Recensione Wiko WIM: qualche pro e qualche contro ma non è abbastanza

Recensione Wiko WIM – Dopo il successo che gli ha permesso di ccupare stabilmente la quarta posizione per volume di vendita nel mercato italiano, Wiko vuole puntare ad aumentare il suo valore e per farlo si affida a WIM, un device di fascia medio alta, che va a collocarsi in un segmento ancora inesplorato per il gruppo francese.

Sulla carta i presupposti sono buoni, chiaramente il prezzo è superiore rispetto a quello a cui siamo abituati per i prodotti Wiko, ma anche la qualità dovrebbe seguire di pari passo.

Vi raccontiamo tutto ciò che c’è da sapere nella nostra recensione di Wiko WIM.

Video recensione di Wiko WIM

Hardware & Connettività

Dal punto di vista hardware, Wiko WIM propone una CPU Qualcomm Snapdragon 626, octa core da 2,2 GHz, accoppiata alla GPU Adreno 506 e 4 GB di RAM.
La memoria interna è da 64 GB, espandibili tramite microSD.

La dotazione di sensori vede la presenza del rilevatore di luminosità ambientale, prossimità, di un accelerometro, giroscopio e magnetometro.

Solo discreta la connettività con LTE di Cat. 6 con VoLTE, Bluetooth 4.1, WiFi b/g/n dual band, NFC, GPS e Radio FM.
A non convincere è soprattutto la presenza di una porta microUSB 2.0 (con OTG), mentre siamo ormai nell’era della Type C.

Parte telefonica e antenne

Wiko WIM è un telefono dual sim (dual stand-by) che prende discretamente bene, WiFi e Bluetooth hanno talvolta evidenziato disconnessioni ma è probabile che siano dovute a qualche bug software risolvibile con un semplice aggiornamento.

Nessun problema in navigazione GPS, che si avvale anche di giroscopio e magnetometro per migliorare la precisione.

Prestazioni

Il processore è di ottimo livello e succede al tanto apprezzato Snapdragon 625. Rispetto a quest’ultimo è leggermente meno parco nei consumi ma più prestante nelle situazioni di stress.

In effetti anche Wiko WIM è tendenzialmente veloce, soprattutto quando gli viene richiesto un boost prestazionale per eseguire browser web o giochi complessi.
La delusione c’è stata nell’uso normale, situazione in cui, forse a causa di un launcher poco ottimizzato, compaiono vistosi rallentamenti.

Ci auspichiamo che il device possa ricevere un aggiornamento migliorativo in tal senso, anche perché si tratta di una condizione imprescindibile per poter essere consigliato.

Ergonomia, Design & Materiali

Wiko WIM ha un telaio in alluminio colorato in accordo con la back cover, invece in materiale plastico, caratterizzata da giochi di luce interessanti.

La senzazione in mano è quella di un prodotto ben costruito e realizzato con materiali di qualità, una nota però dobbiamo farla per la cover posteriore che si riga davvero troppo facilmente anche semplicemente appoggiando il telefono su una superificie in legno.

Il design non è originale ma nel complesso è un device che non stanca e si fa apprezzare per linee morbide e una disposione coerente dei vari elementi.
L’ergonomia non è il suo forte: per quanto il grip sia sufficiente, le dimensioni generali sono piuttosto abbondanti anche per un dispositivo con schermo da 5,5 pollici.
E’ grande quanto un Google Pixel XL, la cui ottimizzazione degli spazi è stata oggetto di critiche.

Display, Audio & Multimedia

Il comparto multimediale è in chiaroscuro, da un lato la sfera audio è ben assolta da un potente altoparlante posizionato sulla parte inferiore del telaio, dall’altra il display è sicuramente una delle maggiori criticità del prodotto.

Partendo dalle buone notizie, lo speaker è di qualità anche parlando di copertura delle basse frequenze, mentre la capsula auricolare riproduce un suono pulito e chiaro nelle chiamate.

Il display invece non ci ha convinto, è un pannello AMOLED da 5,5 pollici con risoluzione FullHD.
Si tratta di un’unità dozzinale, con i difetti storici della tecnologia AMOLED quali variazione cromatica con angoli di visuale stretti, luminosità difficilmente regolabile, colori innaturali e texture porosa nella riproduzione di tinte unite.

Si tratta di problemi che ormai sono stati risolti da qualche anno e si ritrovano solamente sui prodotti di fascia più bassa.

Questa rimane tuttavia una considerazione che in pochi potrebbero condividere con il prodotto a disposizione.
Mettiamo le mani avanti perché uno schermo di questo tipo è certamente di impatto e piuttosto cool a prima vista, di fatto però potendo confrontare tantissimi modelli possiamo assicurarvi che l’unità impiegata in questo Wiko WIM non sia di gran qualità e che col tempo diventerà forse il difetto principale del prodotto.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Wiko WIM è probabilmente una delle parti più interessanti del prodotto, è stato realizzato in collaborazione con Qualcomm che ha messo a punto l’algoritmo di unione delle due immagini catturate col doppio sensore posteriore.

Si tratta di un doppio Sony IMX 258 RGB + B&W con ottica non stabilizzata F/2.0 accoppiato a un doppio flash LED.

Le foto migliori sono quelle scattate con la doppia lente che permettono un refocus in post produzione estremamente accurato, buone anche le immagini realizzate con molta luce ambientale a disposizione mentre di notte il calo è vistoso e la gestione del rumore non è all’altezza della situazione.

Molto belli i selfie, che vengono realizzati con una cam da 16 megapixel coadiuvata da un flash frontale.
Una menzione la meritano anche i video che risultano particolarmente stabilizzati e in generale di buona qualità.

Batteria & Autonomia

La batteria è da 3200 mAh e permette di coprire una giornata piena di utilizzo, non rende però al meglio delle sue possibilità se consideriamo l’hardware che deve far muovere.

In ogni caso si parte da una base che permette di star tranquilli anche nelle giornate più impegnative, chissà poi che un piccolo aggiornamento possa migliorare le 4h30min attuali, noi pensiamo di sì.

Software

Wiko WIM arriva con Android 7.1.1 Nougat e una personalizzazione leggera di Android puro.

Le funzioni avanzate sono interessanti e riguardano per lo più gesture e automazioni che sfruttano il riconoscimento del movimento. Presenti anche alcune voci per il risparmio energetico e per la sicurezza.

Mancano decisamente opzioni di personalizzazione, sia a livello di sistema con temi, sia a livello del launcher.

Proprio il launcher è un aspetto che dovrebbe essere totalmente rivisto, funziona male e rallenta tutto il sistema pur non presentando particolari funzioni.
Altro aspetto carente riguarda le applicazioni preinstallate, sono tante anche facendo una configurazione iniziale attenta e la maggior parte sono completamente inutili.

Manca per contro una buona suite di app multimediali e dedicate alla produttività.

Il software di Wiko WIM è forse la sua principale causa di problemini, partendo dall’autonomia che potrebbe essere decisamente migliore, passando per l’assenza di applicazioni credibili, per arrivare a diversi bug e crash che si sono manifestati durante i giorni di test.

Paradossalmente questo firmware ha le potenzialità per diventare uno dei punti forti dello smartphone, ma ancora una volta ribadiamo che sia necessario un aggiornamento risolutivo.

In conclusione

Concludiamo la recensione di Wiko WIM con un’analisi generale sul prodotto, proposto con un prezzo di listino di 399 €.

E’ uno smartphone che ha tanti aspetti positivi e qualche criticità,  insomma una cosa normale per un prodotto di fascia media.
Il suo problema è che gli aspetti negativi riguardano il display e la connettività, due parti troppo importanti per accettare compromessi.

 

Il nostro giudizio ovviamente è severo in considerazione di un prezzo di listino di 399 €, a questo prezzo difficilmente si possono capire lacune hardware e un software imperfetto; il discorso sarà completamente diverso nel caso in cui dovesse scendere sotto i 300€ con qualche offerta, allora assumerà tutto un altro appeal e anche i difettucci potrannno essere tranquillamente tollerati.

Una condizione comunque necessaria è che il team di sviluppo si adoperi per sistemare il software piuttosto problematico. Incrociamo le dita!

Wiko WIM è disponibile in offerta su Amazon a 352€

PAGELLA

Display:
6.8
Ergonomia:
7.5
Hardware:
8.0
Software:
7.0
Batteria:
7.8
Fotocamera:
8.1
Qualità/prezzo:
7.4
Materiali:
7.5
Audio:
8.4
Esperienza Utente:
8.0
VOTO GENERALE:
7.5

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Ivan Terribile

    Secondo me la versione Lite è decisamente più appetibile al prezzo proposto (199€)

Top