OPPO Reno 3 Pro è uno smartphone di fascia medio alta, fra i primi a montare il SoC Snapdragon 765G di Qualcomm. Come il suo sodale OPPO Reno 3, può far sfoggio di una caratteristica basilare per il 2020: il supporto alla connettività 5G, ma in questo caso grazie al modem Snapdragon X52 integrato nel detto chipset. Oltre a questo è uno smartphone completo con una quadrupla fotocamera posteriore da 48 megapixel, uno schermo AMOLED curvo e con tanto di foro e refresh rate al passo coi tempi. Ma scopriamo subito tutto quello che c’è da sapere su questo OPPO Reno 3 Pro.

Caratteristiche tecniche di OPPO Reno 3 Pro

Con OPPO Reno 3 Pro, la casa asiatica risponde per le rime a Redmi K30 5G, il primo smartphone a montare Snapdragon 765G e per certi versi suo diretto rivale per posizionamento sul mercato e non solo. Lo smartphone di OPPO ha dalla sua caratteristiche che lo rendono preferibile per certi aspetti. Fra questi potrebbe esserci ad esempio lo schermo che su Reno 3 Pro è un pannello AMOLED da 6,5 pollici con un foro nell’angolo superiore destro e una frequenza d’aggiornamento di 90 Hz, che raggiunge addirittura i 180 Hz per quanto riguarda la gestione del controllo touch.

Aspetti come questi sono dei punti decisamente rilevanti per uno smartphone che si posiziona nella fascia media, punti che se affiancati al chipset che monta, il Qualcomm Snapdragon 765G, lo rendono un dispositivo completo e capace di tanto. Per chi non lo sapesse, quest’ultimo è un SoC pensato anche per il gaming, che dispone di una CPU octa core a 2,4 GHz e una GPU Adreno 620 affiancati a 8 o 12 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria interna a seconda delle configurazioni.

Il comparto fotografico non è da meno visto che posteriormente dispone di una quadrupla fotocamera composta da un sensore principale da 48 megapixel con apertura f/1.7 con al fianco un terzetto di sensori: una grandangolare da 8 megapixel con angolo di visione di 116 gradi e con un’apertura f/2.2, una fotocamera con zoom ottico 2x da 13 megapixel con apertura f/2.4 e un terzo sensore in bianco e nero da 2 megapixel. Davanti, inclusa nel piccolo foro c’è una fotocamera frontale da 32 megapixel con apertura f/2.4.

Nemmeno dal punto di vista di sensori e connettività OPPO Reno 3 Pro delude visto che oltre al supporto alle reti 5G, con la presenza del modem Snapdragon X52, dispone di una classica dotazione con tanto di connettività 4G/LTE, WiFi ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS, GLONASS, Galileo, una porta USB C, un sensore per il riconoscimento delle impronte annegato nel display, porta jack audio da 3,5 mm, due speaker stereo, Dolby Atmos e via dicendo. Lato autonomia, c’è una batteria da 4.020 mAh su cui far riferimento, e per ogni eventualità, la ricarica SuperVOOC 4.0 da 30 watt.

Design di OPPO Reno 3 Pro

Discutibile l’estetica di OPPO Reno 3 Pro, che come sul suo sodale, perde quell’originalità che avevamo trovato sulla seconda generazione. Al suo posto ci sono soluzioni come uno schermo curvo ai bordi con tanto di foro posto sull’angolo a sinistra e soprattutto una back cover che sa di già visto considerando il modulo fotocamere posteriore a semaforo nella posizione consueta, cioè nell’angolo sinistro. A ogni modo, OPPO Reno 3 Pro è uno smartphone esteticamente curato, costruito in alluminio e vetro che potremmo definire gradevole, se non fosse che torni sempre in mente il suo ardito erede. Per quanto riguarda poi le dimensioni, OPPO Reno 3 Pro misura 159,4 mm di altezza, 72,4 mm di larghezza e 7,7 mm di spessore per un peso di appena 172 grammi.

Software e funzioni di OPPO Reno 3 Pro

C’è Android 10 alla base del software di OPPO Reno 3 Pro, in una versione personalizzata dalla casa cinese meglio nota come ColorOS 7.0. Si tratta di un’interfaccia grafica curata e ricca di funzioni che punta sul software fotografico e ritrova molte delle funzioni e delle novità della decima versione del sistema operativo del robottino verde, novità che vi abbiamo mostrato in questo nostro video focus.

Immagini di OPPO Reno 3 Pro

Prezzo e uscita di OPPO Reno 3 Pro

OPPO Reno 3 Pro è stato presentato dall’azienda a fine 2019 ed è disponibile in Cina dal 31 dicembre 2019 in quattro colorazioni: nero, bianco, blu e Aura Blue nelle configurazioni a seguire, i cui prezzi sono rilevati secondo il cambio del giorno della presentazione:

  • 8 – 128 GB a 3.999 Yuan (515 euro)
  • 8 – 128 GB a 4.199 Yuan (541 euro, una versione speciale in Blue Pantone disponibile in Cinadal 10 gennaio)
  • 12 – 128 GB a 4.499 Yuan (580 euro)