Android Ice Cream Sandwich vs iOS 6: differenze ed analogie

Quando in Italia erano le ore 19 di ieri sera, Apple presentava la nuova versione del suo sistema operativo per i dispositivi mobili, iOS 6, al quale saranno aggiornati gli iPhone a partire dal 3GS, gli iPod touch e gli iPad a partire dal 2 in poi. Purtroppo i possessori dell’iPad di prima generazione non vedranno mai l’aggiornamento. Apple, nella nuova versione di iOS, si vanta di aver apportato modifiche a ben 200 funzioni, ma si sa, questi sono numeri da prendere in considerazione solo in minima parte in quanto includono certamente anche piccole modifiche al sistema operativo a livello di codice: in poche parole, le “vere” nuove funzioni sono circa la metà della metà (e forse ancora della metà). 

C’è da premettere che con questo articolo non vogliamo assolutamente sminuire i prodotti Apple, che da sempre sono sinonimo di efficienza e di grande ottimizzazione, tantomeno di voler criticare le scelte adottate dall’azienda di Cupertino riguardo il nuovo iOS 6. Si vuole invece semplicemente mettere a confronto i due sistemi operativi che attualmente si contendono la stragrande maggioranza del mercato della tecnologia mobile (Android ed iOS) giunti rispettivamente alla loro 4 e 6 versione.

Dicevamo che il nuovo iOS 6 è stato arricchito di nuove funzionalità, di cui molte interessanti che lo rendono un sistema operativo ancor più completo ed ottimizzato. Tutte le sue nuove funzioni sono:

  • Miglioramenti in Siri
  • Integrazione con Facebook
  • Miglioramenti Safari
  • Miglioramenti Mail
  • Passbook – funzione con la quale sarà possibile acquistare biglietti per il cinema, per l’aereo, o altro
  • Lost Mode – se si perde il proprio iDevice, sarà possibile inviargli il numero da chiamare in caso di smarrimento, a patto – ovviamente – che chi lo trova sia una persona corretta
  • Accesso guidato – con questa funzione sarà possibile abilitare o disabilitare funzioni software o hardware a seconda dei casi
  • Mappe
  • Estensione FaceTime – con iOS 6 FaceTime sarà esteso a tutti gli altri dispositivi Apple, non solo agli iPhone ma anche agli iPad e Mac
  • Funzione Do Not Disturb – in sostanza è la modalità “occupato”, con la quale si disattiva la suoneria per chiamate, SMS e notifiche entranti
  • Photo Streams – sarà possibile condividere le foto con altre persone
  • Sostituzione di Google come motore di ricerca per la Cina – per il mercato cinese, Apple pare che cambierà motore di ricerca ai suoi device sostituendo Google con Baidu o altri.
Sono queste tutte le nuove funzioni implementate in iOS 6. Su alcune ora ci soffermeremo per effettuare un breve paragone con le funzioni attualmente presenti in Android.

 

Siri

Ora capisce e parla anche l’italiano oltre che lo spagnolo, ed è presente anche l’integrazione dell’assistente vocale con alcune applicazioni tipo Temple Run. Sarà ora interessante poter effettuare un confronto tra Siri ed S-Voice in italiano.

 

Safari

Quello che invece iOS 6 “riprende” da Android è la navigazione tra le schede iCloud sul nuovo Safari e la sincronizzazione con Safari desktop, proprio come avviene in Google Chrome per Android, oltre che la possibilità di leggere offline i contenuti di una pagina web. Questo permette di poter memorizzare in cloud le pagine che si visualizzano con qualsiasi dispositivo Apple. Vi dirò, personalmente non sono del tutto contrario al fatto che alcune funzioni vengano copiate ed implementate in altri sistemi operativi, poichè lo sviluppo deve in ogni caso andare avanti e, se la navigazione per schede è presente ormai in tutti i browser, non vedo perchè non debba avercela anche Safari su iOS 6.

 

Mappe

Maps su iOS 6 offre in sostanza la stessa funzione di visualizzazione 3D delle mappe come nella nuova versione di Google Maps che arriverà su Android a breve, la quale è stata annunciata pochi giorni fa. Mappe 3D realistiche, offline e gratis sono solo il biglietto da visita per le nuove “Mappe” per Android, mentre quelle per iOS sono state sviluppate in collaborazione con TomTom.

 

Foto e video in e-Mail

Altra funzione che su Android è presente – anche se da molto più tempo – è la possibilità di inserire foto e video direttamente nelle e-mail senza passare per l’album multimediale. Nella nuova versione del sistema operativo mobile Apple, infatti, viene data questa possibilità agli utenti anche se fin troppo in ritardo, davvero fin troppo! Una modifica doverosa ma che arriva dopo anni luce.

 

Integrazione con Facebook

Dopo l’integrazione con Twitter in iOS 5, ora vi è l’integrazione con Facebook in iOS 6, un’importante funzione aggiunta attraverso la quale non sarà necessario entrare nell’applicazione dedicata per poter, ad esempio, visualizzare il compleanno dei propri amici, in quanto le date si sincronizzeranno automaticamente con l’agenda. Un’integrazione del genere su Android già l’abbiamo ma qualcosa ci dice che la nuova versione del sistema operativo mobile a noi tanto caro avrà un qualche tipo di integrazione con Google+.
 

SMS in richiamata

Si tratta di una funzione che, ancora una volta, su Android c’è già da molto tempo, ovvero poter contattare tramite SMS la persona che ci sta chiamando dalla schermata di richiamata qualora non possiamo risponderle. Come abbiamo ricordato poc’anzi, tale funzione è presente su Android già dalla versione 2.3 Gingerbread.

C’è da dire che col tempo iOS diventa sempre più simile ad Android e ad altri sistemi operativi presenti nel mercato mobile, pur rimanendo di esempio in quanto ad ottimizzazione. Fatto sta però che, dopo la barra delle notifiche, dopo l’accesso diretto alla fotocamera dalla lockscreen, dopo gli aggiornamenti OTA, dopo le foto e i video nelle e-mail, dopo SMS in richiamata, e dopo altre funzioni palesemente copiate, risulta chiaro come iOS implementi sempre più funzioni di Android, e questo è semplicemente un dato di fatto.

Dunque Apple da predatore a preda? Si, può darsi, poichè nel nuovo iOS 6 ci sono certamente nuove funzioni inedite ma ce ne sono anche tante altre palesemente scopiazzate, segno che Apple è in una fase di apprendistato con Android che ogni anno si migliora ulteriormente introducendo nuove funzioni originali come fino ad ora ha fatto.

Ancora niente widget, ancora niente homescreen personalizzabili o live tiles, ma sempre il “solito” iOS con il “solito” aspetto ma ovviamente validissimo ed ottimizzato.

Staremo a vedere Google cosa si inventerà per il suo nuovo Android Jelly Bean, se magari implementerà una sorta di vocal assistant o una qualche funzione inedita che lavorerà in sintonia con i comandi vocali, oppure se effettuerà una qualche integrazione con Google+ o Google Voice, permettendo magari di chiamare o inviare SMS in maniera del tutto gratis. Sappiamo sicuramente che, sul piano delle Mappe 3D, Google ha già scoperto le sue carte facendoci apprendere come sarà la prossima versione di Google Maps, alla quale saranno accorpate anche alcune caratteristiche di Google Earth. Ovviamente, come potrebbe mancare Google Chrome che attualmente su Android ICS è ancora in fase beta. La speranza di vedere finalmente Google Chrome in versione definitiva nella prossima versione di Android, magari sempre più somigliante al browser Chrome per PC e ricco di altre nuove funzionalità.

Vedremo quindi come ora si muoverà Google e soprattutto cosa avrà intenzione di presentare al Google I/O in programma tra il 27 ed il 29 Giugno prossimi. Si vocifera, infatti, che potrebbe fare la sua comparsa il Nexus 7, ovvero il Nexus Tablet prodotto da Google in collaborazione con Asus. Se questo risultasse vero, allora potremmo realmente assistere anche all’annuncio di Android Jelly Bean molto presto, e dunque potremmo analizzare ancora più a fondo il discorso.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • semplicemente perché IOS gira su una sola marca APPLE mentre android su SONY,SAMNSUNG, LG,HTC etc etc…1 telefono l’anno da 800$ quando un Galaxy Ace a 170€ fa le stesse cose e quelle pochissime (se ce ne sono) che non riesce basta ricordare le 600 bombe di differenza prezzo…

    A me Apple non dispiace ma sinceramente queste marche per idioti che non capiscono nulla ma seguono il gregge non fanno per me…Il Galaxy S3 costa troppo ma meno di IPhone che di I cia solo il nome…suvvia neanche l’usb host ?? No Grazie
    Detto questo buona marca ma x 8 bombe se nn é buona ditelo voi….poi ognuno é libero di comprare cio che piu gli piace o cio che ritiene migliore

  • Vorrei sapere perchè l’ apple aggiorna quasi tutti i suoi dispositivi e android non fà lo stesso anche con dispositivi recenti.

    • trudtilp

      Perché non è Google a deciderli ma i produttori dei devices.

  • trudtilp

    Con la morte di Jobs l’innovazione in Apple è andata a pallino!
    Prevedo tempi duri per la mela ma tanto so già che ci sarà un’esercito di fessi che continueranno a comprare i loro prodotti. Nella convinzione che “sono il meglio e che ciò che fanno lo fanno bene solo loro.”. :-D

  • lenders88

    non so voi, ma a me apple m’ha sempre fatto schifo, e vedendo il lento ma inesorabile decadimento provo solo che piacere. il problema è che comunque riescono ad acchiappare tutti i creduloni di questo mondo, e qualsiasi persona che senti ti dice “eh, ma con l’iphone (o mac), ci fai tutto” e invece non ci fai niente di più che con altri dispositivi, con sistemi operativi migliori, più aperti, portabili, durevoli nel tempo. il fatto che l’iphone 4s non abbia il supporto per i contenuti flash ne è un esempio (io ho un telefono della lg, 300 euro, e giustamente non lo ha; l’iphone 4s 64gb, dopo un anno di uscita, costa ancora 900, sti ladri truffatori, partendo da quel matto dittatore di jobs…)

  • Cavolo che innovazione con ios6!

  • Stranissimo lo scatto di major revisione (da 5 a 6) senza nessun intervento sulla UI. E’ ancora praticamente identica a quella del primo iPhone e a questo punto durerà ben oltre una anno. Ci voleva un bel refresh.

  • Tra l’altro è ormai noto in modo certo che iOS non fa più uso delle mappe Google, ma di un proprio servizio, per di più integrato da mappe TomTom.

    • Si infatti…loro mappe cosa…pff ho visto un video di un iphone che montava già ios6 in versione beta e si vedeva chiaramente la scritta by tomtom…apple sempre a dire nostro,proprio, solo apple, solo iphone, insomma fanno sembrare che le cose sono fatte da loro o solo per loro in esclusiva (compresa la funziona turbo boost per i procio intel,chiudo parentesi) quando invece sono SEMPRE servizi esterni…

  • L’integrazione con facebook c’è già da molto tempo e non dipende dalle case produttrici, ma dall’app/sdk di facebook che aggiungono un account manager al sistema operativo Android, rendendo possibile la sincronizzazione di agenda (per i compleanni) e rubrica (con tanto di foto, numeri di telefono e indirizzi email) tra i due mondi e non dipende da accordi con i produttori di telefoni, perché funziona anche sulla versione vanilla di Android rilasciata da Google, compresa quella presente nell’emulatore dell’SDK. Anche l’app per iOS permette da molto tempo di sincronizzare rubrica e agenda, esattamente come su Android.

    Io mando email contenenti immagini e video già da diverse versioni di iOS, con tanto di possibilità di inserirli tramite copia e incolla.

    La navigazione per tab esiste fin dalla prima versione di Safari per iOS, unico neo il limite a 8 tab, per di più gestito malissimo: quando hai aperto 8 tab il 9° sostituirà uno di quelli aperti, senza che ti venga chiesto se ti sta bene.

  • gnufabio

    Ahahahah fanno ridere, mi aspettavo qualche cambiamento di entità maggiore, invece si sono semplicemente portate un po’ al passo coi tempo imitando in tutto e per tutto il sistema operativo che è davvero al passo coi tempi. E poi hanno il coraggio di denunciare le case produttrici di smartphone asserendo che “copiano” i loro prodotti.

  • Ma un aggiornamento di ICS noi quando lo vedremo? :/

  • Una modifica doverosa ma che arriva dopo anni luce.

    Anni luce e’ una misura per la distanza, non per il tempo… -.-“

    • Giuseppe Iovene

      beh se vado al ristorante e ordino la torta della nonna non è che mi portano una torta con la nonna dentro….piuttosto io cercherei di capire il senso di quello che c’è scritto!

      • mardurhack

        Certo, perché è la torta DELLA nonna, non la torta CON la nonna.

        È inutile che tentiate di nascondervi quando vengono mosse delle critiche riguardanti errori nell’articolo. Piuttosto accettatele e correggete!

        Ha ragione lucabadodi e, no, non è un modo di dire (e se anche lo fosse non sarebbe altro che un modo per evidenziare l’ignoranza di chi lo dice).

        • giannni

          Secondo la teoria della relatività, una persona che viaggia alla velocità della luce in realtà è in una dimensione temporale differente rispetto a quella di “noialtri”. C’è il famoso esempio dei due gemelli, di cui uno viaggia alla velocità della luce e l’altro no.
          A questo punto la domanda lecita è: la modifica viaggiava alla velocità della luce e pertanto era in una dimensione temporale differente che ha portato l’anno luce ad essere anche una misura del tempo, oppure viaggiava a velocità normale e quindi l’anno luce è solo una misura dello spazio? Ai posteri l’ardua sentenza.

    • giannni

      @luca: Capitan Ovvio! mai sentiti i modi di dire? o forse è solo perché hai un iPhone 3G e rodi perché non ti ariverà iOS6 :P

      • jhope

        o magari ha un 3GS e iOS 6 gli arriverà castrato.

  • L’integrazione di facebook con agenda, calendario e contatti è gia presente da tempo su tutti gli Xperia…

    • Giuseppe Iovene

      si, è presente su alcuni dispositivi Android ma dipende dalla scelta e dagli accordi tra le case produttrici e facebook :)

  • c’è chi sceglie e chi annaspa…

Top