Questo sito contribuisce alla audience di

Migliori gadget per Android: speaker Bluetooth intelligenti che spaccano

Qualche giorno fa vi abbiamo proposto una selezione di cuffiette e auricolari per tutte le tasche e di buona qualità, oggi rimaniamo sul campo dell’audio ma vi parliamo di speaker rigorosamente intelligenti e potenti.

La nostra serie sui migliori gadget per Android torna alla grande giusto in tempo per godervi le splendide giornate estive con un po’ di buona musica. I protagonisti della puntata di oggi sono: JBL Link 20, Anker Soundcore Flare e Amazon Echo; pronti a scoprirli?

Speaker intelligenti che spaccano | Video

Anker Soundcore Flare

Anker Soundcore Flare è uno speaker di ottima qualità, non troppo costoso, iper connesso e divertente. Il design e la qualità costruttiva sono le prime caratteristiche positive: appare solido e resistente, è certificato IPX7 contro le infiltrazioni d’acqua ed è completamente rivestito in tessuto con un look curato.

Nella parte bassa, appena sopra la base in gomma, troviamo una cintura di LED RGB posizionati sotto una copertura in plastica trasparente. L’effetto estetico è fantastico e attraverso l’app dedicata è possibile controllare gli effetti di luce, scegliendo una sincronizzazione a ritmo di musica o tra atmosfere musicali differenti, dal party al relax.

Sulla parte superiore dello spaker, progettato per rimanere in posizione verticale, trovano posto 4 tasti gommati: “play/pausa”, “volume +”, “volume -“, “Bass Up”, una funzione quest’ultima che potenzia leggermente in bassi impostando una equalizzazione sbilanciata.

Lo speaker è anche compatibile con il collegamento Bluetooth con dispositivi Alexa, una funzione non ancora disponibile nel nostro Paese ma che arriverà nei prossimi mesi, insieme ad Amazon Echo.
Attraverso l’applicazione dedicata si può anche attivare una funzione di sincronizzazione tra due speaker Soundcore, in modo da ottenere un audio ancora migliore.

La potenza dello speaker è di ben 12 Watt, ottenuti con due speaker attivi da 1,75″ e 2 radiatori passivi.
Buona la qualità dell’audio, che è leggermente scarica sui bassi rispetto a quanto ci saremmo aspettati, ma equilibrata e gradevole con l’ascolto di qualunque genere musicale.

Abbiamo trovato un suono poco caldo e corposo, relativamente alle specifiche e ai competitor, al contrario piuttosto preciso su medi e alti. Segnaliamo che è presente anche una porta AUX e che la batteria dura circa 7-8 ore a seconda del volume di riproduzione impostato.

In generale si tratta di un prodotto decisamente valido, compatto, connesso e divertente.
Non offre un audio esageratamente “tamarro” ma alzando il volume si fa sentire senza distorsioni e con una inaspettata precisione e fedeltà sonora.

Anker Soundcore Flare si può acquistare su Amazon a 69,90 Euro

JBL Link 20 con Google Assistant

JBL Link 20 è un nuovo speaker Bluetooth con Google Assistant integrato, un bestione da 20 Watt e 950 grammi di peso, con anche certificazione IPX7.

E’ un ibrido e pensato per agire con due modalità diverse: casalinga, collegandosi al WiFi e assumendo il ruolo di diffusore smart, oppure in mobilità, come un comune altoparlante Bluetooth da portarsi in giro, ma con la particolarità di essere un po’ più grande del solito e decisamente potente.

L’idea è molto interessante perché in un solo prodotto si uniscono due concetti molto diversi, per i quali normalmente è necessario acquistare più dispositivi. In quest’ottica è più che giustificato anche il prezzo di listino piuttosto importante.

Immaginate di avere in casa uno speaker davvero tosto, 20 Watt spinti oltre il 70% del volume sono davvero tanti e qualità e potenza sono su un livello completamente diverso rispetto al Google Home. Potete lasciarlo collegato all’alimentazione per avere assistente casalingo completo e con capacità di diffusione sopra la media.

Allo stesso tempo, se avete in programma una giornata all’aperto o volete semplicemente un po ‘di musica in giardino, vi basterà semplicemente portarlo con voi e utilizzarlo come qualunque altro speaker Bluetooth, con in più una qualità audio notevole.
All’interno è alloggiata una batteria da 6000 mAh che lo tiene acceso circa 8-9 ore in riproduzione, con collegamento Bluetooth.

Il design è molto classico poiché si presenta come un cilindro da 93 mm di diametro e 210 mm di altezza: alle due estremità c’è una parte gommata mentre tutto il corpo è ricoperto da una retina in tessuto che simula le griglie dei diffusori più grandi.

In basso trovate la porta di ricarica e alimentazione, un LED di stato del WiFi, mentre in alto, sulla faccia superiore (è pensato per rimanere in posizione verticale), ci sono i controlli del volume e del Bluetooth e un tastone per Google Assistant. Presenti anche il tasto di accensione, con LED indicatori della batteria, e un tasto per silenziare il microfono in ascolto.

La qualità audio è ottima, distorce un po’ a volume oltre l’80%, ma è difficile che vi troviate a superare tale soglia, soprattutto in casa.
Non ha radiatori passivi per cui i bassi sono presenti ma non enfatizzati come su altri speaker JBL, anche più piccoli come il Flip.
Sicuramente un bene per l’equilibrio del suono, che risulta sempre gradevole e ben bilanciato con l’ascolto di tutti i generi musicali.

Sarà possibile acquistare JBL Link 20 nei prossimi giorni a 199 Euro sul sito ufficiale e nei principali store di elettronica.

Amazon Echo con Alexa (2 gen.)

Amazon Echo di seconda generazione è uno speaker intelligente, pensato in primo luogo per portare Alexa, l’assistente personale di Amazon, nelle case degli utenti, ma insospettabilmente efficace anche come normale speaker Bluetooth.

La caratteristica che lo differenzia sostanzialmente dal collega Google Home è proprio la flessibilità di utilizzo anche come semplice speaker, bello e con una buonissima qualità audio.

Il design è minimal ed estremamente curato: è un cilindro semplicissimo di 88 mm di diametro e 148 mm di altezza e di quasi 900 grammi di peso, che lo fanno sembrare ancor meglio costruito e robusto. Tutta la parte esterna è ricoperta da un elegantissimo tessuto, disponibile in varie colorazioni più o meno appariscenti.

La base è gommata, mentre sulla sommità c’è un sottile anello di LED che racchiudono 4 tasti: “volume +”, “volume -“, “microfono” e “tasto funzione”.
Amazon Echo può sfruttare una connessione WiFi a/b/g/n a doppia banda, il Bluetooth 4.1 e dispone di un’uscita AUX.

In questo articolo non ci soffermeremo molto sulle capacità smart di Alexa, il prodotto infatti non è ancora ufficialmente disponibile in lingua italiana e sta ricevendo in queste settimane un processo di affinamento che porti Alexa alla piena operatività.
Inoltre solo alcuni account selezionati possono accedere alle funzionalità in italiano, per tutti gli altri sarà invece necessario attendere ancora qualche mese.

Per quanto riguarda la qualità audio la valutazione è decisamente positiva, il suono è incredibilmente limpido e pulito, la voce di Alexa è riprodotta alla perfezione e la stereofonia dell’impianto riesce a ricreare la naturalezza del parlato.
E’ così che tutta la musica ne trae beneficio, specialmente le parti vocali femminili, ma anche gli strumenti nelle note più alte, davvero coinvolgente l’ascolto di musica classica e lirica, ottime anche le parti strumentali del rock.

Un po’ sacrificati invece i bassi, che sono precisi ma un po’ netti e poco ampi. Ne deriva un suono preciso ma non così caldo come avremmo voluto. Il sistema è basato su un driver dinamico da 0,6″ e un woofer da 2.5″.

Amazon Echo non è ancora disponibile su Amazon.it ma si può tranquillamente acquistare da Amazon.de a 99 Euro.

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top