Recensione bq Aquaris X2 Pro: senso pratico e componenti al top

Recensione bq Aquaris X2 Pro: senso pratico e componenti al top
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/06\/bq_aquaris_x2_pro_copertina_tta.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/06\/bq_aquaris_x2_pro_copertina_tta-460x345.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/06\/bq_aquaris_x2_pro_copertina_tta-635x477.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/06\/bq_aquaris_x2_pro_copertina_tta.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/06\/bq_aquaris_x2_pro_copertina_tta.jpg"}, "title": "Recensione bq Aquaris X2 Pro: senso pratico e componenti al top" }

Recensione bq Aquaris X2 Pro – bq è un’azienda spagnola che negli ultimi anni è cresciuta sempre di più, conquistandosi importanti fette di mercato in Spagna e piano piano anche in Italia, dove da qualche mese è presente nei centri commerciali.

Per una volta non siamo di fronte ad un emergente brand asiatico, ma possiamo raccontarvi di un prodotto europeo a tutti gli effetti, progettato e sviluppato nel vecchio continente e seguito minuziosamente nel processo produttivo e che si candida, senza alcun dubbio, a recitare un ruolo di primo piano nella combattuta fascia di prezzo tra i 300 e i 400 Euro.

Scopriamo insieme tutti i dettagli nella nostra recensione di bq Aquaris X2 Pro.

Video recensione di bq Aquaris X2 Pro

Hardware & Connettività

All’interno di bq Aquaris X2 Pro c’è un processore di Qualcomm, lo Snapdragon 660, octa core da 2.2 GHz con tutti custom core Kryo, realizzato a 14 nm e accompagnato dalla GPU Adreno 512 e 4/6 GB di RAM.
La memoria interna è da 64/128 GB, espandibile tramite microSD, rinunciando però al secondo slot per nano SIM.

Ottima la dotazione di sensori con accelerometro, giroscopio, magnetometro, sensore di luminosità e di prossimità. Non manca anche un LED di notifica, posizionato nella cornice inferiore frontale e un lettore di impronte digitali incastonato al centro della scocca posteriore.

La connettività prevede lo scambio dati in LTE di Cat. 12, WiFi ac, Bluetooth 5.0 e NFC, presente anche la Radio FM.
Da segnalare, inoltre, che la porta USB Type-C per lo scambio dati e ricarica (QC 4.0) è già aggiornata allo standard 3.1.

Prestazioni

Le potenzialità di questo hardware sono sicuramente superiori a quelle effettivamente espresse al momento, talvolta il telefono si scalda più del dovuto e rallenta le operazioni.
Complice il caldo di questi giorni ci siamo trovati a dover fare i conti con il classico throttling di un processore che sicuramente può rendere di più.

In realtà già in questo momento l’Aquaris X2 Pro riesce ad essere gradevole e reattivo nell’utilizzo quotidiano, non soffre lo stress da gaming o la navigazione con molti tab aperti, siamo quindi sicuri che con i primi aggiornamenti (già in arrivo) verranno sistemate anche le ultime criticità.

Parte telefonica e connettività

La stabilità e potenza del segnale telefonico sono invidiabili, lo smartphone prende bene e non ha evidenziato alcun problema anche nel rapido cambio celle.
Abbiamo piuttosto incontrato qualche difficoltà nella configurazione della sim iliad, anche in questo caso però è già in arrivo un fix dalla casa madre.

In alcune occasioni abbiamo avuto a che fare con la disconnessione dal servizio dati di TIM, per cui si è reso necessario un reboot.
Qui vale il discorso dei “bug” di gioventù, vi terremo comunque aggiornati sull’andamento della situazione dopo i primi update.

Ergonomia, Design & Materiali

bq Aquaris X2 Pro è uno smartphone estremamente pratico, riesce ad assolvere a questo compito grazie ad alcuni accorgimenti, tra cui rientrano a pieno titolo le dimensioni pari a 150,7 x 72,3 x 8,35 mm.
L’ergonomia è ulteriormente facilitata da un piccolo scalino nella giunzione tra cover posteriore e telaio, buono quindi il grip, per uno smartphone comodo e facile da maneggiare.

I materiali scelti per la costruzione sono vetro e alluminio, assemblati in modo impeccabile, tanto da garantire la certificazione IP52 pur senza accorgimenti dedicati alla resistenza all’acqua come guarnizioni o porte impermeabili.

Il design è semplice ed equilibrato, caratterizzato da una superficie anteriore con cornici ottimizzate e ampio display con angoli arrotondati che si sposa alla perfezione con la grafica di Android puro.
La parte posteriore è dominata dalla grande sezione verticale dedicata alla doppia fotocamera, leggermente sporgente e allineata sulla sinistra, richiamando forse troppo marcatamente la “configurazione iPhone”.

Abbiamo provato la variante di colore bianca, ma Aquaris X2 Pro sarà disponibile anche in colore silver e nero.

Display, Audio & Multimedia

Il display di bq Aquaris X2 Pro è un LCD LTPS da 5,65 pollici in 18:9 con risoluzione FullHD Plus.
Si tratta di un’ottima unità, con luminosità di picco di 650 nits e conseguente ottima leggibilità all’aperto. I colori sono ben tarati, mai troppo saturi ma nemmeno spenti, i neri hanno una buona profondità ed è disponibile la modalità notturna con filtro luce blu per non affaticare la vista.

Sulla parte multimediale abbiamo ottime notizie, l’audio può contare sull’uscita stereo da speaker e capsula auricolare, buono anche il volume, così come la qualità sonora.
Sono presenti anche il jack audio per le cuffie e la riproduzione BT in alta qualità grazie a Qualcomm AptX, che vanno a completare una dotazione di tutto rispetto.

Fotocamera

Il comparto fotografico si appoggia su una coppia di sensori posteriori: 12 MP F/1.8 + 5 MP per i dati di profondità e su una fotocamera anteriore da 8 MP F/2.0.

La qualità delle foto è più che buona, di giorno e di sera i vari parametri fotografici sono ben calibrati, in particolare ci è piaciuta l’accuratezza di esposizione e bilanciamento del bianco anche nelle condizioni più difficili.

Nelle fotografie in diurna manca un po’ di dettaglio sui piccoli elementi, ad esempio nelle foto panoramiche. Nelle macro invece la morbidezza dell’immagine gioca un ruolo positivo.
In notturna il rumore è tenuto a bada ma soprattutto ci ha convinto la gestione conservativa degli iso, non vedrete quindi immagini innaturali e più luminose del dovuto e di conseguenza non ci saranno artefatti o brutti effetti dovuti al rumore.

E’ possibile anche scattare foto con effetto bokeh simulato, buone nel ritaglio ma, talvolta, sottoesposte.
Anche le immagini in HDR+ hanno qualche problemino, sia di esposizione che di sfocatura, è certamente necessario un aggiornamento migliorativo su questo punto.

I selfie sono di buona qualità ma non entusiasmano, in particolare manca un po’ di dettaglio e capita che il bilanciamento del bianco sia leggermente tendente al giallo.
In notturna si può sfruttare un illuminatore LED frontale anche se non sempre il risultato è quello sperato.

Sono di buona qualità anche i video, arrivano fino al 4K a 30 fps o FullHD a 60 fps con stabilizzazione digitale. Quest’ultima ha qualche problema, ci sono ogni tanto salti di frame che creano un fastidioso scatto nel video.

Batteria & Autonomia

La batteria è da 3100 mAh e permette di arrivare a sera senza grossi problemi, per lo meno con un utilizzo medio dello smartphone.
Attualmente ci sono alcuni bug software che creano surriscaldamento e consumi anomali, per cui le performance saranno da rivalutare dopo gli aggiornamenti in arrivo.

In questo momento si riescono a coprire circa 4 ore e 30 minuti di schermo acceso, già così un buon risultato.

Software

Bq Aquaris X2 Pro fa parte del progetto Android One, che prevede aggiornamenti costanti e rapidi e un occhio di riguardo particolare per la sicurezza.
Sono infatti sempre aggiornate e complete le patch di sicurezza e non dovrete accettare compromessi sul trattamento dei dati personali.

Il software è semplicemente e piacevolmente Android puro, con l’immediatezza unica che lo contraddistingue.
Bq ha comunque inserito qualche piccolo ritocco per migliore l’esperienza di utilizzo, come l’accensione/spegnimento programmati, il doppio tocco per risvegliare dallo standby e il controllo completo del LED di notifica.

Ancora una volta ci troviamo ad esaltare Android One, che reputiamo particolarmente adatto ai prodotti di fascia media e capace di trasmettere la vera essenza e flessibilità di Android.

In conclusione

Concludiamo la recensione di bq Aquaris X2 Pro, proposto a partire da 389,99 Euro di listino.

Si tratta di uno smartphone estremamente pratico e gradevole nella vita di tutti i giorni, bello da vedere e performante in tutti i comparti.
Certo dovrà vedersela con pezzi da 90 presenti sulla stessa fascia di prezzo, ma ha tante buone carte da giocare, a cui si aggiunge il DNA europeo e educativo di bq, un’azienda che fa della divulgazione tecnologica la propria mission.

Ci piace considerarlo uno smartphone adatto non solo a chi cerca specifiche e design, ma anche a chi vuol fare una scelta consapevole nell’adozione del progetto ed ecosistema bq.

E’ possibile acquistare bq Aquaris X2 Pro sullo store ufficiale, prossimamente nei principali negozi di elettronica.

Pagella

8.6
Display
8.5
Ergonomia
8.6
Hardware
8.8
Software
7.8
Batteria
8.0
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
8.7
Materiali
8.3
Audio
7.5
Esperienza Utente
8.4