Google Duo si aggiorna alla versione 34, che introduce la condivisione rapida e semplice dello schermo e mostra le prime tracce dell’arrivo delle risposte rapide.

Verso la fine del mese di marzo l’applicazione di Google dedicata alle videochiamate era arrivata alla versione 31 la quale, dopo mesi di sviluppo e di attesa, aveva finalmente aggiunto il supporto ai link agli account Google. Con il nuovo aggiornamento, Google Duo si arricchisce di un’altra feature sulla quale il colosso di Mountain View lavora ormai da diversi mesi, vale a dire la condivisione dello schermo.

Il team di Android Police ha realizzato il solito “APK Insight”, analizzando nel dettaglio l’ultima versione dell’applicazione rilasciata da Google sul Play Store. L’operazione è finalizzate a ricercare nel codice dell’APK degli indizi di possibili nuove feature. Ovviamente, trattandosi di semplici indizi, non è dato sapere né se né quando Google deciderà effettivamente di introdurle. Andiamo a scoprire le novità evidenti e nascoste di Google Duo 34.

Google Duo 34: arriva lo screen sharing

Se da una parte il client web di Hangouts già supportava la funzione di screen sharing, le applicazioni mobile non hanno finora potuto beneficiare di questa feature. In Google Duo, la funzione di condivisione dello schermo viene ottimizzata per gli smartphone e potrebbe rivelarsi piuttosto comoda in diversi contesti di utilizzo, come ad esempio supporto tecnico basico o per condividere un video grande. Il team di 9to5Google era per primo riuscito ad attivare questa funzione nel mese di novembre dello scorso anno.

Dopo aver iniziato una chiamata con un utente, ci si trova davanti una nuova icona al di sopra delle solite per silenziare il microfono e per effettuare lo switch tra fotocamera anteriore e posteriore. Effettuando un tap sulla nuova icona viene visualizzato un avviso che “Duo will start capturing everything that’s displayed on your screen”. A questo punto, l’utente può selezionare l’opzione per tornare indietro, in caso ad esempio di tap effettuato involontariamente, oppure far iniziare la condivisione. L’avviso in questione viene mostrato ogni volta, a meno che l’utente non spunti l’opzione “Don’t show again”.

Una volta fatta partire la condivisione, l’utente viene automaticamente riportato alla schermata Home. A questo punto, un controller flottante rende possibile mettere in pausa e far ripartire rapidamente la condivisione dello schermo con un tasto, mentre l’altro serve a porre fine allo screen sharing e riapre la schermata con la chiamata Duo. Il controller in questione cambia colore: è arancione quando la condivisione è in corso, blu mentre è in pausa. Un altro modo per porre fine allo screen sharing consiste nell’utilizzare l’apposita opzione “Stop sharing” mostrata nella tendina delle notifiche.

La nuova feature risulta attiva e correttamente funzionante dopo aver installato la versione 34 di Google Duo, attualmente in fase di roll out.

Tasto di risposta rapida

Google Duo 34 contiene anche un’anticipazione interessante: i messaggi video ed audio ricevuti guadagneranno ben presto l’opzione per rispondere direttamente in modo rapido. Per il momento, essi permettono all’utente soltanto di chiamare rapidamente l’altra persona dopo aver visto il messaggio. Il tasto “Reply” rappresenterebbe un’evoluzione di questa possibilità.

Rimozione dai contatti recenti

La versione 34 di Google Duo porta anche un altro piccolo cambiamento: quando si tiene premuta l’icona relativa ad un contatto recente e viene aperto il menu delle opzioni, si nota come “Remove from list” sia stata rinominata come “Remove from recent contacts“, a tutto vantaggio della chiarezza.

 

 

La versione 34 di Google Duo è già disponibile al download sul Play Store e potete scaricarla tramite il badge seguente. Utilizzate Google Duo? Vi piace la nuova feature di condivisione dello schermo? Fatecelo sapere nel box dei commenti.

Android app sul Google Play

Vai a: App Google Beta 8.4 svela nuovi dettagli sulla funzione Read Later