Tre e le anomalie documentali, ecco perché bisogna recarsi in negozio

Tre e le anomalie documentali, ecco perché bisogna recarsi in negozio
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/tre_logo_generico_tta.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/tre_logo_generico_tta-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/tre_logo_generico_tta-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/tre_logo_generico_tta.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/10\/tre_logo_generico_tta.jpg"}, "title": "Tre e le anomalie documentali, ecco perch\u00e9 bisogna recarsi in negozio" }

Alcuni clienti Tre sono oggetto di una campagna SMS riguardante le anomalie documentali. Cosa significa questo? Per gli interessati, che è meglio recarsi in un punto vendita per regolarizzare, pena la disattivazione del servizio.

Il messaggio ricevuto da alcuni clienti non costituisce niente di cui preoccuparsi ovviamente, ma si tratta di un invito a recarsi nel negozio Tre più vicino per normalizzare i dati. Il negoziante eseguirà la raccolta documentale eseguendo l’upload della scansione della carta di identità, sanando la situazione e permettendo di continuare a usufruire del servizio senza problemi.

Nel caso in cui il cliente non si recherà in negozio nei tempi previsti, la SIM verrà prima sospesa e poi disattivata. Se dunque avete ricevuto l’SMS sulle anomalie documentali cercate di trovare un attimo di tempo per recarvi in un punto vendita Tre.

Vai a: offerte Tre

Fonte: Mondo3