Saranno almeno due gli smartphone che, nel corso del 2018, saranno dotati di connettività 5G. Lo afferma Cristiano Amon, presidente di Qualcomm, nel corso del 4G/5G Summit in corso si svolgimento a Hong Kong.

Il primo dei due¬†flagship dovrebbe arrivare sul mercato nella prima met√† del 2019, mentre per il secondo sarebbe necessario aspettare il periodo natalizio, sempre del prossimo anno. Difficile capire quali saranno i primi produttori ad arrivare sul mercato con soluzioni 5G, visto che OPPO, vivo e Xiaomi hanno promesso le rispettive soluzioni e OnePlus √® sulla stessa lunghezza d; onda. Nel corso dell’evento il co-fondatore Carl Pei √® intervenuto confermando che il prossimo anno OnePlus presenter√† uno smartphone dotato di connettivit√† 5G.

Per facilitare l’integrazione del supporto alle reti 5G Qualcomm¬†ha presentato una versione compatta della propria antenna mmWave QTM052. Il nuovo modulo occupa il 25% in meno di spazio ed √® dunque facilmente alloggiabile anche negli¬†smartphone di nuova concezione, privi di cornici e con schermo sempre pi√Ļ grandi.

In totale sono almeno 18 i produttori che stanno lavorando a stretto contatto con Qualcomm per rilasciare smartphone con supporto 5G nel 2019, tra cui LG, Huawei (notizia confermata dal CEO Richard YU), Nokia, Sony e ASUS, oltre alle compagnie citate in precedenza.

In attesa di conoscere l’evoluzione delle reti 5G, passiamo a un’altra novit√† annunciata dal chipmaker californiano, che ha annunciato oggi la nuova¬†Mobile Platform Qualcomm Snapdragon 675 che dovrebbe arrivare sul mercato il prossimo anno. Tra le compagnie che utilizzeranno il nuovo chipset ci sar√† sicuramente Xiaomi, che ha annunciato che presenter√† un dispositivo con Snapdragon 675 nel 2019 e che sono gi√† in corso i primi test.

La nuova piattaforma, destinata alla fascia media del mercato, utilizza una CPU dotata di core Kryo di quarta generazione, con due unità ad alte prestazioni, funzionanti a 2 GHz, e sei unità ad alta efficienza a 1,7 GHz. La parte grafica sarà demandata alla GPU Adreno 612 con supporto ai 120 Hz, una scelta che dovrà essere supportata con schermi adeguati dai produttori.

Ricco il supporto alla parte fotografica, grazie all’ISP Spectra 200, con supporto per tripla fotocamera posteriore con zoom 5X, bokeh in tempo reale, sblocco 3D col volto e grandangolare. Presenti inoltre il supporto a Quick Charge 4+ e un modem X12 con velocit√† in download fino a 600 Mbps. I primi dispositivi con Snapdragon 675 arriveranno sul mercato nei primi mesi del 2019 e i sample sono gi√† disponibili per i partner che vogliono iniziare i test.