Ancora un altro passo in avanti per Nokia nell’acquisizione di Alcatel-Lucent: dopo aver lanciato l’offerta pubblica lo scorso Aprile, il produttore finlandese ha ricevuto l’approvazione dalla Commissione Europea per l’acquisizione della compagnia francese per 15,6 miliardi di dollari.

L’unione di due colossi di questo calibro potrebbe riuscire a contrastare i leader del mercato delle telecomunicazioni come Ericsson e Huawei, oltre a riportare Nokia sotto i riflettori (seppur in vesti differenti da quelle a cui eravamo abituati). Nokia ha avuto il merito di divenire il piĂą grande produttore di telefoni, prima dell’avvento degli smartphone; si è poi ritrovata a vendere la sua divisione telefoni a Microsoft, cambiando focus aziendale e puntando sugli equipaggiamenti per le reti.

Il CEO di Nokia Rajeev Suri ha affermato lo scorso Aprile di come la loro capacitĂ  di innovazione sia straordinaria, grazie a questa unione che porta a combinarsi diversi fattori come l’alta efficienza, con l’obiettivo di competere su scala globale.

Via