Recensione Xiaomi Mi Mix 2: meno spettacolo e più sostanza

Recensione Xiaomi Mi Mix 2 – Xiaomi dopo aver  aperto la strada alle cornici ridotte lo scorso anno, ha rinnovato il suo piccolo gioiellino Mi Mix rivedendo alcune scelte progettuali senza modificare troppo la vocazione premium dello smartphone.

Ne è uscito uno Xiaomi Mi Mix 2 soprendentemente pratico, concreto e completo dal punto di vista tecnico, meno spettacolare rispetto alla prima generazione ma estremanente gradevole nell’utilizzo di tutti i giorni.

Rimane un top di gamma nel look e nella scheda tecnica, con tanti pregi, un design equilibrato seppur non “estremo” e anche una bella dose di difettucci.
Vi raccontiamo tutto nella nostra recensione di Xiaomi Mi Mix 2.

Video recensione di Xiaomi Mi Mix 2

Unboxing di Xiaomi Mi Mix 2

In confezione troverete un alimentatore con presa cinese da 12V-1.8A, un cavetto USB/Type-C per la ricarica e lo scambio dati, una cover in plastica ben realizzata e perfettamente adatta allo smartphone, un adattatore Type-C/Jack Audio da 3,5mm essendo lo smartphone sprovvisto di uscita cuffie.

Hardware & Connettività

Dal punto di vista hardware siamo di fronte ad uno smartphone molto completo, il processore è un Qualcomm Snapdragon 835, con GPU Adreno 540 e 6 GB di RAM lpDDR4X.
La memoria interna è proposta nei tagli 64/128/256 GB sempre non espandibile e di tipo UFS 2.1.

A bordo sono installati i sensori di luminosità, prossimità, accelerometro, giroscopio, magnetometro e barometro. A proposito del sensore di luminosità dobbiamo notificarvi che la posizione sul bordo inferiore vi creerà qualche problema mentre giocate o comunque impugnate lo smartphone in posizione landscape, il motivo è piuttosto banale: lo coprirete per forza di cose con la mano, lui rileverà una bassa luminosità ambientale e diminuirà di conseguenza la retroilluminazione.

Tra i sensori manca una porta infrarossi ed è assente la ricarica wireless, è stato invece integrato un piccolo led di notifica.

La connettività può contare sullo scambio dati LTE di Cat. 12, Bluetooth 5.0, WiFi AC, GPS, non c’è la radio FM.

Parte telefonica e antenne

Impeccabile sotto questo profilo lo Xiaomi Mi Mix 2, prende sempre bene e non ha alcun problema nella gestione dual sim (dual stand-by).
Molto buona anche la qualità audio in chiamata, sia dalla capsula auricolare (è stato abbandonato il sistema ad ultrasuoni della prima generazione) che in vivavoce.

Vi segnaliamo inoltre che è presente la banda 20, peccato invece per la connettività LTE che non raggiunge la velocità Gbit in download.

Prestazioni

Anche qui possiamo spendere solo belle parole nei confronti di questo smartphone, è sempre molto veloce e reattivo per ogni operazione che gli viene richiesta.
La MIUI gira benissimo e come sempre si dimostra ottimizzata, soprattutto dal punto di vista prestazionale.

Tutto ok anche nel gaming dove, a parte il problema del sensore di luminosità coperto, vi troverete benissimo anche giocando titoli complessi.
Il tutto è avvalorato dal buonissimo audio stereo.

Ergonomia, Design & Materiali

Xiaomi Mi Mix 2 è bellissimo, il retro è in ceramica e gli conferisce un aspetto lussuoso e raffinato. Le dimensioni (151.8 x 75.5 x 7.7 mm) non sono eccessive e risultano decisamente più comode e utilizzabili rispetto alla prima generazione del Mix.

Non c’è un’ottimizzazione delle cornici estrema, almeno non quanto alcuni render potevano far presupporre, ma in fin dei conti è stato raggiunto un equilibrio invidiabile tra i vari elementi e l’occhio apprezzerà.

Il bordo è in alluminio, anche qui un passo indietro rispetto alla prima generazione, nuovamente è l’usabilità a guadagnarci.
In generale Mi Mix 2 è stato una sorpresa per quanto riguarda l’ergonomia e il touch&feel, molto interessante e piacevole.

Non è impermeabile e non ha il jack audio, queste sono due brutte mancanze, ma d’altra parte è forse il compromesso a cui si doveva arrivare per mantenere il design bezel less in dimensioni ridotte.

Display, Audio & Multimedia

Il display è un LCD IPS da 5,99 pollici in 18:9 con risoluzione FullHD+. Una bellissima unità LCD, con una retroilluminazione non elevatissima ma che riesce comunque a garantire una buona leggibilità sotto il sole.

Belli i colori, gli angoli di visuale e anche i neri che risultano sorprendentemente profondi nonostante non si tratti di un AMOLED.
Potremmo dire che Xiaomi si è comportata da Xiaomi, rispettando una tradizione che la vede adottare schermi di grande qualità per i propri dispositivi di punta.

L’audio è stereo ed è una gran bella notizia, è equilibrato e profondo al punto giusto. Promosso, decisamente.
Buono anche l’ascolto in cuffia, specialmente disponendo di accessori Xiaomi, la cui calibrazione sonora si può facilmente regolare dalle impostazioni dedicate.

Fotocamera

Xiaomi Mi Mix 2 è equipaggiato con una cam posteriore da 12 mega pixel, sensore Sony IMX 386 con dual pixel autofocus e ottica stabilizzata F/2.0.
Frontalmente c’è una cam da 5 mega pixel F/2.0 senza autofocus. Una soluzione standard per il brand asiatico, che però abbiamo apprezzato rispetto all’adozione scriteriata di doppie cam posteriori senza un degno accompagnamento del software.

La qualità dell’immagine è discreta ma non a livello dei migliori top di gamma del 2017, le foto di giorno sono apprezzabili, accurate nell’esposizione e nella resa cromatica.
Buona anche la presenza di dettaglio e la gestione del contrasto, mai troppo enfatizzato.
Abbiamo trovato positivo anche il comportamento nel punta e scatta, dove il fuoco è veloce e lo scatto rapido non ci fa perdere l’attimo giusto.

Di notte invece il giudizio non può essere altrettanto positivo: in primis lo scatto è difficoltoso nell’esecuzione da quanto è lento, male la messa a fuoco e la gestione del rumore.
Le immagini sono da smartphone di fascia media, non certo da un top di gamma quale vuole essere Mi Mix 2.

Xiaomi ci ha abituato a raffinare col tempo i suoi smartphone e ci aguriamo che anche questo possa trovare un miglioramento nei prossimi mesi.

I selfie vanno benino, anche qui un comportamento a due facce: positivo di giorno e molto negativo di sera.
A causa della posizione della cam sarete obbligati a ruotare di 180 gradi lo smartphone prima di scattare, si tratta però di un non problema, a cui si fa tranquillamente l’abitudine in pochi giorni.

I video non sono il massimo ma nemmeno pessimi, la qualità dell’immagine e la stabilizzazione dovrebbero essere sistemati, tuttavia la base hardware è presente e con particolari condizioni di luce emergono le buone potenzialità.

Batteria & Autonomia

La batteria di Xiaomi Mi Mix 2 è da 3400 mAh, una buonissima capacità che però non si traduce in performance altrettanto convincenti.
Nessun problema ad arrivare a sera ma dovrete prestare un minimo di attenzione ai consumi.

In termini numerici si superano di poco le 4h30 min di schermo attivo spalmate in una giornata piena.

Stranamente il Mi Mix 2 ha una resa sotto le aspettative, un caso raro per gli smartphone Xiaomi, solitamente ben ottimizzati. Questa considerazione ci fa ben sperare per il futuro e per un miglioramento dell’autonomia con la nuova e imminente versione 9 della MIUI.

Software

Xiaomi Mi Mix 2 è uno smartphone pensato per la Cina, di conseguenza arriverà nelle vostre mani con la MIUI 8.5 cinese e senza i servizi di Google.
Per i meno avvezzi questa potrebbe essere una considerazione di poco conto, in realtà uno smartphone Android senza servizi di Google è praticamente inutilizzabile.

Con un firmware cinese potete pensare di installare manualmente ciò che manca ma il risultato finale sarà sempre e comunque parzialmente funzionante, la maggior parte dei servizi Google devono infatti essere installati come app di sistema per una normale attività.

Nonostate questa premessa allarmante, potrete facilmente installare la versione global e godere appieno delle tante funzionalità della MIUI, per farlo dovrete sbloccare il bootloader (sbloccare la protezione a livello profondo) e utilizzare un semplice tool di Xiaomi per ribloccarlo.

Oltre a queste due strade potrete anche scegliere di sostiturire il software ufficiale con una versione modificata, parzialmente modificata o completamente diversa delle MIUI. Le possibilità sono pressoché infinite e se questo costituisce un’attrattiva per molti fan, potrebbe nel contempo far arrendere tutti coloro che non hanno tempo o voglia di perdere qualche ora nell’informarsi per bene.

Gli appassionati sapranno sicuramente tutto dell’interfaccia personalizzata di Xiaomi, per tutti gli altri possiamo dirvi che vi troverete di fronte ad un software estremamente curato graficamente e ricco di impostazioni, tanto diverso da Android puro da far risultare quasi ininfluente la versione su cui è basato.

In questo caso siamo con Android 7.0 Nougat e ben presto arriverà la MIUI 9.0 ancora basata su Nougat.
Per avere un’idea più concreta della MIUI 9 vi riproponiamo il nostro approfondimento.

Come avrete capito la MIUI offre tantissime possibilità, rispetto al passato si è però razionalizzata e non vi stordirà con una miridiade di impostazioni superflue, anzi, apprezzerete un software ben organizzato con molti settaggi effettivamente utili e un controllo maniacale su privacy e sicurezza.

Una parte importante sono le applicazioni di base preinstallate, tra le migliori del panorama Android per completezza, cura grafica e funzionalità.

In conclusione

Siamo alle battute finali della recensione di Xiaomi Mi Mix 2, uno smartphone che ci ha convinto quasi sotto tutti i punti di vista.

Ci è piaciuta la riprogettazione di Xiaomi, che ha badato più al sodo rispetto alla prima generazione, senza però sacrificare l’aspetto futuristico e la completezza hardware.
Non è uno smartphone perfetto, sussistono ancora alcune mancanze e qualche problema di gioventù nel software, ma sono tutti aspetti su cui gli appassionati potranno chiudere un occhio.

Bisogna però essere consapevoli di ciò che si va ad acquistare, tenere presente che stiamo parlando di un prodotto pensato prima di tutto per il mercato Cinese, con qualche difetto importante, (in primis le performance fotografiche in notturna) con le varie implicazioni dell’ importazione e un prezzo praticamente in linea con le possibilità di acquisto online dei principali top di gamma.

Se rientrate nelle categorie di appassionati, geek, smanettoni allora vi possiamo garantire che Xiaomi Mi Mix 2 vi darà grandi soddisfazioni, sarà divertente e diventerà senza ombra di dubbio il vostro vanto, altrimenti da utenti “comuni” vedetelo come un primo assaggio di ciò che magari tra qualche tempo potrete gustare anche nel nostro paese, acquistanto gli smartphone della “Apple d’oriente” venduti ufficialmente e con tutte le accortezze del caso.

Potete acquistare Xiaomi Mi Mix 2 64 GB sul sito di Grossoshop in offerta a circa 400€ 

PAGELLA

Display:
8.9
Ergonomia:
8.5
Hardware:
9.5
Software:
8.6
Batteria:
8.1
Fotocamera:
8.2
Qualità/prezzo:
8.1
Materiali:
9.5
Audio:
8.7
Esperienza Utente:
8.8
VOTO GENERALE:
8.9

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Kalos86

    Dove è possibile acquistarlo? (un e-commerce affidabile)

    Grazie

  • Fabrizio C.

    E se ci mette le mani sul fuoco LUI…….
    E poi dovrei vederlo di persona.Altrimenti come si valuta il display e il design.

  • RVKS

    Ma sicuri che 8.9 al Mi Mix 2 e 9.0 al V30 siano proporzionati, con solo 0.1 di differenza?

  • Italo Gallo

    Scusate quali sarebbero gli smartphone con lte in gbit? Grazie

  • giovino corrado

    Scrivo proprio da Mi mix 2 con EpicRom …vola vola più di Note 8 ,bisogna spendere un po’ di tempo ed installare la Rom giusta e tutto diventa un piacere, ho anche essential Ph-1 ..ma nn ci sono paragoni. Mi Mix è il vero bordless display anche se non per tutti vista la commercializzazione non Global e rom cinese

    • ErrorGoblin

      Ma a me da alcune recensioni da l’impressione di non avere un’interfaccia ottimizzata per i 18.9 come può essere, per esempio, un s8 che adatta le app, i video ecc , è così ?
      Chiedo perché sono parecchio indeciso tra questo ed s8

      • giovino corrado

        Installa la EpicRom e credimi tutto ottimizzato a dovere. Fluidità in primis. Batteria al momemto ho ancora il 60% caricato stamane alle 8 ! Ma se nn sei protico di modding non te lo consiglio

        • ErrorGoblin

          Se hai tempo per rispondermi vorrei chiederti qualche approfondimento per la Epic:
          Che funzioni ha in più della stock ?
          Le notifiche funzionano allo stesso modo della MIUI o sono sostituite con quelle android stock ?
          La qualità fotografica é la stessa?
          Ti ringrazio già da subito se troverai il tempo di rispondermi

          • giovino corrado

            La Epic si basa principalmente sulle rom sviluppata da xiaomi.eu con l aggiunta di un menu con mods e OTA e dolby atmos .
            Con le notifiche non ci sono problemi, ricevi tutto senza dover impostare nulla .
            La camera ha dei miglioramenti ,ma comunque andava bene anche con la rom stock .
            Ho scelto la Epic perchè è fluidissima, mai un invertezza ed è un gran piacere per l utilizzo quotidiano .

          • ErrorGoblin

            Grazie della risposta, lo terró in seria considerazione , aspettando un calo di prezzo della versione 8 GB nera che dovrebbe arrivare

    • Fabrizio C.

      Spendo 500 euro per metterci un rom cucinata e non avere garanzia.

      • giovino corrado

        Nessuno ti obbliga , è una tua scelta acquistarlo o passare , io sapevo a ciò che acquistavo…e non me ne pento !

  • Pablo Galattico

    Dopo aver visto diverse recensioni in rete mi risulta che lato autonomia sia ben messo (5,5/6 ore di schermo su una giornata di utilizzo); poi dipende da come e dove lo si usa ovviamente…

  • Giuseppe

    Da possessore di mi mix 2 non posso fare altro che elogiare questo terminale

Top