Recensione Sony Xperia XZ2: il coraggio di cambiare, a volte, non basta

Recensione Sony Xperia XZ2 – In un mercato che si appiattisce ogni giorno di più, ci sono sempre le eccezioni e Sony è sicuramente uno dei brand che vuole distinguersi dalla massa.

Fortunatamente l’azienda giapponese ha capito che era il momento di cambiare qualcosa nel design, e l’ha fatto passando ai 18:9, creando uno smartphone più vicino al trend attuale ma al tempo stesso con le sue caratteristiche distintive.

Scopriamo insieme pregi e difetti di questo smartphone nella recensione di Sony Xperia XZ2.

Video recensione di Sony Xperia XZ2

Hardware & Connettività

Il system on chip di Sony Xperia XZ2 è un Qualcomm Snapdragon 845 supportato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile con microSD. Presente il Bluetooth 5.0, Wifi a/b/g/n/ac e connettività dati LTE fino a 1200 Mbps in download.

Uno dei pregi e dei punti interessanti di questa recensione di Sony Xperia XZ2 è senza dubbio la velocità di questo device: uno degli smartphone più veloci attualmente sul mercato, grazie anche alla durata esigua delle animazioni si riesce ad avere un senso di reattività massimo.

Ergonomia, Design & Materiali

Sony ha deciso di cambiare il suo top di gamma, ora ha un aspetto decisamente più moderno con un display 18:9 e bordi leggermente ridotti rispetto a Xperia XZ1, anche perché a guardare bene restiamo piuttosto lontani da device borderless di ultima generazione.

Tuttavia l’azienda giapponese ha seguito una propria strada, lo smartphone risulta molto bello esteticamente con il vetro che avvolge la parte curva posteriore bella in tutte le colorazioni, soprattutto in quelle più sgargianti. Sul bordo c’è un alluminio piuttosto resistente che ha tenuto bene a qualche caduta e frontalmente persistono i due speaker stereo.

Ci sono, però, alcuni difetti ergonomici e di design su Sony Xperia XZ2: lo spessore dello smartphone è importante, nella parte centrale arriva a ben 11mm e si sente, il dispositivo è un piccolo mattone scomodo da utilizzare con una sola mano.

A questo si aggiunge una disposizione e un dimensionamento sbagliato dei tasti: tasto di accensione piccolissimo sulla destra che all’inizio si fatica a raggiungere, lo stesso vale per il piccolo bilanciere del volume. Infine il sensore delle impronte digitali è stato spostato in una posizione a parer nostro molto scomoda, centralmente sulla scocca posteriore, che costringe a tenere lo smartphone in modo innaturale.

Display, Audio & Multimedia

Il display è un ottimo pannello da 5,7 pollici e risoluzione FullHD+ di tipo IPS con supporto all’HDR. Si tratta di un’altra dimostrazione del fatto che un LCD ben progettato e realizzato può rendere meglio di alcuni OLED. Perfetta la resa dei colori e molto buona la luminosità.

Il supporto all’HDR permette risultati spettacolari con i contenuti che lo utilizzano, tuttavia c’è il solito problema dei pannelli utilizzati da Sony: ad uno sguardo attento si nota una griglia che potrebbe essere quella dei pixel quanto quella del touch.

L’audio è stereo con due casse poste frontalmente e senza una divisione tra bassi e alti, la qualità è molto buona e sempre ben bilanciata, anche se il volume non è altissimo. C’è una funzione di vibrazione dinamica in base ai suoni riprodotti che può essere attivata, tuttavia ci sembra abbia poco senso per la maggior parte dei contenuti.

Fotocamera

Sony Xperia XZ2 ha un singolo sensore da 19 MP con un’ottica stabilizzata e apertura F/2.0. Non ha una seconda o addirittura terza fotocamera ma punta tutto sull’hardware della singola, inoltre risulta comodissimo il classico tasto a doppia corsa dei Sony per mettere a fuoco e scattare la foto.

Di giorno gli scatti vengono molto bene per una serie di motivi, è al top la riproduzione fedele della scena e dei colori, così come la gestione del controluce grazie anche all’HDR che funziona sempre a dovere. I dettagli in queste condizioni sono riprodotti sempre al top e c’è una definizione superiore alla media grazie alla risoluzione.

Poi però i 19 MP diventano un’arma a doppio taglio, di sera questo smartphone non fa brutte foto, anzi, la luce catturata non è male anche se non è ai livelli dei migliori attualmente, ma c’è sempre un rumore di fondo e una scena spesso impastata, il piccolo sensore e il software non riescono a gestire tutti questi megapixel e si vede.

Ovviamente manca la versatilità data dagli altri sensori di altri smartphone, niente effetto ritratto ma c’è lo slow-motion a 960 fps che aumenta di risoluzione rispetto a XZ1 ma non ha un software di gestione automatica al pari di Galaxy S9. I video, in generale, vengono bene: sempre stabilizzati a dovere e la qualità è alla pari degli altri top di gamma, tuttavia c’è qualcosa che non troviamo da altre parti, la possibilità di registrare video in 4K HDR e sfruttare chiaramente il display che supporta tale tecnologia.

La fotocamera frontale ha dalla sua  un software che non appiattisce i volti, anzi, li riproduce bene e abbastanza fedelmente ma qualche volta ritroviamo un’aberrazione di troppo, complice anche il rumore che rovina un po’ lo scatto. In generale, però, meglio di molti altri top di gamma Android.

Batteria & Autonomia

La batteria è uno dei punti di forza della recensione di Sony Xperia XZ2: la capacità è da 3180 mAh, complice un software sempre parsimonioso in termini di consumi l’autonomia è al top del mercato dei top di gamma, riusciamo tranquillamente a raggiungere le 5 ore e mezza di schermo, con un consumo in standby minimo.

Questo vuol dire che la giornata di utilizzo è sempre garantita, e usando lo smartphone in modo non troppo stressante riusciamo tranquillamente a superarla e a coprire un giorno e mezzo.

Software

Il software di Sony Xperia XZ2 non è stock, infatti abbiamo la personalizzazione di Sony basata su Android 8.0 Oreo. Troviamo applicazioni ben fatte graficamente e delle impostazioni senza tanti fronzoli, il tutto con uno stile vicino a quello puro ma con qualche chicca interessante: ad esempio il launcher risulta molto personalizzabile e permette di cambiare icon pack, tema, griglia e altro.

In conclusione

Per concludere questa recensione di Sony Xperia XZ2 possiamo dire che ad oggi è difficile consigliare un top di gamma a 799 euro che manca di mordente: possiede un’ottima batteria e grandi qualità nella registrazione e riproduzione di video, non eccelle però in campo fotografico o nel design.

Se preordinavate il dispositivo entro il 5 Aprile avreste avuto diritto a delle cuffie Sony in regalo del valore di 380 euro: purtroppo ad oggi la promozione è scaduta, questo vuol dire che conviene aspettare e monitorare l’andamento del mercato, qualora siate interessati a questo smartphone che tutto sommato ha molto da dire.

Migliori offerte per Sony Xperia XZ2

PAGELLA

Display:
9.3
Ergonomia:
6.5
Hardware:
9.5
Software:
9.5
Batteria:
8.7
Fotocamera:
8.4
Qualità/prezzo:
7.5
Materiali:
10
Audio:
9.0
Esperienza Utente:
9.3
VOTO GENERALE:
8.8

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Simone Yue

    https://uploads.disquscdn.com/images/e64320e44967cfb43bff0d577e65af762bf10af7d968b02eeccb530985786e7a.jpg

    Esteticamente non discuto, a me XZ2 non fa impazzire (per le dimensioni e, in questa versione, la posizione sbagliata dei pulsanti – infatti ho preferito il compact e venendo da un mate 9 posso dire mai più padelloni).
    Ma sulle foto devi dissentire. Sensore singolo e f 2.0… Con un punta e scatta in automatico si hanno questi risultati. non so dove abbiate trovato così tanto rumore rispetto ai competitor e soprattutto dove sia la perdita di dettaglio. Ho caricato il crop di una foto fatta in nottura. La casa è a una decina di metri dalla mia. Non so quanto diqus possa comprimere il file, ma non mi sembra di avere neri rumorosi o dettagli scarsi. Anzi…

  • Massimo

    L’ho visto dal vivo e lo trovo molto bello, sicuramente meglio del compact che non mi ha trasmesso la sensazione premium di un dispositivo di quella fascia di prezzo. Mi chiedo chi sia il genio che ha messo il sensore in quella posizione a dir poco infelice

  • Vid eos

    Non siete capaci a fare le foto… Mi dispiace

  • giovino corrado

    Ho sempre comprato al day 1 i Sony ma a sto giro salto, non mi hanno convinto lo stile e le caratteristiche , vedremo se presenteranno una versione premium con design accattivante . Ho scelto P20 Pro che è piacevole esteticamente è fantastico nel comparto fotografico anche se lo schermo è deludente soprattutto alla aperto.

  • Amir Karim Shams

    Troppo mattoncino

Top