Recensione Samsung Galaxy A50: hey, Samsung ha di nuovo cambiato marcia

Recensione Samsung Galaxy A50: hey, Samsung ha di nuovo cambiato marcia
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/samsung_galaxy_a50_1_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/samsung_galaxy_a50_1_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/samsung_galaxy_a50_1_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/samsung_galaxy_a50_1_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2019\/04\/samsung_galaxy_a50_1_tta.jpg"}, "title": "Recensione Samsung Galaxy A50: hey, Samsung ha di nuovo cambiato marcia" }

Recensione Samsung Galaxy A50 – Il 2019 di Samsung è iniziato con una diversa spinta, negli ultimi 3 anni abbiamo assistito ad una razionalizzazione dei prodotti, con sempre meno lanci sovrapposti sulle linee storiche “A” e “J”, ultimamente però sembra che il colosso coreano abbia deciso di rimettere le cose a posto e recuperare smalto sulla fascia media.

E’ così che ci troviamo ad aprile con i tre Galaxy S10 già disponibili, Samsung Galaxy M20 (recensione) e ora Samsung Galaxy A50, con la prospettiva di vedere altri nuovi prodotti il 10 di questo mese.
Forse troppi? Lo dirà il mercato, intanto sembra che insieme al numero sia cresciuta anche la qualità e la scheda tecnica di questo smartphone si presenta davvero bene rispetto al prezzo di listino di 359 Euro.

Nella recensione di Samsung Galaxy A50 ne scopriamo tutti i pregi e i compromessi, ne varrà la pena?

Video recensione di Samsung Galaxy A50

Unboxing di Samsung Galaxy A50

La confezione è piuttosto ricca, troviamo un alimentatore da 9V-1,67 Ampere che ricarica da 0 a 100% in circa 1 ora e mezza, un paio di cuffiette con jack da 3,5 mm e il cavetto USB-Type C per la ricarica e scambio dati.

Hardware & Connettività

La scheda tecnica di Samsung Galaxy A50 mette in chiaro il valore del dispositivo, a partire da processore a 10 nm, un Exynos 9610 che sulla carta è paragonabile ad uno Snapdragon 670, di fascia medio-alta. La frequenza massima è di 2,3 GHz e il supporto alle connessioni è pieno, con modem LTE fino a 600 MBps in download, GNSS compatibile con GALILEO e supporto a memorie UFS e LPDDR4.

Proprio la dotazione di memoria è più che valida con 128 GB di base UFS 2.1 (espandibile con microSD) e 4GB di RAM LPDDR4X, completano la dotazione i sensori di luminosità, prossimità, accelerometro, giroscopio, non c’è invece il LED di notifica.

VEDI ANCHE

Samsung Galaxy A50

Sotto al display c’è un lettore ottico di impronte digitali che in questo momento funziona malissimo, quasi impossibile da utilizzare quotidianamente a causa della lentezza con cui riconosce l’impronta.
Samsung ha promesso un importante aggiornamento che in alcuni paesi fuori dall’Europa è già arrivato, speriamo in bene, in ogni caso vi terremo aggiornati sulle nostre pagine e eventualmente aggiorneremo questa recensione.

Parte telefonica e antenne

Samsung Galaxy A50 si difende alla grande se parliamo di connettività, LTE, WiFi AC, Bluetooth 5.0 e tutto funziona al meglio.  La parte telefonica può contare sul doppio slot sim senza dover rinunciare all’espansione della memoria con microSD, ottima la ricezione e la stabilità del segnale, in chiamata vivavoce potrete sfruttare il singolo altoparlante con risultati solo sufficienti, mentre la presenza della porta jack audio è sempre preziosa per le chiamate con cuffiette auricolari.

Prestazioni

Il SoC Exynos 9610 sulla carta promette ottime prestazioni, in questo momento, però, non abbiamo ottenuto una valida conferma sul campo. Samsung Galaxy A50 alterna momenti di buona reattività ad altri di rallentamento vistoso, specialmente nell’aprire le applicazioni più complesse.
Bene invece nel gaming e in navigazione, dopo un tempo di caricamento abbondante, i giochi girano fluidi e con buoni dettagli grafici.

Ergonomia, Design & Materiali

Samsung Galaxy A50 è costruito totalmente in plastica, non fermatevi però a questa prima frase perché l’effetto dal vivo è tutt’altro che “economico”.
La cover posteriore ha riflessi molto particolari e il bordo sembra veramente in materiale nobile, sicuramente ha più possibilità di uscire indenne da una caduta rispetto a smartphone coperti interamente di vetro.

Non c’è alcun tipo di certificazione per la resistenza ad acqua e polvere, tuttavia online si trovano vari video amatoriali in cui si dimostra come il device possa resistere alle immersioni, prendetela come una buona notizia ma non fidatevi ciecamente di questi esperimenti.

Le dimensioni sono importanti (158.5 x 74.7 x 7.7 mm) ma il peso contenuto a 166 grammi aiuta a mantenere buona l’ergonomia.
Ci sono poi cornici ridotte su almeno tre lati e il piccolo notch a goccia in alto, ingredienti che insieme alla back cover “luccicante” rendono Samsung Galaxy A50 davvero un bel telefono.

Display, Audio & Multimedia

Senza alcun dubbio il display Super AMOLED di Samsung Galaxy A50 è il suo asso nella manica.
Si tratta di un pannello di altissima qualità, che ha ben poco da invidiare a dispositivi di fascia superiore, la risoluzione è FullHD+, per un rapporto di forma di 19;5:9 e il già citato notch a goccia nella parte alta.

È uno schermo decisamente sopra la media, che vi permetterà di utilizzare lo smartphone anche sotto la luce diretta del sole, ma soprattutto di godere di un’ottima esperienza multimediale, considerando anche la presenza della porta jack audio da 3,5 mm e di un Bluetooth 5.0 sfruttato al massimo.

L’altoparlante di sistema invece è singolo, posizionato in basso e non particolarmente profondo e corposo, ha però il pregio di avere un volume abbastanza elevato.

Fotocamera

Sulla parte posteriore di Samsung Galaxy A50 trovano posto tre fotocamere, la principale ha un sensore da 25 MP con ottica F/1.7 a lunghezza focale standard, c’è poi un obiettivo grandangolare da 12 mm con apertura F/2.2 a fuoco fisso e sensore da 8 MP, infine un terzo sensore per rilevamento profondità di campo da 5 MP.
Frontalmente la fotocamera è da 25 MP e apertura F/2.0.

Vedendo la scheda tecnica ci saremmo aspettati qualcosa di meglio, le foto vengono infatti molto bene quando c’è luce perfetta, ma soffrono in tutte le condizioni leggermente più difficili, non abbiamo visto immagini veramente pulite e ricche di dettaglio, c’è sempre un po’ di artificiosità nell’immagine.

Di notte poi la qualità cala vistosamente e diventa appena sufficiente anche per la fascia di prezzo di appartenenza.
Di positivo abbiamo trovato il solito software di Samsung che riesce a mettere una pezza dove l’hardware non arriva e vi consente di tirar fuori foto già pronte per essere pubblicate sui social.

Altro punto forte è la versatilità offerta dalla fotocamera grandangolare, la cui qualità lascia a desiderare, ma il punto di vista inusuale offerto è sempre una bella scoperta.

Nei video siamo nella media, stabilizzazione che regge solo fino al FullHD a 30 fps e colori un po’ troppo “pompati”, molto lenta anche la messa a fuoco.
Insomma, c’è di meglio, ma per trovarlo bisogna spesso spendere di più.

Selfie invece superlativi, a volte abbiamo avuto la sensazione che la fotocamera anteriore scattasse meglio di quella posteriore principale, le foto vengono benissimo quando c’è buona luce e rimangono comunque accettabili in condizioni difficili.
C’è la possibilità di avere un effetto sfocato e il ritaglio del soggetto avviene correttamente.

Batteria & Autonomia

La batteria da 4000 mAh consente di concludere agevolmemte la giornata anche con utilizzo intenso.

Potrete sfruttare tutte le possibilità offerte dal software senza il rischio di rimanere a secco. Sotto questo punto di vista, Samsung Galaxy A50 è una garanzia.

Parlando di numeri siamo riusciti a coprire circa 6 ore di display acceso tutti i giorni, ma riportando questi dati ad un utilizzo normale, è facile pensare che il device possa rimanere attivo per due giorni interi.

Software

A bordo di Samsung Galaxy A50 c’è la OneUI al gran completo, significa che non avrete rinunce rispetto ai top di gamma Galaxy S10.

Troverete una grafica molto curata tante funzioni e diverse applicazioni preinstallate che rendono il prodotto già pronto all’uso fin dal primo avvio.

Come diciamo spesso, sugli smartphone Samsung il software ha un’importanza strategica ed è parte della qualità del dispositivo, difficilmente rimarrete delusi.

Per facilitare la fruizione di questo articolo abbiamo inserito a seguire un video dove troverete tutte le possibilità offerte dalla OneUI su Samsung Galaxy A50.

In conclusione

Siamo alle battute finali della recensione di Samsung Galaxy A50, proposto a 359 Euro di listino, ma già acquistabile a qualcosa in meno (vedi il box offerte sotto).

Complessivamente si tratta di un buon prodotto, la scheda tecnica è di livello, mentre l’esperienza di utilizzo soffre un po’ del poco affinamento software che ha ricevuto, ci aspettavamo forse un po’ meglio, ma sotto i 300 Euro vale la pena di essere preso in considerazione.

Vi aggiorneremo sulla questione relativa al sensore di impronte ottico sotto il display, allo stato attuale è inutilizzabile, vedremo se Samsung saprà trovare un rimedio.

Altre offerte

Pagella

8.9
Display
7.3
Ergonomia
8.5
Hardware
8.9
Software
9.2
Batteria
7.8
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
7.3
Materiali
7.7
Audio
8.0
Esperienza Utente
7.9
Condividimi!