Novità in arrivo da parte di Dirac. La compagnia svedese specializzata nel settore audio che ritroviamo su smartphone come OnePlus, Xiaomi e via dicendo è in procinto di presentare una nuova tecnologia chiamata Dirac Bass.

Fra le mancanze più evidenti, ovvie per dispositivi con altoparlanti microscopici o quasi, i bassi, lo storico tallone d’Achille della resa sonora dei telefoni. Ultimamente i produttori hanno provato a risolvere la questione in vario modo come sappiamo, e questo stesso obiettivo se lo è posto proprio l’azienda svedese in questione con Dirac Bass.

D’accordo, ma in che modo? Ce lo spiega così Nilo Casimiro Ericsson di Dirac:

In speakers, bass performance is all about moving as much air as possible. However, micro-speakers, like those used in smartphones or portable speakers, cannot move the amount of air required to reproduce deep bass content. Dirac Bass solves this problem by combining a classic psychoacoustic approach with new breakthroughs in digital signal processing to equip mobile devices with a new calibre of bass performance”.

Questa nuova tecnologia, Dirac Bass per l’appunto, funzionerebbe sulla base di un NLD (non-linear device) dinamico che disattiva i toni bassi normali per favorire gli armonici più adatti (fino a un massimo di tre ottave più in alto) permettendo così di riprodurre frequenze fino a 30 Hz e migliorando la resa sonora generale.

Insomma, il trucco sarebbe rendere i toni bassi su frequenze più alte e il tutto andrebbe a influire su un audio che generalmente sarebbe più pulito, naturale, con bassi più profondi e con meno distorsioni.

Offerta

HONOR 200 Pro 12/512GB

Coupon: AHFANS10P + sconto in pagina di 150€ + Sconto premuta, click in pagina (valido anche se non hai un usato)

522€ invece di 799€
-35%

Comunque, per ulteriori informazioni bisogna pazientare ancora qualche settimana perché Dirac Bass sarà presentato al CES 2019 di Las Vegas per sbarcare sui prossimi smartphone Xiaomi e OPPO.