Dal profilo ufficiale di Google ATAP – Advanced Technology and Projects group – arriva un messaggio diretto agli sviluppatori dei moduli per Ara, lo smartphone modulare che tanto sta riscuotendo successo – lo dice la stessa Google, dopo il DevCon2 a Gennaio e il MWC negli scorsi giorni – tra gli amanti della tecnologia, e che si propone di rinnovare completamente il mercato dei dispositivi mobile.

Google si rivolge direttamente agli sviluppatori, incoraggiandoli a raggiungerli su [email protected] nel caso siano pronti ad impegnarsi a rendere disponibile il loro modulo per la fase di prova a Porto Rico alla fine di quest’anno; Google si impegna a lavorare a stretto contatto, per massimizzare il successo, in tutti i livelli.

Google continua sottolineando come il team di Ara stia continuando a sviluppare l’esoscheletro dove andranno alloggiati i moduli, oltre ad offrire supporto, accordi e tutto quello che serve perché i moduli garantiscano la qualità che ci si aspetta dall’ecosistema Ara.

Insomma, sembra proprio che il tanto atteso Project Ara continui a gonfie vele: noi non vediamo l’ora di vederlo scendere sul mercato, e voi?