Recensione Nubia M2: due fotocamere, tanta eleganza

Recensione Nubia M2: due fotocamere, tanta eleganza
{ "img": {"small":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/05\/nubia_m2_recensione_copertina.jpg","medium":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/05\/nubia_m2_recensione_copertina-460x259.jpg","large":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/05\/nubia_m2_recensione_copertina-635x357.jpg","full":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/05\/nubia_m2_recensione_copertina.jpg","retina":"https:\/\/img.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/05\/nubia_m2_recensione_copertina.jpg"}, "title": "Recensione Nubia M2: due fotocamere, tanta eleganza" }

Recensione Nubia M2 – I prodotti nella fascia medio-alta del mercato si fanno sempre più validi e completi e Nubia non è stata di certo a guardare. Doppia fotocamera, una batteria estremamente capiente in un corpo sottilissimo e un design elegante sono gli assi nella manica di cui ha dotato il proprio nuovo smartphone.

Ma basterà tutto ciò per ritagliarsi uno spazio di rilevanza in questo segmento di mercato? Scopriamolo nella nostra recensione di Nubia M2.

Video Recensione di Nubia M2

Hardware & Connettività

Nubia M2 ha un hardware che lo colloca nella fascia media: SoC Qualcomm Snapdragon 625, octa-core con frequenza massima di 2,0 GHz, accompagnato dalla GPU Adreno 506, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibili tramite microSD sacrificando una delle due SIM.

Parte Telefonica & Antenne

La connettività è abbastanza buona con WiFi 802.11 a/b/g/n Dual Band, WiFi Hotspot e Tethering, Bluetooth 4.1 e supporto a due NanoSIM con tecnologia DSDS, con anche il supporto alla banda 20 del 4G LTE. L’unica vera mancanza è NFC. Non ci sono inoltre problemi di ricezione per quanto riguarda la connessione dati. Buona la parte telefonica.

In quanto a geolocalizzazione sono presenti le tecnologie A-GPS, Glonass e BDS, senza particolari problemi da segnalare.

Design, Ergonomia & Materiali

Il punto cruciale della recensione di Nubia M2 è il design, in cui l’azienda ha posto una cura maniacale. Il corpo è totalmente in metallo nero opaco, con delle linee morbide e un po’ stondate che unite alle finiture dorate lungo tutti i bordi gli donano un aspetto ricercato ed elegante. La sensazione sia a livello visivo che a livello di materiali è decisamente premium, e non manca ovviamente l’inserto rosso attorno al modulo delle fotocamere a dare l’ultimo tocco di classe.

Il corpo è molto sottile, con delle dimensioni di 154,6 x 76 x 7 mm in un peso di 168 grammi.  L’ergonomia è comunque buona dato che i bordi laterali sono abbastanza decisi e il grip che ne risulta non è male.

La disposizione degli elementi vede il pulsante di accensione e il carrellino delle SIM a destra, il bilanciere del volume a sinistra e in basso trovano posto invece il jack da 3,5 mm, lo speaker, il microfono principale e il connettore USB Type-C.

Sul fronte è presente un lettore di impronte integrato nel tasto home capacitivo. Il sensore funziona bene, ma a livello estetico il cerchio rosso disegnato all’interno è l’unica grande pecca in un design altrimenti di alto livello.

Display, Audio & Multimedia

Il display di Nubia M2 è un pannello AMOLED da 5,5 pollici FullHD. Nonostante sulla carta promettesse bene forse è la componente che meno convince: la temperatura è troppo calda, i colori mancano in vividezza e risultano troppo cupi e il contrasto è eccessivo. A ciò si aggiungono una luminosità massima leggermente sottotono e angoli di visuale non perfetti.

L’altoparlante mono sul fondo ha un volume elevato, ma pecca in pulizia del suono e se spinto al massima gracchia un po’.

Fotocamera

Nubia M2 non trascura il comparto fotografico, dove c’è un modulo a doppia fotocamera da 13 megapixel f/2.0, una RGB e una in bianco e nero, con doppio flash LED sul retro, mentre una singola fotocamera da 16 megapixel f/2.0 con pixel larghi 2 µm sul fronte, coadiuvata nel software dalla possibilità di illuminare il display per simulare un flash.

Il software è il vero punto di forza di Nubia nel comparto fotografico grazie alla sua intuitività e semplicità d’uso, accompagnati però da un elevato numero di funzionalità. Sono infatti presenti filtri applicabili in tempo reale, una modalità ritratto per creare un accentuato effetto bokeh sfruttando la doppia fotocamera e ben 16 modalità creative per rendere i propri scatti più particolari.

La qualità degli scatti non è però al pari della fascia alta del mercato. I dettagli catturati non sono elevatissimi e vengono un po’ impastati, ma soprattutto quando la luce cala si riducono notevolmente e il rumore diventa particolarmente presente. Per quanto riguarda la doppia fotocamera scattare in modalità bianco e nero non comporta particolari vantaggi sulla quantità di dettagli catturati, mentre in modalità ritratto l’effetto risulta piacevole – ma non perfetto – se il soggetto in primo piano è ben delineato, altrimenti fatica.

I selfie sono di buon livello in quanto a dettagli, seppur l’angolo di cattura della fotocamera non sia elevatissimo, mentre per i video c’è la possibilità di registrare in 4K e 1080p a 60 fps, ma in tale comparto risulta carente la stabilizzazione solamente digitale.

Batteria & Autonomia

Dall’unione di 3600 mAh e dello Snapdragon 625, la batteria non poteva che essere uno dei punti cardine della recensione di Nubia M2. Con un utilizzo intenso sono riuscito ad arrivare a notte fonda con 6 ore e mezza di display attivo e il 30% di carica residua, mentre con un uso blando prevalentemente sotto WiFi sono arrivato a due giornate e mezzo d’uso con 5 ore di display.

Software

Nubia M2 ha a bordo la Nubia UI 4.0, basata su Android 6.0.1 Marshmallow. L’interfaccia è graficamente curata, ma manca del drawer delle applicazioni. Nel launcher stock poi con uno swipe verso il basso si apre l’assistente di ricerca, non molto intuitivo dato che solitamente tale gesto porta alla tendina delle notifiche.

Nel sistema non ci sono molte app preinstallate, se non le utilità di Nubia, e quelle presenti sono graficamente coerenti e ben funzionanti. Inoltre è possibile restringere l’accesso a determinate app con richiesta di inserimento di password o impronta digitale.

Molte sono le funzionalità di sistema, tra cui molto particolari le gesture sui bordi che permettono di spostarsi tra le app aperte, modificare la luminosità o anche tornare indietro con un doppio tap sul bordo. Ma oltre a questo ci sono gesture attivabili tramite swipe con più dita e la possibilità di duplicare alcune app per avere due account in contemporanea.

Super screenshot permette, tenendo premuti volume giù e tasto power, di catturare screenshot allungati o di forme particolari, oppure anche di registrare lo schermo. Infine schermo diviso apre due istanze a sé stanti della UI e permette di usare due app contemporaneamente.

Prestazioni

Nubia M2 non è alla pari di un top di gamma in quanto a reattività e fluidità di sistema, ma è uno smartphone molto concreto. Qualsiasi cosa si faccia non presenta mai impuntamenti o rallentamenti vistosi, ma restituisce invece sempre un’esperienza di buon livello nonostante non sia fulmineo. In particolare nel gaming con Real Racing 3 i dettagli sono alti e il framerate costante.

Anche se messo sotto stress inoltre non va mai a scaldarsi. Di seguito potete visionare i risultati ottenuti nei classici benchmark.

Conclusioni

Per concludere questa recensione di Nubia M2, è uno smartphone che non ha le migliori performance ottenibili sul mercato per questa fascia di prezzo e con una doppia fotocamera che però non convince fino in fondo, ma che compensa con un design elegante e un’autonomia da campione. Un prodotto da non sottovalutare, specialmente se dovesse presentarsi qualche offerta.

Potete trovare Nubia M2 ad un prezzo di 399,00€ sul canale di vendita ufficiale per l’Italia, NubiaMobile.it.

Pagella

7.8
Display
8.0
Ergonomia
8.0
Hardware
8.5
Software
9.7
Batteria
8.2
Fotocamera
8.0
Qualità/prezzo
8.7
Materiali
8.3
Audio
8.3
Esperienza Utente
8.3
Condividimi!