WSJ: l’FBI può controllare e spiare i dispositivi Android

android-fbi

Dagli Stati Uniti arriva una nuova inquietante notizia per i possessori di uno smartphone o un tablet Android, la cui privacy potrebbe essere a serio repentaglio.

Stando a quanto riportato da The Wall Street Journal, infatti, l’FBI ed altre agenzie federali sarebbero in grado di accedere ai dispositivi Android ed attivarli, inclusa la possibilità di utilizzare il microfono integrato nel terminale per effettuare intercettazioni ambientali.

Non si tratta di fantascienza nè di un film di spionaggio: il metodo utilizzato, infatti, sarebbe ben noto a chi frequenta il mondo degli hacker, basandosi su malware capace di dare accesso ad alcune funzionalità del dispositivo all’insaputa del suo proprietario.

Tali operazioni, ovviamente, non dovrebbero riguardare la totalità dei possessori di uno smartphone o un tablet Android e sarebbero limitate ad alcuni specifici casi, come pericolosi criminali o terroristi. E’ anche vero, tuttavia, che la possibilità di tenere sotto controllo un dispositivo potrebbe essere sfruttata anche nei confronti di persone comuni per fini che esulano la salvaguardia della sicurezza nazionale.

Siamo certi, pertanto, che negli Stati Uniti, così come in altri paesi, tali pratiche siano capaci di scatenare roventi polemiche (basti pensare al recente caso di Edward Snowden).

E voi come la prendereste se il vostro smartphone o tablet Android fosse sotto controllo?

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Camilla

    questa si che si chiama violazione della privacy, e inaccettabile che l’FBI adesso mi spii quando telefono O.o

    • Newsocialifecom

      scusa ma pensi davvero che all’FBI importi che stai telefonando? e inoltre l’hanno sempre fatto con molti metodi diversi.

  • Raffaele Longobardi

    dioo mò l’fbi saprà quando andrò al cesso e una cosa inaccettabile….

    • gogo

      Per quello basta Facebook

  • Alberto

    Questo file andrebbe comunque installato… per chi installa app dal market non ci dovrebbero esserci problemi

    • Gerry

      Potrebbero anche semplicemente entrare nel tuo Samsung Account e avere controllo completo e in remoto del tuo Smartphone senza lasciare traccia. Ovviamente anche su iPhone e via dicendo non è molto diverso…

  • Andrea__93

    Per farlo dovrebbero installarci una backdoor sopra, e un utente piu o meno esperto non ci metterebbe nulla ad accorgersi di cio

    • Pietro Petruzzelli

      evidentemente non sei abbastanza esperto da capire che NON è come dici tu…

      • Andrea__93

        Ti basta rivederti lo schema rappresentato nell’immagine di questo articolo per capirlo..
        Per accedere da remoto ad un dispositivo significa che tale dispositivo dovrebbe funzionare come server, e quindi accettare connessioni dall’esterno per attivare eventuali comandi (in questo caso si tratta di accendere il microfono per ascoltare da remoto).
        SE cio che dice l’articolo è vero, presumo che per controllare determinati telefoni si utilizzano tattiche come il social engineering per far installare un’app sul telefono dell’utente che si vuol controllare (che fondamentalmente sarebbe una backdoor) che invia a un server remoto le informazioni che si vogliono avere (che potrebbero essere delle registrazioni, messaggi, chiamate, file, ecc ;)

  • Ragionate un po…
    1)In italia(come nel resto del mondo…del resto!) si può fare già da tempo (e con qualsiasi smartphone, anzi anche cell da 20€)
    2)Per quale motivo l’fbi o le forze dell’ordine italiane dovrebbero “violare la nostra privacy” ?
    3)Tutto ciò lo fanno, lo metto in atto su persone che devono essere spiate. Per ovvi motivi…
    Quindi è tutto un allarmismo inutile questo! E poi è una cosa che hanno sempre fatto.

  • dado

    Che problema c’è? Sicuramente non interessa nulla quello che dici al telefono, e per garantire la sicurezza questo e altro. Ovviamente se non hai qualcosa da nascondere

    • Gerry

      In ogni caso all’FBI non credo interessi molto che hai una CyanogenMod installata o che scarichi musica e app gratis ma in ogni caso dovremmo (o almeno potremmo) avere il diritto di sapere chi ci sta spiando…

    • ilmiocanestupido

      il problema non è l’intercettazione telefonica ma l’utilizzo dei microfoni dei telefoni per le intercettazioni ambientali.
      Possono spiare quello che stai facendo a prescindere se sei al telefono.
      Questo cambia lo scenario, credo.

  • ale

    Molto male,speriamo che non lo facciano anche in italia

  • Francesco

    Io non ho nulla da nascondere all’FBI

  • Alessandro Cadenelli

    ci sono alcune agenzie italiane che sono tra le migliori nello sviluppo di questi software…

Top