Questo sito contribuisce alla audience di

Recensione Samsung Galaxy A7 (2018): un po’ insipido ma a 250 Euro ci sta

Recensione Samsung Galaxy A7 – Samsung sembra essere tornata ai vecchi tempi e nel 2018 non ha lesinato sugli smartphone da immettere sul mercato, la proposta sulla fascia media Galaxy A8, è stata ora affiancata da due nuovi smartphone A7 e A9 che rinnovano le linee stilistiche e provano ad anticipare i tempi su ciò che vedremo il prossimo anno.

Samsung Galaxy A7 è caratterizzato dalla presenza di ben 3 fotocamere posteriori e da una buona scheda tecnica, ma soprattutto viene proposto ad un listino insolito per il brand coreano, 349 Euro destinati a scendere velocemente, rendendo lo smartphone una buona scelta su una fascia di mercato già affollatissima.
Non è comunque tutto grasso che cola, anzi, ci sono diversi punti che non ci hanno convinto, ma vi raccontiamo tutto nella nostra recensione di Samsung Galaxy A7 2018.

Video recensione di Samsung Galaxy A7 2018

Hardware & Connettività

La scheda tecnica di Samsung Galaxy A7 2018 è di buon livello e si piazza all’interno della fascia media del mercato, il processore Exynos 7885 è forse il punto debole di tutto il pacchetto hardware, nonostante comunque i 14 nm del processo produttivo e 8 core che gestiscono la potenza.
Le performance non sono infatti troppo convincenti, non tanto nelle operazioni complesse ma nei comandi più banali che gli vengono impartiti, come passare da un’applicazione all’altra, scorrere il feed delle app social o scrivere velocemente con la tastiera.
Con ogni probabilità, questo meccanismo poco fluido è dovuto alla Samsung Experience 9, basata su Android 8.0 e molto pesante da gestire per un hardware modesto.

La piattaforma è completata dalla GPU Mali G71 e da 4 GB di RAM LPDDR3.
La memoria interna è da 64 GB (EMMC5), comunque espandibile tramite micro SD, senza dover rinunciare alla doppia scheda SIM.

La connettività è completa e nell’utilizzo quotidiano si è sempre comportata al meglio, potrete sfruttare lo scambio dati LTE di Cat. 6, WiFi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS e Radio FM.
Si tratta di uno smartphone dual sim (dual standby) che non ha una ricezione sorprendente, leggermente sotto la media, garantisce però una buona qualità audio in capsula e offre l’opportunità di sfruttare la porta jack da 3,5 mm per eventuali auricolari.
In vivavoce l’unico altoparlante di sistema non ha una potenza valutabile oltre la sufficienza.

Ergonomia, Design & Materiali

Il design di Samsung Galaxy A7 2018 è di rottura rispetto alla classica linea della serie Galaxy A, segno che Samsung si sta preparando a lanciare qualcosa di nuovo per il prossimo anno.
L’elemento distintivo è sulla parte posteriore ed è rappresentato dal gruppo ottico delle 3 fotocamere disposto in verticale, leggermente sporgente e decisamente inquadrato in una cornice con angoli piuttosto netti.

La cover posteriore è in vetro, mentre il bordo è in alluminio lucido, entrambi gli elementi sono poco oleofobici e si riempiranno di ditate e sporco in poco tempo.
Frontalmente le cornici non sono molto ottimizzate, peggiori ad esempio rispetto a Samsung Galaxy A8 2018, e donano un look non proprio accattivante al device.

Dobbiamo ammettere che il touch and feel e l’impatto iniziale con Samsung Galaxy A7 non è stato dei migliori: nonostante le dimensioni generose (159.8 x 76.8 x 7.5 mm) il peso è di appena 168 grammi e ciò non trasmette solidità, i materiali impiegati sono di buon livello ma “suonano male”, passateci l’espressione e il design risulta un po’ anonimo.

Da segnalare che, diversamente dal già citato A8 2018, questo prodotto non è impermeabile.

Display, Audio & Multimedia

Il display è probabilmente la cosa migliore che riesce ad esprimere Samsung Galaxy A7 2018, si tratta di un 6 pollici di diagonale in 18,5:9 con risoluzione FullHD+ e tecnologia AMOLED.
Bello, definito e luminoso in ogni condizione ambientale, oltre che naturale nella riproduzione dei colori, può dar filo da torcere a molti altri smartphone decisamente più costosi.

Il comparto audio si affida all’unico altoparlante di sistema, posizionato nel bordo inferiore, un po’ scarsino sia a livello di suono che come pressione sonora.
Per fortuna ci sono la porta jack audio e il bel display ad alzare il punteggio della multimedialità.

Fotocamere

Samsung Galaxy A7 2018 ha ben 4 fotocamere, 3 sulla parte posteriore e una frontale.
L’occhio principale è un obiettivo standard F/1.7 non stabilizzato, accoppiato a un sensore da 24 MP, ad affiancarlo c’è una fotocamera grandangolare da 8 MP F/2.4 e un sensore di profondità da 5 MP. Frontalmente c’è invece una fotocamera da 24 MP F/2.0.

La qualità delle foto è convincente, soprattutto in buone condizioni di illuminazione. Ci sono tanti dettagli e i colori risultano naturali, con un accurato bilanciamento del bianco e nessuna esagerazione sull’aggiunta di nitidezza e contrasto.
In notturna c’è qualche difficoltà in più, ma il livello è mediamente superiore ai diretti contendenti sui 300 Euro.
Ci sono piaciuti i ritratti, in cui il soggetto viene ben isolato dal contesto grazie alla fotocamera di profondità, utile anche per soggetti non necessariamente umani.

I selfie e i video sono invece di qualità inferiore alle attese, nonostante l’alta risoluzione della fotocamera frontale, spesso gli scatti risultano impastati, mossi e poco realistici.
Nei video il problema è la cattura dell’audio, ma anche l’assenza di stabilizzazione ottica si fa sentire.

Batteria & Autonomia

La batteria di Samsung Galaxy A7 2018 è da 3300 mAh e garantisce una buonissima autonomia, mediamente riuscirete a coprire 2 giorni di utilizzo normale o un giorno e mezzo se le giornate sono particolarmente intense.
In termini numerici siamo riusciti sempre a realizzare circa 6 ore di display attivo, spalmate su 16-18 ore di utilizzo.

Software

Samsung non è scesa a compromessi per il software di Galaxy A7 2018, equipaggiando lo smartphone con la Samsung Experience 9.0 in versione completa, senza alcuna differenza rispetto a ciò che vediamo, ad esempio, su Samsung Galaxy S9.

Un’arma a doppio taglio la Samsung Experience, perché da un lato rende A7 uno degli smartphone di fascia media con il software più completo, dall’altro però appesantisce un po’ l’esperienza utente, non essendo supportata adeguatamente dall’hardware.

Come sempre le funzioni sono tantissime, ma per chiarirvi meglio le idee vi consigliamo di guardare il video a seguire, dove abbiamo raccolto tutte le funzioni del software di Samsung.

In conclusione

Siamo alle battute finali della recensione di Samsung Galaxy A7 2018, proposto a 349 Euro di listino.

Uno smartphone che non ci è piaciuto un granché a livello di design e qualità costruttiva, molto meglio invece nell’esperienza d’uso quotidiana, dove al netto di prestazioni zoppicanti, riesce a mettere in campo un buon comparto foto, un software completo e un display sopra la media.

Il suo problema rimane l’affollamento della fascia di prezzo in cui prova a giocarsela, senza andare troppo lontano pensate a Samsung Galaxy A8 (recensione) che è impermeabile, più compatto e con una scheda tecnica praticamente identica.

Migliori offerte per Samsung Galaxy A8

PAGELLA

Display:
8.5
Ergonomia:
7.3
Hardware:
7.9
Software:
9.0
Batteria:
8.6
Fotocamera:
8.3
Qualità/prezzo:
7.5
Materiali:
7.2
Audio:
6.5
Esperienza Utente:
8.0
VOTO GENERALE:
7.4

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top