Recensione General Mobile 5 Plus: un Nexus mancato (Android One)

Recensione General Mobile 5 Plus (GM5 Plus) – General Mobile ha portato finalmente in Italia il progetto Android One, con smartphone seguiti direttamente da Google per quanto riguarda il software e gli aggiornamenti. Dopo General Mobile 6 è il turno del fratello maggiore, più grande e con un hardware superiore, ma con qualche mancanza importante.

Scopritene, quindi, pregi e difetti nella recensione di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus).

Unboxing di General Mobile 5 Plus

La confezione di General Mobile 5 Plus vede il caricatore con supporto alla ricarica rapida di Qualcomm, in questo caso chiamata “GM Turbo Charge”, due cavetti USB Type C di colore rosso davvero molto carini esteticamente, e un paio di cuffie auricolari altrettanto accattivanti con dettagli in oro e cavo rosso.

Video recensione di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus)

Hardware & Connettività

Su General Mobile 5 Plus troviamo un Qualcomm Snapdragon 617 con 3 GB di RAM LPDDR3 e 32 GB di memoria espandibile con MicroSD. La connettività WiFi è di tipo 802.11 a/b/g/n/ac, troviamo anche Bluetooth 4.1 e LTE Cat. 7 con velocità di download fino a 300Mbps.

Recensione General Mobile 5 Plus

Insomma il comparto tecnico è buono per questa fascia di prezzo, come si comporta, però, per quanto riguarda le prestazioni quotidiane? Il software sotto questo punto di vista aiuta molto, il dispositivo risulta sempre piuttosto fluido e l’esperienza utente non è mai intaccata da particolari rallentamenti o lag, riesce a fare meglio di diversi smartphone di fascia superiore.

La ricezione e connettività dati è nella media, mentre piccola menzione negativa per quanto riguarda la ricezione WiFi leggermente sottotono, soprattutto per quanto riguarda la banda a 5GHz.

Ergonomia, Design & Materiali

Il grip e l’ergonomia sono di sicuro dei punti cardine di questa recensione di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus): la cover in policarbonato zigrinato è una vera manna dal cielo, rende il grip perfetto, avrete sempre tra le mani uno smartphone solido che difficilmente sguscerà via e potrete utilizzarlo senza preoccupazioni nudo e crudo, dimenticandovi delle cover. La scocca è in alluminio e la cover non è rimovibile, quindi risulta anche bello al tatto seppur non abbia un feeling da top di gamma, com’è normale che sia.

Recensione General Mobile 5 Plus

A differenza del fratello minore troviamo la USB Type C, mentre persiste il logo piuttosto brutto dell’azienda che cambierà nei prossimi modelli.

Il device è abbastanza grande e si usa con una sola mano con qualche difficoltà, anche perché i bordi sono importanti, soprattutto quello inferiore che non vede alcun tasto capacitivo ma solo un led di notifica. Qui arriviamo alla prima grande mancanza di General Mobile 5 Plus: il sensore delle impronte digitali, nel 2017 portare in Italia uno smartphone senza sensore per le impronte su questa fascia è una scelta molto discutibile.

Display, Audio & Multimedia

Il display è una buona unità da 5.5 pollici con tecnologia IPS e risoluzione FullHD, la definizione è ottima mentre la qualità dei colori è quella di un buon pannello per la fascia di prezzo e questa tecnologia. La riproduzione è piuttosto fedele, con dei neri un po’ slavati e contrasti non al top. Il vetro che ricopre il display è un Gorilla Glass 4 che deve fare i conti con troppi riflessi, questo unito a una luminosità non altissima rende difficoltoso l’utilizzo all’esterno.

Recensione General Mobile 5 Plus

Fotocamera

La recensione di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus) non può non passare dall’analisi della fotocamera: sul posteriore troviamo una 13MP con doppio flash led e F2.2, mentre anteriormente abbiamo una 13MP con un flash LED e addirittura l’autofocus. La qualità della fotocamera principale purtroppo è bassa: le foto di giorno sono accettabili, c’è una definizione molto buona ma la gestione delle luci forti e zone d’ombra è davvero scarsa, in presenza di sole vi troverete con alcune zone delle vostre fotografie leggermente bruciate nei dettagli.

Recensione General Mobile 5 Plus

Quando la luce è più tranquilla e la scena più semplice da riprodurre gli scatti sono ottimi per i social, nel momento in cui la luce cala iniziano a vedersi problemi piuttosto evidenti: qui non c’è molto da dire c’è un limite fisico del sensore che con la sua apertura e dei pixel piuttosto piccoli cattura davvero pochissima luce. Al crepuscolo il risultato sono foto rumorose, di sera alcuni elementi spariscono completamente, mentre la messa a fuoco continua a comportarsi in maniera accettabile. Si tratta di difetti abbastanza normali nella fascia sotto i 200 euro, difficili da giustificare in quella dei 250 euro.

La fotocamera frontale, invece, ci ha lasciato abbastanza soddisfatti, i risultati sono sempre piuttosto buoni e le foto risultano definite, la camera è dotata anche di autofocus, elemento più unico che raro su smartphone di questa fascia.

I video vengono girati fino ai 1080p e 30fps con una qualità che non eccelle ma buona su questa categoria di prodotto, da segnalare solo un leggero ritardo nella messa a fuoco.

Batteria & Autonomia

La capacità della batteria di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus) è da 3200mAh, considerando questo valore, l’hardware e le dimensioni dello smartphone ci saremmo aspettati qualcosa in più dall’autonomia: il dispositivo si assesta intorno alle 3 ore e mezza di schermo, scendendo intorno alle 3 ore con utilizzo sempre in 4G cambiando spesso posizione.

I valori non sono pessimi, soprattutto perché lo smartphone ci porterà quasi sempre ad ora di cena, tuttavia ci saremmo aspettati qualcosa in più considerando la tipologia del suddetto smartphone.

Software

Il software è Android Stock, in questo momento nella versione 7.1.1 con le patch di luglio, insomma aggiornatissimo. Questo è il vero Plus del device: sarà aggiornato almeno per i prossimi 2 anni con le patch di sicurezza mensili, per quanto riguarda le major release, invece, l’azienda assicura solo Android O in contemporanea con i Pixel. Sulle funzioni e le applicazioni non c’è molto da dire, si tratta di Nougat nudo e crudo così come lo vuole Google, anche perché sotto quest’aspetto General Mobile non ha quasi alcuna influenza, tutto viene gestito dall’azienda di Mountain View.

In conclusione

La recensione di General Mobile 5 Plus (GM5 Plus) vede nel prezzo la caratteristica principale per poter trarre le dovute conclusioni: lo smartphone viene venduto sul sito ufficiale a 249 euro , dovendo giudicare il device a 360 gradi non si può passare oltre determinati difetti quali la mancanza del sensore delle impronte digitali o una fotocamera e una batteria sotto tono per questa cifra. Tuttavia bisogna considerare che lo smartphone fa parte del progetto Android One con tutti i benefici ribaditi più volte, di conseguenza fa parte di una categoria a sé stante di prodotti.

Recensione General Mobile 5 Plus

Chiudiamo con una considerazione, rispetto al fratello minore GM6 questo smartphone ha un rapporto qualità/prezzo decisamente inferiore, di conseguenza qualora siate interessati al progetto Android One o semplicemente a uno smartphone funzionale e sotto i 200 euro vi consigliamo di dare un’occhiata alla recensione di General Mobile 6.

PAGELLA

Display:
7.4
Ergonomia:
7.3
Hardware:
7.7
Software:
9.0
Batteria:
7.0
Fotocamera:
6.5
Qualità/prezzo:
6.5
Materiali:
7.8
Audio:
6.5
Esperienza Utente:
7.0
VOTO GENERALE:
7.2

 

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • Mick&LOzzo

    Letta recensione. Insomma, ce n’è più che abbastanza per scaffalarlo senza pietà.

  • Mick&LOzzo

    “3 GB di RAM LPDDR3”
    APPLAUSI! Bravi ragazzi, indichiamola più spesso la tipologia di memoria utilizzata, se LPDDR3 o LPDDR4, EMMC o UFS. Su questa ciabattina è abbastanza chiaro, ma ci sono medio/alti gamma sui quali non è così scontato, e non sempre trovo questa informazione nel corpo della recensione.
    … torno a leggere la recensione.

  • Ma un bel Nexus da 500 euro no?
    O un Android One da 250 (che pecca, per esempio, nelle foto) o un Pixel da 1000 euro.

    • quanto manca la serie Nexus… (che poi, i Pixel nemmeno arrivano da noi)

      • Già, il problema principale del Pixel è la garanzia. Ne avevo preso uno, con problemi, fortunatamente il venditore di ebay mi ha rimborsato e sono tornato al Nexus 5X.

        • Manciu

          Io ce l’ho da ottobre, 1 anno di garanzia uk. Spero di non doverne avere mai bisogno..

          • Anch’io lo avevo con garanzia uk, ma Google UK mi ha detto che non potevo spedirlo direttamente a loro, ma dovevo mandarlo a un mio amico o parente nel Regno Unito (che non ho) e poi quest’ultimo lo doveva spedire a Google. Idem per il ritorno in Italia.
            Sono stato “stupido” a non informarmi per bene prima, ma almeno è finita bene.
            Il Bluetooth non funzionava ma poi è stato risolto via software. Ma ho fatto il reso quando lo schermo del Pixel ha iniziato ad avere delle righe nere orizzontali quando stava in carica per un po’.

          • Manciu

            Probabilmente lo abbiamo comprato nello stesso shop uk su ebay. Il mio non ha mai presentato i vari problemi noti se non una serie di riavvii spontanei (dovuti a problemi software) che ho risolto con un factory reset.

      • Manciu

        Ricordate la presentazione di Android One? Dicevano che era destinato ai soli mercati emergenti. Per quanto riguarda i Pixel, in Italia abbiamo una tassazione elevata (minor guadagno dalla vendita), stipendi mediamente più bassi rispetto agli altri big e la situazione pare che sia destinata a peggiorare. Diciamo che siamo più vicino ai mercati emergenti che al primo mondo.

Top