Eric Schmidt: “troppi brevetti confusionari, è la cosa peggiore degli ultimi 5 anni”

Direttamente dalla, Corea dove si trova all’evento del lancio ufficiale del Nexus 7, Eric Schmidt torna a parlare di Google e dei piani futuri dell’azienda in termini di innovazione. Ovviamente non si poteva non far riferimento alla guerra dei brevetti che da qualche anno sta stufando tutti, Google inclusa.

Ad alcune domande dei giornalisti presenti all’evento, Eric Schmidt si è espresso in questi termini:

Le guerre dei brevetti limitano la scelta, limitano l’innovazione e penso che questa sia una cosa molto cattiva. Stiamo ovviamente lavorando in altre vie cercando di essere sicuri di stare alla larga da questi problemi. In definitiva, Google, sta per innovazione in contrapposizione alle guerre dei brevetti.

Penso che una delle cose più brutte accadute negli ultimi 5 anni è stata la convinzione che potessero esserci così tanti brevetti nel mondo della telefonia mobile, una stima di circa 200 mila brevetti che sono sovrapposti (si confonde con altri), complicati e così via, che un fornitore può stoppare le vendite di un telefono di un altro fornitore di dispositivi.

In effetti le posizioni di Google di cui abbiamo nuovamente conferma con queste parole, sono sempre le stesse di quelle che furono espresse in commento alla decisione della corte americana di dare ragione ad Apple. La tecnologia deve andare avanti e non si può togliere all’utente finale la scelta del prodotto adatto per le sue esigenze. Probabilmente, come dice Eric Schmidt, sono stati concessi troppi brevetti nel mondo del mobile e quindi si rende molto difficile percorrere la strada giusta senza incappare in spiacevoli situazioni.

Quando qualcuno finalmente capirà che bisogna far distinzione tra varie piattaforme che concettualmente risultano diverse e che offrono cose molto diverse invece che avvalersi solo di brevetti spesse volte confusionari, allora forse qualcosa cambierà.

Intanto, Eric Schmidt si esprime anche nei riguardi di Apple ed afferma che “è un partner molto buono…le due compagnie (Google ed Apple) stanno letteralmente parlando tutto il tempo riguardo tutto” e, naturalmente, non poteva mancare l’incontro con i vertici Samsung, proprio lì in Corea.

Schmidt spende parole molto forti per Samsung definendola “uno dei nostri più importanti clienti, abbiamo molto da discutere“. Sicuramente avranno parlato di brevetti e di come fare per evitarli e, chissà, Schmidt potrebbe aver colto l’occasione per portarsi a casa il Nexus che verrà.

[Via]

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Può “stoppare” le vendite? Che lingua è?

  • leocikky88

    Sono d’accordo con il libero sviluppo della tecnologia, che è una cosa a vantaggio di tutti, ma non vedo perchè non brevettare una propria invenzione!
    A me personalmente darebbe molto fastidio se dopo aver speso tempo e denaro in ricerca e sviluppo, arrivasse qualcuno, che trova già la pappa bella e pronta, a far soldi con ciò che io ho sviluppato…
    E come al solito la gente di Google si dimostra molto opportunista, e i giornalisti dei leccaculo, provate a chiedere a Schmidt a cosa si riferisce ad esempio il brevetto (US 6.285.999); uno tra tanti!!!

Top