Il primo Smartphone Android con display e-ink al mondo

E-ink (o e-paper) è una tecnologia solitamente utilizzata per la produzione dei display degli e-book reader che, molto presto, potrebbe essere applicata in larga scala anche sugli smartphone di futura generazione.

Questa tecnologia, che nasce nel 1996 ad opera di Joe Jacobson, consiste nella produzione di display che non utilizzano una retroilluminazione ma che riflettono la luce ambientale così come accade per i fogli di carta. Questo comporta chiaramente un minor consumo di energia ed un effetto più naturale per l’occhio umano.

L’azienda produttrice di e-book reader, Onyx International, ha dato prova in questi giorni del primo prototipo di smartphone Android con display e-ink al mondo, come testimonia il video hands-on realizzato da ARMdevices.

Possiamo notare come la differenza tra un display tradizionale ed uno e-ink sia enorme se esposti alla luce del sole. Infatti, il primo risulta essere quasi invisibile mentre l’altro rimane perfettamente leggibile.

Questo prototipo realizzato da Onyx è equipaggiato con la versione 2.3.5 di Android che non risulta ancora ottimizzata per questo tipo di display ed ha inoltre un peso eccezionalmente basso: soli 70 grammi.

Con tutta probabilità, questa tecnologia sarà presto adottata anche da altri produttori di smartphone e tablet seguendo così l’esempio innovativo che questo prototipo già oggi offre.

Vi lasciamo quindi al video dimostrativo.

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Per chi vuole usare il terminale solo come telefono, o, al massimo, lettore musicale, potrebbe essere buono (ammesso di “adeguare” android ai display con questa tecnologia), solo che con gli smartphone odierni ci si fanno molte più cose, non so se ci sarebbe qualcuno disposto a tornare indietro solo per una migliore leggibilità al sole e una migliore durata della batteria.

  • Nilo Licheri (FB)

    e si riinizia con gli schermi in bianco e nero….ma non potevano tirarlo fuori quando già era a colori?

  • Feng Yang (FB)

    Nicola Falcioni serve a Mingo

  • Del tutto inutile finché la tecnologia e-ink non porterà i tempi di aggiornamento ad almeno 25fps (ora non fai neppure un fotogramma al secondo) e possibilmente anche il colore… e ad oggi siamo ben lontani dall’avere queste feature.

  • Del tutto inutile finché la tecnologia e-ink non porterà i tempi di aggiornamento ad almeno 25fps (ora non fai neppure un fotogramma al secondo) e possibilmente anche il colore… e ad oggi siamo ben lontani dall’avere queste feature.

  • Bello il prototipo, ma sono ormai 2 anni che tentano di creare display e-ink per smartphone e sopratutto tablet, ma hanno sempre trovato difficoltà(notare come quando si tenta di abbassare la barra di notifica il resto del testo scompare ed è dovuto ad un limite della tecnologia praticamente insormontabile [mi fermo quì perchè non ricordo come funziona la matrice di subpixel]).
    La tecnologia è buona per gli e-reader(se avete un e-book non fate caso che ogni volta che girate la pagina ci vuole un pochino affinchè l’immagine si assesti) ma non per gli smartphone(dato che la velocità di aggiornamento dei frame rende impossibile utilizzare videogiochi o la riproduzione video)
    Il settore degli schermi è probabilmente assieme a quello delle batterie ricaricabili nelle quali c’è bisogno di più innovazione.

  • Bello il prototipo, ma sono ormai 2 anni che tentano di creare display e-ink per smartphone e sopratutto tablet, ma hanno sempre trovato difficoltà(notare come quando si tenta di abbassare la barra di notifica il resto del testo scompare ed è dovuto ad un limite della tecnologia praticamente insormontabile [mi fermo quì perchè non ricordo come funziona la matrice di subpixel]).
    La tecnologia è buona per gli e-reader(se avete un e-book non fate caso che ogni volta che girate la pagina ci vuole un pochino affinchè l’immagine si assesti) ma non per gli smartphone(dato che la velocità di aggiornamento dei frame rende impossibile utilizzare videogiochi o la riproduzione video)
    Il settore degli schermi è probabilmente assieme a quello delle batterie ricaricabili nelle quali c’è bisogno di più innovazione.

    • unclegipsy

      Parole sante: quoto dalla prima all’ultima lettera, punteggiatura compresa!

  • Va bene tutto, ma questo proprio no! Un display e-ink ha una velocità di aggiornamento pessima, e per di più è totalmente in bianco e nero(neanche scala di grigi). Android con un display e-ink non serve a nulla, praticamente si può usare solo per telefonare, o al massimo per leggere ebook, tanto vale prendersi un ebook reader

    • Infatti è una cosa orribile… anche solo per fare lo scroll di una pagina web aggiorna tutti i pixel ogni volta… -.- Inoltre va bene che con una luce intentissima può essere comodo, ma come la mettiamo nella situazione opposta? Se sono al cinema e devo rispondere a un messaggio come faccio senza retroilluminazione??

  • Si va bene.. il Galaxy Nexus ha la luminosità impostata sotto zero… -.-

  • oooo qualcosa di intelligente!

    • Se quello è intelligente io sono gallese

  • oooo qualcosa di intelligente!

    • unclegipsy

      ma perché?

  • Gianluca Cosentino (FB)

    ho visto di persona proprio oggi per la prima volta un ebook ed è qualcosa di fantastico!

  • Gianluca Cosentino (FB)

    ho visto di persona proprio oggi per la prima volta un ebook ed è qualcosa di fantastico!

  • gianlu96ct

    che schifo è sto coso O.o

Top