Lenovo Moto Z Play inizia a ricevere Android 7.0 Nougat in Europa

Lenovo Moto Z Play (recensione) inizia a ricevere in Europa l’update ad Android 7.0 Nougat; dopo Moto Z, aggiornato il mese scorso anche in Italia, ecco che tocca ad un altro modello della gamma.

L’aggiornamento, versione NPN25.137-15-2, è stato avvistato sia in Portogallo sia in Spagna, dunque potrebbe presto espandersi anche nel nostro Paese, come anche metterci qualche settimana, non abbiamo informazioni precise sui piani di Lenovo. Se volete verificare vi basta andare in impostazioni, info telefono e recarvi nella sezione aggiornamenti di sistema. L’update dovrebbe invece arrivare più avanti negli USA: è infatti previsto per il mese di Marzo.

Recentemente Lenovo si è espressa sugli “obiettivi” di vendita degli smartphone della gamma Moto Z, composta da Moto Z, Moto Z Force e Moto Z Play; la casa non ha nessuna intenzione di illudersi cercando di competere direttamente con i colossi Samsung e Apple; David Roman, vice presidente senior e Chief Marketing Officer della casa cinese, ha infatti detto:

“Quando si pensa ad un mercato grande come questo, dove ci sono 1,5 miliardi di telefoni venduti in un anno, anche una nicchia del 2% di tale mercato è un mercato enorme.”

Vi ricordiamo che Lenovo starebbe lavorando al successore, Moto Z (2017), di cui abbiamo visto alcuni possibili dettagli qualche giorno fa grazie a Geekbench.

Fateci sapere se avete già ricevuto l’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat sul vostro Lenovo Moto Z Play.


Lenovo Moto Z Play è disponibile in offerta su Amazon a 458.00 euro. Si trova online anche su molti altri negozi, contiamo circa 4 offerte. Se invece sei interessato alle caratteristiche puoi leggere la scheda tecnica di Lenovo Moto Z Play.

Fonte, Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top