ZTE sembra non aver accolto con favore la presentazione del Huawei Nexus 6P. La società cinese, stando alle parole riportate dal direttore del marketing Lu Qian Hao sul social network Weibo, riterrebbe non originale il design del nuovo Nexus per via delle somiglianze con lo smartphone ZTE Grand S.

Al centro della discordia tra le due società è finita la banda posteriore nera del Nexus 6P, che come mostrato dalla seguente immagine era presente anche sul Grand S.

ZTE-Athena-vs-Nexus-6P-840x400

La somiglianza tra i due device esiste, ma a nostro avviso non sembra essere tanto evidente da far gridare allo scandalo.

Huawei¬†non ha ancora risposto alle accuse di ZTE ma ha gi√† fatto sapere¬†di aver optato per l’adozione della suddetta banda¬†nera per migliorare la ricezione del dispositivo e per inserire il sensore dedicato alla connettivit√† NFC.

Qual è la vostra opinione in merito alla vicenda? Ritenete sensate le accuse di plagio?

Via