli duri senza sacchetto per il trasporto
  • LED informativo con solo 3 step.

 

 RAV Power 12 000

RAV Power è un marchio super affidabile per le batterie portatili, ha un prezzo generalmente più elevato dei competitor ma garantisce una stabilità e durevolezza superiore alla media.

Il power bank da 12 000 mAh è un ottimo compromesso tra capacità e portabilità. E’ infatti molto piccolo (14 x 10,2 x 3 cm), realizzato con batterie ad alta densità.

Il peso invece si fa sentire, 340 grammi, appena inferriore ai 342 grammi del power bank AUKEY da 16 000.
Il motivo di questo peso è facilmente spigato da una qualità costruttiva eccellente. La scocca è in plastica molto dura e spessa, certificata contro la combustione.

Gli spigoli sono tutti arrotondati e questo lo rende particolarmente comodo da portare anche in tasca.

L’efficienza è superiore al 75% (9000 mAh) un ottimo risultato anche se viene raggiunto con un OUTPUT limitato a 5V/ 2,4 A, quindi ricarica veloce senza raggiungere l’erogazione necessaria alle tecnologie di quick charge.

Ci sono due porte con una intensità totale di 3,4 A (2,4 + 1). Su entrambe è presente la tecnologia iSmart che permette di ricaricare senza rischi anche piccole batterie, dal momento che l’erogozione viene regolata automaticamente da un circuito interno.

La ricarica del power bank impiega circa 6 ore con ingresso a 5V/2,4 Ampere e viene indicata da 4 LED informativi.

Vi segnaliamo, infine, che in confezione è presente un bel sacchettino per il trasporto.

E’ possibile acquistare il battery pack RAVPOWER da 12000 mAh in offerta su Amazon a 24,99 Euro e applicare il codice YR4O2MPQ per un ulteriore 15% di sconto.

PRO:

  • rapporto dimensioni/capacità
  • qualità costruttiva
  • design arrotondato, ergonomico

CONTRO:

  • non c’è quick charge
  • non c’è torcia LED
  • prezzo elevato

 

 Xiaomi Mi Power Bank 2

E’ ancora poco diffuso presso gli importatori dalla cina, ma la nuova versione del celebre MI power bank è finalmente arrivata.
Se già la prima versione era in grado di soddisfare i più esigenti, questa è un piccolo concentrato di buone soluzioni ad un prezzo senza rivali.

La capacità è di 10000 mAh con un fantastico 77% di efficienza, 7700 mAh reali che vi permetteranno di ricaricare un paio di volte lo smartphone.

MI Power Bank 2 può sfuttare la ricarica rapida Quick Charge 2.0 con output a 9/12 Volt e 2A, in questo caso l’efficienza scende fino al 32% (3200 mAh) per i device che supportano la ricarica ultrarapida.

Il quick charge interessa anche l’input permettendo alla batteria di ricaricarsi in circa 3 ore con alimentatori predisposti per il Quick Charge 2.0.

Qualità costruttiva ai massimi livelli grazie all’alluminio con bordi arrotondati. Il design, pur mantenendo i canoni estetici della prima versione di MI Power bank risulta molto sottile ed allungato, (13 x 7,1 x 1,4 cm) con un ingombro molto simile a quello di uno smartphone all’interno di una cover.
Rispetto al passato, lo spessore dell’alluminio è stato ridotto, a vantaggio però del peso che si ferma a 250 grammi.

Sulla scocca troviamo 4 LED per lo stato di carica e un tasto multifunzione. Premendolo due volte è possibile ricaricare per 2 ore a bassa tensione device con batterie molto piccole, come smartband o cuffiette bluetooth.

E’ possibile acquistare Xiaomi MI Power Bank 2 su Bangood a 19, 21 euro.

PRO:

  • desing compatto
  • Quick Charge 2.0 input/output
  • qualità costruttiva

CONTRO:

  • alluminio che può rigare altri dispositivi riposti assieme
  • reperibilità limitata

 

AUKEY power bank da 5000 mAh

Un piccolo e leggero cilindro di alluminio con una riserva di carica da portarsi sempre in tasca.
Quello che lo distingue dalla marea di prodotti simili è una straordinaria efficienza del 85% che fornisce ben 4000 mAh reali.

Le dimensioni sono la sua arma migliore (12,2 x 7,2 x 3,6 cm) ma fin dal primo momento si farà apprezzare anche per il lato estetico e per la qualità delle rifiniture. 

E’ presente un LED di stato che si illuminerà di blu, rosso e verde in base alla carica residua ma solo quando lo colleghiamo ad un device da ricaricare.

E’ dotato di una porta USB con uscita 5V/2 A e di una micro USB in input che supporta fino a 2A.
Per la ricarica sono necessarie circa 2 ore e 30 min.

E’ disponibile in tantissime colorazioni in offerta su Amazon a 11,99 €.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Darío

    E gli Anker?
    Con Ravpower ho avuto pessime esperienze

  • AndreaC

    Da quello xiaomi è possibile ricaricare un notebook?

    • Matteo Virgilio

      tendenzialmente no, dipende però dal notebook. Ma 10k mAh son troppo pochi (molti meno reali meno a 12V).

  • Edoardo Bano

    Io ho il Powerbank della aukey da 16000 mah però un uscita è, come dire voi, da 5V (con 2.4A) e l’altra è da 9V (con 1.67A) o 12V (con 1.25A) e mi trovo molto bene

  • Edoardo Bano

    Io ho il Powerbank della aukey da 16000 mah però un uscita è, come dire voi, da 5V (2.4A) e l’altra è da 9V (1.67A) o 12V (1.25A)

  • Luca Bastianello

    Io mi trovo bene con RAWPower e EasyAcc.
    Ma sugli aerei il limite di batteria non era di 20000mAh?

    • Chabuje99

      Si, infatti è specificato nel video che l’aukey da 20000 mha potrebbe aver problemi ad essere trasportato in aereo :3

Top