DxOMark aggiorna i test per valutare le fotocamere degli smartphone

Ormai da tanti anni lo staff di DxOMark è ritenuto da appassionati e addetti ai lavori uno dei principali punti di riferimento per valutare la bontà del comparto fotografico di uno smartphone.

Tuttavia, dato che i tanti produttori continuano a sforzarsi di implementare nuove feature nei propri smartphone, i test di DxOMark hanno iniziato a trascurare alcune “chicche” software che gli utenti invece amano.

Proprio per tale ragione, lo staff di DxOMark ha annunciato di avere “aggiornato” il proprio test (il cui schema è stato realizzato nel lontano 2012), così da poter prendere in considerazione i nuovi “effetti speciali” studiati dai tanti produttori di smartphone.

In particolare, il nuovo test di DxOMark si sofferma su tre nuove feature: lo zoom, l’effetto bokeh e le prestazioni in condizioni di luce difficili.

Tra le altre novità del test di DxOMark troviamo la velocità di scatto, l’effetto mosso, maggiore attenzione per il supporto HDR, la stabilizzazione nei video e l’adattamento alle modifiche della luminosità ambientale.

Per consentire agli utenti di capire meglio come funziona il nuovo test, il team della Webzine proverà nuovamente alcuni degli smartphone più popolari.

In attesa che arrivino i risultati di Samsung Galaxy Note 8 e iPhone X.

Fonte

Commenti

Ti invitiamo ad usare toni consoni e di rimanere in tema all'argomento trattato, in caso contrario, il sistema automatico potrebbe oscurare il tuo messaggio e potrebbero trascorrere fino a 48h per la verifica ed un'eventuale autorizzazione.
TuttoAndroid si riserva comunque il diritto di allontanare le persone non adatte a tenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri.

  • marco

    Ecco spiegato perché le fotocamere dei Lumia top di gamma non erano il top secondo loro…

    • Matteo

      Ehm…..In realtà il “vecchio” test era del 2012 epoca in cui i Lumia erano agli arbori, con i nuovi test è più probabile che le differenze diventino più marcate, solo pensare al “punta e scatta” dove la cpu la fa da padrone o l’hdr…. mi spiace va il vintage è vintage….

      • marco

        In particolare, il nuovo test di DxOMark si sofferma su tre nuove feature: lo zoom, l’effetto bokeh e le prestazioni in condizioni di luce difficili.

        Tra le altre novità del test di DxOMark troviamo la velocità di scatto, l’effetto mosso, maggiore attenzione per il supporto HDR, la stabilizzazione nei video e l’adattamento alle modifiche della luminosità ambientale.

        A leggere l’articolo non mi sembra che abbiano introdotto chissà che sinceramente e poi mi riferivo al fatto che già anni fa non le dichiaravano top

        • Matteo

          Come tu stesso hai detto: effetto bokeh” e “prestazioni in condizioni di luce difficile” e poi ancora “effetto mosso” e “velocità scatto” ecc. ecc. sicuramente saprai che che la differenza in tutte queste cose la fa il sensore fotografico supportato da una gestione software all’altezza (che tra lg, htc, sam, Apple sanno fare ormai egregiamente) e soprattutto anche a una cpu in grado di elaborare il tutto in modo sempre più veloce, l’unico vantaggio rimasto in favore dei Lumia era il discorso dello zoom ottico, particolare non sufficiente per competere con gli attuali smartphone. Diciamo che il punteggio dato non esaltante era riferito ai suoi competitor e in periodo magari era un top ma adesso come adesso impallidisce di fronte alla concorrenza e personalmente se dovessi comprare un telefono che punti esclusivamente alle foto prenderei a mani basse il Samsung K Zoom e non certo i Lumia

          • marco

            Mi sa che non ci siamo capiti,il senso del mio post era riferito a quando vennero commercializzati i vari Lumia 930 e poi 950,per loro non erano al top,vedendo adesso come hanno deciso di impostare i test allora mi vengono i dubbi di come venivano provati anni fa…ora come ora i Lumia non hanno senso e qui siamo d’accordo

          • Matteo

            Ah ok, adesso è chiaro

Top