Xiaomi Pinecone, il nuovo chipset proprietario, potrebbe debuttare questo mese

Dopo una lunga serie di rumor che ci accompagnano da oltre un anno, sembra che sia giunto il momento del debutto di Pinecone, il primo chipset sviluppato da Xiaomi. Lo smartphone destinato a montare per primo il nuovo chipset dovrebbe essere Xiaomi Mi 5C che dovrebbe essere presentato entro la fine del mese.

Lo sviluppo è iniziato nel 2015 insieme a Leadcore e permetterebbe a Xiaomi di essere il secondo produttore cinese, dopo Huawei, a produrre in casa i propri chipset. In questo modo Xiaomi potrebbe affrancarsi dai fornitori stranieri come Qualcomm e MediaTek, ridurre i costi e differenziare in maniera significativa la propria proposta commerciale rispetto alla concorrenza interna.

Sicuramente Xiaomi ha dovuto sopportare degli ingenti investimenti iniziali per le infrastrutture produttive e proprio per questo potrebbe aver rallentato il piano di espansione internazionale. Il successo di questa soluzione sarà ovviamente dato dalle performance offerte e dall’effettiva convenienza per gli utenti finali; se gli smartphone con chipset Pinecone costeranno meno e saranno altrettanto veloci rispetto alle soluzioni Qualcomm e MediaTek, con ogni probabilità la scommessa sarà vinta.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Giorgio Baggetto

    Ben venga se viene supportato anche il modding come per gli snapdragon

    • Umberto Carpio

      Dipende dalla documentazione e dai sorgenti kernel se vengono rilasciati e se sono comprensibili cosi sta succedendo anche con i SoC Huawei

Top