Android avrà nuovi tasti di navigazione e la ricerca nelle app “Ok Google everywhere” (rumor, foto e video)

voice

Google sembra sempre più intenzionata ad offrire agli utenti possessori di dispositivi Nexus o di dispositivi Google Play Edition un’esperienza utente molto più completa rispetto a quella che si ha attualmente, distinguendo l’interfaccia di Android stock dalle altre interfacce personalizzate dalle varie aziende non solo per quanto riguarda l’aspetto esteriore ma anche per quanto riguarda le funzionalità.

È di poche ore fa, infatti, un nuovo rumor pubblicato da Android Police a cui viene attribuita una probabilità che si concretizzi di 8 su 10, motivo per cui possiamo ritenere che le informazioni trapelate siano veritiere fino ad un certo punto. C’è comunque da considerare che altri rumor di questo genere, magari con un punteggio più basso di attendibilità, si sono poi dimostrati essere veritieri. Prendiamo quindi queste informazioni con le dovute cautele del caso.

A quanto pare, Google sta testando un nuovo metodo di integrazione tra le Google Apps e la ricerca vocale su Android. In pratica, quello a cui Google starebbe aspirando riguarderebbe la possibilità di far intraprendere al sistema operativo una serie di azioni a comando vocale alla pronuncia della hotword “Ok Google” quando si è nelle Google Apps. Una volta pronunciata questa hotword, si potrà far intraprendere al sistema una serie di azioni dedicate per quella specifica applicazione Google lanciata in quel momento.

Facciamo un esempio: nel caso in cui ci troviamo nell’applicazione Foto e pronunciamo la hotword “Ok Google“, il sistema si metterà in attesa della pronuncia da parte nostra di un’azione relativa all’app Foto, come ad esempio “Condividi“, oppure “Apri l’editor di immagini“, oppure “Elimina“, o altro. Un esempio di come dovrebbe presentarsi l’interfaccia di Android sotto questo aspetto è riportato nel seguente video sample:

Da notare come nel video di esempio vi siano almeno tre elementi “anomali”: una nuova barra di navigazione che prevede il tasto Google, un nuovo tasto per le applicazioni Recenti (Google Hera?) e l’icona di ricerca di colore rosso con al centro la classica “g”, proprio come già visto in Android Wear.

nexusae0_image_thumb49 nexusae0_wm_Gmailexample_thumb

Prima di vedere cosa offre in più la nuova barra di navigazione di Android, concludiamo con la ricerca all’interno delle applicazioni in quanto, stando alle informazioni trapelate, Android dovrebbe essere anche dotato di azioni modulari. Di cosa si tratta? Sostanzialmente, a quanto pare, si avrà la possibilità di usufruire all’occorrenza di alcuni campi (moduli). Facciamo un esempio: quando si invia una mail bisogna inserire alcuni campi, come il destinatario, l’oggetto ed il messaggio vero e proprio; ognuno di questi campi sarà visto dal sistema come un modulo che potrà essere utilizzato quando si verificherà una particolare occorrenza. Maggiori informazioni a tal riguardo sono comunque attese per i prossimi giorni, anche perchè una maggiore evidenza di questo la si è avuta con il nuovo aggiornamento XE16 per Google Glass, in cui sono state trovate ben 4.000 linee di codice nella classe ModularActionProtos.

Giungiamo dunque alle novità introdotte alla nuova barra di navigazione, dunque cominciamo subito nel fornirvi tutte le informazioni che per ora sono circolate in rete.

nexusae0_image_thumb48

Come vedete qui in alto, la nuova barra di navigazione di Android risulterebbe essere diversa da quella attuale almeno nel design, in quanto quella attuale non prevede un tasto “Google” centrale bensì un tasto “Home“, e non prevede le stesse icone per il tasto “Back” e quello “Recenti“. Questa nuova barra di navigazione offre poi anche altre funzionalità tutte legate essenzialmente al tasto “Google” ed a quello “Recenti“. Il tasto centrale, infatti, non rappresenta più quello che ci porta alla home del nostro dispositivo Android, ma viene utilizzato per vari scopi a seconda di cosa desideriamo fare. Ad esempio, nel visualizzare un’immagine, come si vede anche dal video poco più in alto, premendo il tasto “Google” apparirà l’area di ricerca con cui sarà possibile interagire anche tramite comandi vocali, proprio nello stesso modo di come spiegato poc’anzi. Premendo nuovamente il tasto, invece, sarà permesso all’utente di annullare la ricerca in quell’app nella quale si trova.

Dunque una domanda sorge più che mai spontanea: come si torna alla home se il tasto centrale ora ha comportamenti completamente diversi da quello attuale? La risposta è che ora nella home non ci si arriva attraverso il pulsante “Google” ma attraverso quello “Recenti“, in quanto chi ha fornito queste informazioni afferma che per tornare alla home basta recarsi nelle app recenti ed effettuare uno slide da sinistra verso destra. In pratica bisognerebbe effettuare due passi invece che uno.

In conclusione, pare che la hotword “Ok Google” potrà essere riconosciuta dal dispositivo solo se pronunciata dal legittimo proprietario (se impostato), e sarà possibile attivare la funzionalità di ricerca avanzata nelle Google Apps direttamente da Google Now, come mostrano i seguenti screenshot realizzati proprio per mostrare cosa potremmo aspettarci (sono solo esempi, quindi non reali):

nexusae0_wm_lure_thumb nexusae0_wm_okgoogonboard1_thumb nexusae0_wm_okgoogonboard2_thumb

Da quello che è emerso da queste informazioni, sembra proprio che Google voglia dare ad Android delle funzionalità avanzate davvero interessanti che però, proprio per loro natura, non dovrebbero essere disponibili anche per dispositivi non-Google Experience. Sarebbe questo un modo per potenziare ulteriormente l’esperienza stock di Android ed arricchirla di funzioni, differenziandola sensibilmente dalle user experience che offrono altri produttori attraverso le loro personalizzazioni del sistema.

Non ci resta che lasciarvi ai commenti.

Via

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Massimiliano Montaleone
  • Lorenzo Domenico Croce

    No, vi prego, quella navbar no! Non me ne frega un cavolo del tasto per accedere a google now! Lo preferisco com’è ora! Il tasto home non toglietelo!

  • Neri Nucci

    Quì si pensa a inserire cose nuove ma intanto l’ok google nel launcher, se non viene forzato, è presente solo in lingua inglese…se si continua così passeranno anni prima che le nuove funzioni diventino disponibili anche in italiano

  • ale

    Ma chi è che si mette a dare comandi vocali al telefono in giro ? Se vuoi che ti prendano per imbecille non lo fai, mai usati i comandi vocali di google now…

    Avere il tasto google sulla nav bar mi sembra poi ancora più stupido, e per tornare alla home ? Va be vorrà dire che se lo fanno lo leverò subito (o ci pensa la cyano a levarlo di default per me)

  • webbemntt

    Secondo ne la home la sopprimono app recenti diventa Una specie di drawer e google starà ovunque e farà tutte le operazioni della home ovvero lancia app, meteo, appuntamenti calendario, ecc
    Se é come penso io sarà qualcosa di rivoluzionario quando mai siamo rimasti senza home, anche su win abbiamo sempre avuto il desktop e start.

    • UnTizio

      Iphone…

      • webbemntt

        No iPhone ha una home anche wp, io parlo proprio della soppressione della home e drawer

  • Manuelicata

    SoftkeyZ :)

  • dfvdsvs

    Beh insomma la scritta google sempre sotto al naso non é proprio magnifica (esteticamente parlando) :/

    • alexanderi96

      magari potevano mettere una piccola g .-.

  • francesco mirko baleno

    Non sarebbe più semplice mettere il tasto home al posto di quello delle app recenti e con una pressione prolungata si accede poi alle app recenti?

    • Gabriel

      o magari il contrario

  • daniele

    Sembra tutto molto interessante. L’unica cosa che non mi convince è il modo per tornare alla home ma credo che si inventeranno qualcos’altro

    • Stefano Dell’anna

      magari tenendo premuto il tasto google

    • Gabriele Peretti

      o facendo uno swipe come sui blackberry…

  • Pingback: Android avrà nuovi tasti di navigazione e la ricerca nelle app “Ok Google everywhere” (rumor, foto e video) | RSS News.it()

Top