Samsung Galaxy Note 8, il nome in codice potrebbe essere Baikal

Mentre l’attenzione dei media è monopolizzata da Samsung Galaxy S8, il topo di gamma che dovrebbe essere presentato a fine marzo, c’è già chi pensa al prossimo dispositivo, in particolare al successore di quel Galaxy Note 7 che ha rappresentato il più grande flop nella storia del colosso sud coreano.

Nelle scorse settimane il capo della divisione mobile si Samsung DJ Koh ha assicurato che Samsung Galaxy Note 8 si farà e che sarà un prodotto migliore e più sicuro rispetto al predecessore. Secondo le prime indiscrezioni dovrebbe essere dotato di un display 4K e, quasi certamente, dell’assistente virtuale Bixby.

Oggi è circolata in Rete, tramite Twitter, la notizia secondo cui il nome in codice del nuovo phablet potrebbe essere Baikal, che riprende, sbagliando la grafia, il nome di un famoso lago siberiano. Nessuna altra informazione è stata riportata e sulla attendibilità della fonte non possiamo esprimerci in quanto sembra attiva da poche ore.

Prendete dunque l’informazione, come sempre, con il beneficio del dubbio finché non ci saranno notizie certe.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • loremore

    il note 8….avra il raffreddamento ad liquido , e la batteria ad argento puro , per avere l’autonomia di 24 ore di schermo attivo..rumor.

  • Cocot Cocot

    Il “topo di gamma”? Cos’è? Una pantegana? 😀

    • Raphael DeLaghetto

      No no… È proprio Na zocc… :)

  • Mobile Suit Gundam

    Samsung ha piu’ volte dichiarato ai 4 venti che Note 8 sara’ un device assolutamente e sorprendentemente innovativo. Ne hanno bisogno.

    Per cui un display 4K sembra una scelta logica, nell’ottica di creare un nuovo effetto wow che contribuisca a far dimenticare i nefasti fattacci del Note 7.

    Altro passo NECESSARIO, a mio giudizio, sarebbe un audio finalmente all’altezza del re dei top di gamma……LG lo ha gia’ capito da un pezzo col suo ottimo quad DAC implementato l’anno scorso sul V20 e riproposto quest’anno su G6.

    Onestamente pretendo una soluzione simile su Note 8, possibilmente accompagnata da speakers stereo di alta qualita’.

    Si c’e’ il problema della compatibilita’ con la certificazione IP68…..bene che si sbattano per trovare una soluzione dato che i miliardi da investire in ricerca e sviluppo certo non mancano a Samsung.

    La scansione dell’iride gia’ non fa piu’ notizia e la sua utilita’ (e praticita’ d’uso) a mio giudizio resta dubbia o per lo meno alquanto limitata.

    Quanto a Bixby: per me resta una “gimmick feature” che fara’ la stessa fine di S-Voice e tanta altra spazzatura gia’ vista……naturalmente felice di essere smentito, staremo a vedere.

    Comunque, a conti fatti, il 4K e magari un audio eccezionale sarebbero grandi selling points ma forse (probabilmente) non sufficienti a restaurare l’immagine gloriosa (ed incrinata) della serie Note.

    Serve altro…..ed e’ a questo proposito che sono davvero curioso di vedere cosa si inventeranno in Samsung poiche’ – c’e’ da scommetterci – staranno lavorando su qualcosa di veramente sbalorditivo (che non equivale necessariamente ad “utile”) che assicuri un effetto WOW in grado non solo di ripristinare la fiducia e l’interesse degli utenti verso la serie Note ma anche di contrastare efficacemente l’arrivo di I-Phone 8 (X) che a sua volta si propone di essere il melafonino piu’ innovativo e sbalorditivo di sempre.

    Lotta tra titani, questa’anno ci sara’ da divertirsi!

    • Davide

      sfido chiunque a prendere in mano due display, 2k e 4k e notare la differenza. L’unico effetto wau si avrebbe in negativo sulla batteria..

      concordo sull’ ip68 e sull’audio, vera mancanza di samsung fino ad oggi..

      Per il resto credo che la serie note sia talmente unica che gode di una clientela “naturale” dal momento che anche senza features fantascientifiche è già unico nel suo genere..

      • Mobile Suit Gundam

        Posso concordare sulla difficolta’ di distinguere 2k e 4k su un display cosi’ piccolo. Ma il punto e’ un altro: marketing.

        Inoltre va da se’ che in caso di adozione del 4k dovranno spingere molto sulla VR (e per altro Google lo sta gia’ facendo) cosi’ come altri brand si stanno muovendo in quella direzione e quest’anno qualcosa di piu’ concreto e serio dovrebbe vedersi, grazie all’adozione dello Snap 835.

        Si vocifera che persino Apple stia sperimentando pesantemente la realta’ aumentata (forse addirittura per il suo prossimo I-phone 8/X) e VR.

        Ovvio che per un uso “classico” i due display si equivalgono, dati i limiti dell’occhio umano.

        • Davide

          vero..personalmente preferirei un 2k in favore di una batteria più performante rispetto ad un 4k per i visori utilizzati dall’1% dei clienti…però hai ragione, il marketing è marketing..

    • gambit3rd

      Concordo sull’audio che dovrebbe essere, finalmente, stereo. Poco interessato al 4K che non troverebbe applicazione nella vita reale se non quella di richiedere più batteria del necessario.

      Sarebbe forse il caso, invece, di concentrarsi su una doppia fotocamera per poter finalmente avere uno zoom decente nelle foto. E, magari, far settare all’utente la percentuale di compressione JPG oltre che le solite migliorie standard alla fotocamera su cui devo dire che Samsung non lesina mai.

      • Mobile Suit Gundam

        Concordo in generale con quanto hai scritto. Anche sul 4K potremmo essere d’accordo: come ho scritto sotto si tratta prevalentemente di marketing. L’unico uso “sensato”, e si fa per dire, sarebbe in ambito VR …alla quale personalmente credo pochissimo (almeno in ambito smartphone) e che sicuramente e’ una tecnologia moooooooolto acerba al momento. Il consumo batteria invece sarebbe reale ma certamente “attutito” dall’adozione dello Snap 835 che con i suoi 10nm ed efficienza nettamente migliorata promette miracoli sotto il profilo del consumo energetico. Certo, poi e’ tutto da vedere nei fatti…..

        • gambit3rd

          In ambito VR sicuramente ma non so se al momento la tecnologia VR stia tirando o meno. Anche in USA non mi pare che il Gear VR abbia venduto chissà quanto. Ma staremo a vedere.

          So che Samsung ha un accordo con Qualcomm per bloccare lo Snap 835 alle rivali e sulla carta sembra un ottimo processore ma non nascondo che non mi sarebbe dispiaciuta una soluzione fatta in casa come l’Exynos. Purtroppo gli Snap tendono sempre a scaldare un bel po’ e quello l’ho sempre trovato un punto debole non riscontrabile negli Exynos (il Note 5 si mantiene bello fresco, per esempio).

          La mia speranza sia che le nostre non siano solo aspettative e non si decida poi per un Note 7 Rev 2…

  • S8-PEN

Top