Secondo Liftoff app più care potrebbero portare più abbonamenti

Stando ad un nuovo report di Liftoff, le applicazioni basate sugli abbonamenti potrebbero dare risultati migliori se gli sviluppatori decidessero di aumentare i prezzi per offrire più servizi piuttosto che abbassarli per convincere gli utenti a provarle.

Lo studio di Liftoff ha analizzato i dati forniti tra giugno 2016 e giugno 2017 da varie app con abbonamento, suddivise in low cost (da 0,99 dollari a 7 dollari al mese), medie (da 7 dollari a 20 dollari) e premium (da 20 dollari a 50 dollari).

Ebbene, pare che le applicazioni nella fascia media abbiano un tasso di conversione più alto e un costo di acquisizione di un abbonato più basso rispetto a quelle della fascia base.

Ciò potrebbe dipendere in parte dalle applicazioni di streaming multimediale, come Netflix e Spotify, che hanno già “convinto” gli utenti a pagare circa 10 dollari al mese per poter usufruire del servizio.

Sempre secondo lo studio di Liftoff (che trovate qui), condotto analizzando oltre 1 miliardo di impression tra più di 14 milioni di click e 500.000 app installate tra 45 servizi a pagamento, ad avere maggiore successo nel settore degli abbonamenti sono le utility piuttosto che le applicazioni per fare incontri.

Per trovare un nuovo amore gli utenti preferiscono i metodi tradizionali.

Vai: Migliori smartband di agosto

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

Top