Mentre Google Chrome 62 è in fase di roll out per tutti gli utenti, è già disponibile la beta della versione 63, disponibile per gli utenti Android che hanno effettuato l’accesso al programma beta. Si parte con l’importazione dinamica dei moduli, che permette di caricare moduli JavaScript basati su determinate condizioni.

Si tratta di una novità dedicata agli sviluppatori che porterà comunque dei benefici anche agli utenti finali, visto che miglioreranno le prestazioni delle applicazioni. Sempre agli sviluppatori sono riservati i generatori e gli iteratori asincroni e l’API Device Memory che permetterà di adattare le prestazioni runtime alle limitazioni dell’hardware su cui devono girare.

Nuova interfaccia anche per le richieste di permesso, che invece di comparire in un banner nella parte bassa dello schermo sfruttano un popup. Google ha infatti osservato che le richieste tramite banner vengono ignorate o cancellate nel 90% dei casi senza essere lette.

Potete scaricare Google Chrome Beta dal Play Store utilizzando il badge sottostante.

Android app sul Google Play