La nuova versione di Snapchat può essere attivata sui dispositivi con root

La nuova versione di Snapchat può essere attivata sui dispositivi con root
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/01\/snapchat.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/01\/snapchat-460x288.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/01\/snapchat-635x397.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/01\/snapchat.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/01\/snapchat.jpg"}, "title": "La nuova versione di Snapchat pu\u00f2 essere attivata sui dispositivi con root" }

Lo scorso novembre il CEO di Snapchat, Evan Spiegel, ha annunciato che una nuova app per Android era stata costruita da zero e, a distanza di quasi un anno da allora, finalmente pare che qualcosa comincia a muoversi.

Il nuovo Snapchat Alpha, infatti, può essere attualmente abilitato, a condizione che il vostro dispositivo abbia accesso ai permessi di root.

La nuova interfaccia introduce un paio di modifiche visive ma il suo obiettivo principale è quello di affrontare uno dei problemi più importanti della versione Android di Snapchat, quello relativo alle sue prestazioni. Chi ha usato la nuova versione Alpha sostiene che l’applicazione è migliorata notevolmente in termini di velocità.

Tuttavia, non manca quale limite: per esempio gli snap sembrano ancora degli screenshot della fotocamera, poiché le foto salvate hanno la stessa risoluzione dello schermo del telefono. Inoltre, gli arresti dell’app sono frequenti, non è possibile inviare chat, mancano mappe e Snapcode.

L’abilitazione di Snapchat Alpha richiede il root e quello che segue è un video dimostrativo:

Fonte: Androidpolice