Samsung Exynos 8890 sembra più potente dello Snapdragon 820

Samsung Exynos 8890 sembra più potente dello Snapdragon 820
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/11\/Exynos8890-e1447317089724.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/11\/Exynos8890-e1447317089724-460x258.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/11\/Exynos8890-e1447317089724-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/11\/Exynos8890-e1447317089724.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2015\/11\/Exynos8890-e1447317089724.jpg"}, "title": "Samsung Exynos 8890 sembra pi\u00f9 potente dello Snapdragon 820" }

Grazie a un benchmark comparso su Weibo, siamo in grado di confrontare le performance della CPU Exynos 8890 di Samsung e Snapdragon 820 di Qualcomm. A quanto emerso, sembra che il chipset della casa coreana sia più potente sotto tutti i punti di vista.

Per quanto riguarda il punteggio multicore, infatti, la differenza tra i due processori è marcata, ed è a favore di Exynos 8890: il SoC di Samsung ha ottenuto ben 7400 punti, staccando di circa 2000 punti lo Snapdragon 820, che si è fermato a quota 5300. Il chip di Qualcomm è stato battuto anche da MediaTek 6797 (6500 punti) e Kirin 950 (6400). Ricordiamo però che, mentre Exynos 8890 possiede un’architettura octa-core, lo Snapdragon 820 è equipaggiato con soli 4 core, ed è quindi plausibile un punteggio inferiore nei benchmark.

exy_vs_snap_multi

Passando al test single core, tuttavia, anche in questo caso Exynos 8890 si rivela più performante del diretto rivale: 2270 punti contro 2250. La differenza è quindi minima, soprattutto se paragonata al punteggio più elevato ottenuto dalla CPU di Apple, ovvero la A9, la quale ha raggiunto quota 2527.

exy_vs_snap_single

Dobbiamo comunque ricordare che stiamo parlando di benchmark, ovvero di test che calcolano il potenziale di calcolo dei processori, quindi i risultati sono puramente indicativi della potenza, ma non danno alcuna garanzia sul funzionamento dei SoC una volta che saranno montati su un terminale.

Riuscirà Snapdragon 820 a recuperare il terreno che Qualcomm sembra avere perduto sin dal lancio di S810 (a causa dei noti problemi di surriscaldamento) nei confronti dei concorrenti? Non ci resta che aspettare.

Via

Condividimi!