LG G3 sviluppato con tecnologia 3A per contenere i consumi (aggiornato con foto e video)

lg-g3-02_t

Durante la presentazione di LG G3, l’azienda ha esposto alcune delle novità che sono state implementate all’interno dello smartphone. Una di queste è senza dubbio il display QHD (2.560 x 1.440 pixel) che offre una densità di pixel pari a ben 538 PPI. Un incremento del genere della risoluzione del display comporta senz’altro un maggior consumo di batteria, in quanto è richiesto un maggiore carico al processore e alla GPU affinchè riescano ad elaborare immagini così pesanti (pensiamo agli elementi dell’interfaccia).

Per questo motivo LG ha avuto l’accortezza di elaborare una soluzione efficiente per dare la possibilità alla batteria da 3.000 mAh di offrire un’autonomia simile a quella che si ottiene su di uno smartphone con display Full-HD; la tecnologia che LG in particolare ha utilizzato è stata chiamata 3A. Partiamo dal nome stesso, 3A: “A” sta per Adaptive e “3” sta per il numero di “A”. Ci sono quindi 3 meccanismi Adaptive che entrano in funzione in determinate occasioni: Adaptive frame rate, Adaptive clocking ed Adaptive timing control.

Adaptive frame rate è una soluzione molto simile a quella già vista su LG G2 con la famosa GRAM: il dispositivo diminuisce drasticamente la frequenza di refresh del display quando rileva che si sta visualizzando un’immagine statica (non animata). Diminuendo la frequenza di refresh del display si risparmia ovviamente batteria.

Adaptive clocking e Adaptive timing control sembrano invece essere due soluzioni che agiscono a livello di CPU: il dispositivo fa lavorare il processore ad una frequenza più bassa quando rileva che il carico di lavoro non è pesante, ed in questo modo si riesce ad ottimizzare l’efficienza energetica generale.

Se queste soluzioni daranno un effettivo vantaggio sull’autonomia non possiamo ancora dirlo, ma un primissimo test confermerebbe il fatto che LG avrebbe lavorato davvero bene su queste funzioni. Pare, infatti, che con la luminosità impostata al massimo, LG G3 sia riuscito a raggiungere 6 ore e mezza di autonomia in riproduzione video.

LG-G3-battery-life-test-at-full-screen-brightness

Questo risultato fa quindi ben sperare per la durata.

Via, Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ruben

    Quindi con questa tecnologia e un display fullHd si sarebbero raggiunte magari due giornate di lavoro?!

    • Matteo

      anche di piu eheh

  • Marco Zuccaro

    Secondo GSMarena, il G2 fa quasi 12 ore di riproduzione video (9 ore e mezza dopo l’aggiornamento a kitkat). Quindi netto passo indietro.

    • Giuseppe_Iovene

      Bisogna attendere dei test più approfonditi, personalmente non mi aspetto un passo in avanti ma non mi aspetto neanche 3 passi indietro :) non giudicherei avendo a disposizione un solo screenshot e non avendo ancora mai provato il telefono :)

  • Dotmax

    Sono passato da un gnex ad un LG G2 e devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso, fra le altre cose, dalla durata della batteria, se prima a volte stentavo ad arrivare a sera, dovendo a volte ricaricare il tel al lavoro, adesso invece la carica mi dura tranquillamente per 2 giorni, senza spegnerlo la notte.

    • francescoks

      consigli vivamente il passaggio?? :)

  • Mander

    È interessante vedere come LG che veniva considerata una delle pocore nere tra i produttori di smartphone android stia facendo veramente passi da gigante soprattutto dal punto di vista dell’ottimizzazione dei consumi energetici delle batterie.

    • Eros Nardi

      Diciamo che si sono buttati con molta foga, un po’ come i bambini che provano a partire di corsa e inciampiano cadendo ad ogni passo..
      Optimus dual è stato il primo dual core e dovreva sfruttare il promettente tegra, il 3d aveva ram dual channel e display 3d, il black era estremamente sottile e con luminosità del display ineguagliabile..
      Purtroppo (o per fortuna?) ad un certo punto li hanno abbandonati per guardare avanti e dopo qualche impuntamento (4x hd?) ora fanno dei top di gamma invidiabili e innovativi

  • Pingback: LG G3 sviluppato con tecnologia 3A per contenere i consumi - RSS News.it()

Top