Xiaomi Mi Mix 2 potrebbe disporre della nuova tecnologia di riconoscimento facciale 3D

Xiaomi Mi Mix 2 potrebbe disporre della nuova tecnologia di riconoscimento facciale 3D
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/06\/xiaomilogo-e1434445456853.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/06\/xiaomilogo-e1434445456853-460x263.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/06\/xiaomilogo-e1434445456853-635x364.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/06\/xiaomilogo-e1434445456853.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/06\/xiaomilogo-e1434445456853.jpg"}, "title": "Xiaomi Mi Mix 2 potrebbe disporre della nuova tecnologia di riconoscimento facciale 3D" }

Il 2017 di Xiaomi sembra sempre più interessante e presto potremmo scoprire una nuova tecnologia, che secondo le ultime indiscrezioni dovrebbe debuttare con Xiaomi Mi MIX 2, il bezel less atteso per il prossimo mese. Nel frattempo il produttore cinese starebbe per portare il proprio sistema operativo MIUI 9 sulla più veloce supercar elettrica disponibile sul mercato.

Partiamo proprio da NIO EP9, la supercar presentata a novembre dello scorso anno a Londra, che sarà dotata del sistema operativo MIUI 9. È la stessa Xiaomi ad annunciarlo con un teaser nel quale vediamo un tracciato a forma di 9 nel quale gira la una EP9.

Non ci sono però indicazioni su quale sarà il livello di integrazione del sistema operativo nella vettura, che potrebbe consentire il controllo remoto, lo sblocco delle portiere o il controllo di molteplici funzioni tramite smartphone o altri dispositivi connessi. Nel frattempo Xiaomi sarebbe pronta a lanciare la propria tecnologia di riconoscimento facciale 3D, che dovrebbe debuttare il prossimo mese con Mi MIX 2.

La compagnia cinese avrebbe collaborato attivamente con Qualcomm allo sviluppo della tecnologia che dovrebbe progressivamente sostituire i lettori di impronte digitali. Al momento ci sono molte perplessità sulla sicurezza offerta da questa tecnologia e il riconoscimento tridimensionale potrebbe rappresentare un significativo passo in avanti, visto che non sarebbe possibile utilizzare delle semplici foto per aggirare i sistemi di protezione.

Riuscirà Xiaomi a proporre un sistema valido o sarà necessario ottimizzarlo nel tempo? Lo scopriremo molto presto, a quanto pare.

Fonti: Gizmochina, Gizmochina, Gsmarena