Recensione Honor Watch, smartwatch tuttofare sportivo ed economico

Recensione Honor Watch, smartwatch tuttofare sportivo ed economico
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/Honor-Watch-tta-07.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/Honor-Watch-tta-07-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/Honor-Watch-tta-07-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/Honor-Watch-tta-07.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2018\/12\/Honor-Watch-tta-07.jpg"}, "title": "Recensione Honor Watch, smartwatch tuttofare sportivo ed economico" }

Recensione Honor Watch – Presentato lo scorso 31 ottobre 2018, in occasione del lancio ufficiale di Honor Magic 2, Honor Watch (chiamato Magic in Cina) è il primo smartwatch del brand cinese controllato da Huawei.

Dal punto di vista estetico richiama immediatamente alla memoria Huawei Watch GT, del quale può essere considerato il gemello e dal quale eredita la scheda tecnica quasi al completo. Abbiamo avuto modo di provarlo per qualche settimana, per scoprirne i pregi (molti) e i difetti (pochi).

La versione da noi testata è quella cinese, che però dispone del firmware multilingua, tra cui anche l’italiano. È probabile che alcune funzioni spariscano nel nostro Paese ma gran parte delle funzioni sono quelle che ritroveremo nel modello dedicato ai mercati internazionali. Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere su Honor Watch nella nostra recensione.

Caratteristiche tecniche

Honor Watch dispone di uno schermo AMOLED circolare da 1,2 pollici con una risoluzione di 390 x 390 pixel che gli consente di avere una densità di 326 ppi. All’interno della scocca, realizzata in acciaio inossidabile, troviamo una CPU dual core con una ricca dotazione di sensori. Abbiamo infatti un ricevitore GPS, GLONASS e Galileo per un’elevata precisione nel tracking, NFC per il pagamento contactless, misuratore del battito cardiaco e tecnologie Trueseen 3.0 e Truesleep 2.0 per dati decisamente precisi e affidabili.

La batteria ha una capacità di 178 mAh e sulla carta offre circa una settimana di autonomia mentre l’impermeabilità fino a 5 atmosfere ne permette l’utilizzo in qualsiasi situazione, senza alcun problema causato da acqua e polvere. Il sistema operativo è LiteOS, una soluzione proprietaria decisamente valida, che nel corso dei nostri test ha ricevuto tre aggiornamenti per migliorarne le funzionalità e l’autonomia.

Funzionalità e software

L’interazione con Honor Watch avviene sia tramite lo schermo touch sia attraverso i due pulsanti situati sul lato destro della cassa. Non è possibile risvegliare rapidamente lo smartwatch con un doppio tocco sullo schermo e quindi è necessario utilizzare uno dei pulsanti o ruotare il polso, a patto di avere la gesture attiva.

È possibile visualizzare le funzioni disponibili scorrendo lo schermo in una delle quattro direzioni. Scorrendo verso l’alto è possibile visualizzare le notifiche più recenti, scorrendo verso sinistra o destra si possono visualizzare ciclicamente le informazioni sul battito cardiaco, sul livello di stress, le previsioni meteo, il sistema di pagamento Alipay e di dati sulle attività fisiche.

Scorrendo verso il basso, ma solo nella schermata principale, si può accedere alla schermata con alcune scorciatoie. Potete attivare la funzione non disturbare, mantenere lo schermo attivo per cinque minuti, trovare lo smartphone collegato, bloccare lo schermo e accedere alle impostazioni, oltre a poter visualizzare lo stato della batteria e della connessione Bluetooth.

Poche le impostazioni disponibili, che permettono di cambiare quadrante e luminosità, programmare la modalità Non disturbare, riavviare, spegnere o resettare lo smartwatch e ottenere informazioni sul sistema. Il pulsante superiore permette di accedere alle applicazioni installate (non è possibile installarne di nuove) mentre il pulsante inferiore consente di attivare la modalità allenamento in maniera rapida.

Tra le applicazioni, oltre alla citata modalità allenamento, è possibile visualizzare le attività registrate, la frequenza cardiaca, il riepilogo delle attività, del sonno e dello stress, consigli sulla respirazione, i dati del barometro, la bussola, il centro meteo, i messaggi, la carta trasporti e il sistema Alipay, che sfruttano la tecnologia NFC, cronometro, timer, sveglia e torcia.

Si tratta dunque di una dotazione completa che permette di avere sempre sotto controllo tutti i dati raccolti e di visualizzare rapidamente le notifiche. La visualizzazione di una notifica avviene toccando il piccolo riassunto, che permette di accedere alla notifica completa. Uno swipe verso destra fa uscire dalla notifica, che viene contestualmente cancellata dall’elenco. Scorrendo l’elenco verso il basso è visibile una voce “Cancella tutto” che permette di eliminare, senza visualizzarle, tutte le notifiche ricevute.

Avviare la registrazione è davvero semplice, premendo il pulsante inferiore si aprirà il menu che consente di scegliere una delle 10 tipologia di attività: Corsa guidata (con indicazioni per raggiungere determinati obiettivi), corsa all’aperto, tapis roulant, Passeggiata all’esterno, alpinismo, bicicletta all’aperto, cyclette, nuoto in piscina, nuoto all’aperto e attività generiche.

Per ogni attività è possibile impostare un obiettivo (distanza, tempo o calorie bruciate) e decidere altre impostazioni, o le informazioni da visualizzare sullo schermo, semplicemente premendo l’ingranaggio a fianco di ogni attività. Durante l’esercizio verranno visualizzati i dati raccolti, anche se lo schermo si spegne dopo qualche secondo e sarà necessario toccare un pulsante o ruotare il polso per accendere lo schermo.

Design, ergonomia e batteria

Honor Watch può contare su un design decisamente curato e in due colorazioni: nera con cinturino in silicone di buona qualità (anche se a lungo andare tende a irritare leggermente la pelle) e grigia con cinturino in pelle. La cassa è realizzata in acciaio e lo schermo è protetto da un vetro, del quale Honor non ha fornito dettagli.

Lo schermo da 1,2 pollici permette di mantenere compatte le dimensioni, decisamente inferiori rispetto ad altri smartwatch presenti sul mercato. Manca purtroppo una modalità always-on, per cui è necessario attivare la funzione di accensione con la rotazione del polso (disattivabile di notte) o premere uno dei due pulsanti per attivare lo schermo.

Lo smartwatch risulta sempre facile e comodo da utilizzare in qualsiasi situazione, luminoso anche sotto la luce diretta del sole e ben visibile anche di notte. Ricca la selezione di quadranti, che comprende visualizzazioni completamente analogiche o completamente digitali. Peccato dunque per la mancanza di una modalità always-on, che impedisce di visualizzare continuamente lo schermo e l’ora, ma in questo modo l’autonomia ne tra grossi benefici.

Con la misurazione continua del battito cardiaco l’autonomia sfiora i 4 giorni, mentre disattivandola si riesce a raggiungere una settimana, ovviamente senza misurazioni di attività sportive. Attivando il GPS l’autonomia ne risente inevitabilmente e nei nostri test è stato possibile raggiungere circa 10 ore con il ricevitore sempre attivo.

La ricarica avviene attraverso una piccola basetta magnetica, dotata di connettore USB Type-C e l’operazione viene completata in circa due ore. Nella confezione di vendita, oltre allo smartwatch e alla basetta, è presente anche un cavo USB e un manuale con le istruzioni e il QR della companion app da scaricare sul Play Store.

Misurazioni e applicazione

La bontà di uno smartwatch con funzioni di fitness tracker non si misura solo dalla sua scheda tecnica ma anche dall’accuratezza delle misurazioni. Da questo punto di vista Honor Watch non delude assolutamente, fornendo dati molto accurati sotto tutti i punti di vista.

Le misurazioni del battito cardiaco sono decisamente accurate, con discrepanze minime rispetto ai valori reali misurati con un apparecchio professionale. Grazie alla tecnologia TrueSleep 2.0 anche il rilevamento dei dati del sonno è preciso con una visualizzazione precisa sulla companion app.

Molto preciso anche il ricevitore GPS, che aggancia il segnale in pochi secondi e restituisce un tracciato accurato del percorso seguito, visibile ancora una volta nell’applicazione da installare sul proprio smartphone.

L’applicazione è Huawei Health, utilizzata per tutti gli indossabili di Huawei e Honor e decisamente ricca di informazioni. Pur mostrando ancora alcune informazioni in cinese, l’app permette di avere un rapido sguardo agli obiettivi impostati, agli esercizi svolti, con numerosi dettagli e grafici, e impostare i parametri del proprio smartwatch/smartband.

Potete quindi decidere quali applicazioni possono visualizzare una notifica, quali funzioni attivare, sveglie e promemoria sull’inattività. È inoltre possibile ottenere un riepilogo completo di tutte le proprie attività, anche con i dati raccolti da diversi tracker che potreste aver utilizzato nel tempo, record personali, rapporti settimanali e mensili con la possibilità di sfidare i vostri amici.

Conclusioni

Nel complesso dunque Honor Watch è uno smartwatch che si rivela molto interessante sia per gli appassionati di attività sportive, con una buona misurazione degli esercizi, e un coach virtuale che aiuta a migliorarsi, sia per quegli utenti che cercano solo un supporto per visualizzare le notifiche senza usare lo smartphone.

Manca la possibilità di rispondere alle chiamate o ai messaggi, lo schermo non può essere lasciato acceso, e l’aspetto estetico ne risente in qualche modo, visto che in molte occasioni avrete lo schermo dell’orologio spento.

Al prezzo a cui viene attualmente proposto è sicuramente molto interessante e il successo dipenderà anche dal prezzo di vendita in Italia, dove arriverà nel mese di gennaio. Al momento potete acquistarlo su GearBest, che ringraziamo per averci fornito il sample utilizzato per la recensione, al prezzo di 140 euro. Ricordiamo che pur essendo la versione cinese è dotato di software multilingua, tra cui anche l’italiano.

Va detto che spendendo una decina di euro in più è possibile acquistare Amazfit Stratos, che offre uno schermo sempre visibile anche se più ingombrante come dimensioni.