Crescita da record per Xiaomi, Samsung è ancora irraggiungibile nel mercato degli smartphone del Q3 2017

Crescita da record per Xiaomi, Samsung è ancora irraggiungibile nel mercato degli smartphone del Q3 2017
{ "img": {"small":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/xiaomi_mi_note_3_tta_10.jpg","medium":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/xiaomi_mi_note_3_tta_10-460x259.jpg","large":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/xiaomi_mi_note_3_tta_10-635x357.jpg","full":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/xiaomi_mi_note_3_tta_10.jpg","retina":"https:\/\/www.tuttoandroid.net\/wp-content\/uploads\/2017\/09\/xiaomi_mi_note_3_tta_10.jpg"}, "title": "Crescita da record per Xiaomi, Samsung \u00e8 ancora irraggiungibile nel mercato degli smartphone del Q3 2017" }

La nota società di analisi Counterpoint Research ha appena pubblicato i dati statistici del terzo trimestre del 2017 relativi al mercato degli smartphone, settore in cui Xiaomi si riconferma in crescita esponenziale. L’indagine di cui parliamo ha un respiro globale e afferma in prima analisi che il settore è in positivo: si riscontra una crescita riguardo alle spedizioni degli smartphone pari al 5% su base annua e del 9% su base trimestrale.

Come possiamo vedere dall’immagine seguente, a dominare il mercato è ancora Samsung, brand capace di lasciare un bel margine ad Apple e, in ordine, a Huawei (comprensiva di Honor), OPPO, Vivo e Xiaomi a pari merito e, per ultima, Lenovo (comprensiva di Motorola).

Posto che di una classifica di questo tipo non c’è poi da meravigliarsi tanto, a parte forse dell’entrata fra i big 7 di Lenovo/Motorola, sorprende soprattutto un fatto che quell’infografica non mostra e che già un mese fa suscitò un vasto interesse mediatico. In sostanza, come accennavamo sopra, anche Counterpoint Research conferma che Xiaomi, malgrado risulti ancora indietro in quanto a popolarità rispetto ad altri brand, è l’azienda produttrice di smartphone che vanta la più rapida crescita: l’aumento delle vendite è pari all’84% su base annua, quota ineguagliata al momento.

A ogni modo, lo studio condotto dalla società di analisi in oggetto si sofferma tra l’altro sul mercato degli smartphone diviso per macroaree. In questa maniera, il ranking citato si trasforma in questo modo, includendo inolre brand come ZTE e LG nella top 5 statunitense.

Considerando l’andazzo degli ultimi tempi, quanto tempo ci vorrà perché Xiaomi subentri a uno dei brand dei due mercati occidentali secondo voi?

Fonte: Gizmochina