OnePlus ci spiega come rilascia gli aggiornamenti per i suoi smartphone

Da qualche mese, OnePlus può contare su un nuovo canale di rilascio degli aggiornamenti: lei lo chiama community build, ma in sostanza è un canale beta con cui rende disponibili i nuovi firmware in fase di sviluppo e quasi pronti al rilascio pubblico.

Oltre a questo, però, ce ne sono altri due: quello ufficiale, che permette di distribuire i nuovi firmware a tutti i clienti tramite OTA, e quello closed beta, che permette ad un gruppo ristretto di utenti di provare in anteprima i nuovi firmware e le funzioni in sviluppo.

Finora non avevamo idea di come avvenisse il loro rilascio, ma oggi possiamo farci un’idea piuttosto approfondita grazie ad alcune informazioni condivise dall’Azienda stessa e che adesso vi riportiamo. Dunque, come abbiamo visto, i canali di distribuzione sono tre:

  • closed beta (4 aggiornamenti al mese): permette di provare firmware e funzioni sperimentali, ancora in stato alpha e quindi instabili e con bug. Permette anche di ricevere immediatamente dei feedback dai circa 60 tester approvati.
  • open beta (community build – 2 aggiornamenti al mese): permette di provare firmware e funzioni che sono riuscite a superare la closed beta e quindi ritenute più stabili, seppur con qualche bug. Dà a tutti la possibilità di provarle scaricando i file dal sito ufficiale e di fornire feedback.
  • ufficiale (1 aggiornamento ogni 1-2 mesi): permette a tutti di scaricare il firmware finale, ritenuto stabile e privo di bug, tramite OTA, per cui direttamente dallo smartphone.

streams

Una distribuzione dunque basata su tre livelli e che dà all’Azienda la possibilità di poter sviluppare dei firmware molto più stabili e veloci rispetto al passato, il che è un bene per i possessori di OnePlus 3 e degli altri suoi smartphone.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • piersandro

    I video 4K si possono registrare soltanto con alcune app specifiche, il resto funziona tutto.

  • Corra

    Se vi dovete lamentare degli aggiornamenti prendetevi un Nexus a sto punto, visto che comunque oxygen è simil stock non vi cambia molto.

  • Alessandro Pusceddu

    “OnePlus ci spiega come rilascia gli aggiornamenti per i suoi smartphone: non lo fa.”

  • piersandro

    Ci prendono per i fondelli? Forse questa è la pianificazione per il OnePlus 3 ma il supporto del OnePlus 2 è ed è stato vergognoso.
    Per fortuna che c’è la CM14 di Seraph08…

    • Marco Meletti

      Il 3 è supportato egregiamente

      • Luciano

        Aspetta che esca il 4, pure il 2 lo era appena uscito il 3, lo hanno messo in cantina

    • ale

      Già, supporto del 2 scadente, mi aspettavo meglio… comunque, come va la cm14 ? Sono tentato ad installarla, ma ho paura che ci sia qualche bug, funziona tutto perfettamente o ha qualche problema ?

      • piersandro

        La uso fin dai primi giorni, con le ultime “nightly” (che poi nightly non sono) c’è soltanto un problema con il popup dei permessi delle applicazioni, che vanno abilitati dalla schermata informazioni altrimenti non riesci a farlo, mentre con la versione del 7 ottobre è tutto perfetto. Molto più stabile e veloce di qualsiasi Oxygen.

        • ale

          Quasi quasi la provo, per il resto, tutte le funzionalità, lettore di impronte, slider delle notifiche, fotocamera, ecc vanno bene ?

    • Nico

      Il 2 è stato il peggiore device di OnePlus…. secondo me… Poi montava la stufetta al posto del processore… :-D

Top