Negli ultimi tempi si fa un gran parlare di intelligenza artificiale, con i produttori che pubblicizzano questa o quella funzione che grazie alle magie della AI è nettamente migliore delle altre che rimpiazza. A tutti sarà venuta voglia di capire quanto ci sia del vero in quelle affermazioni, e quanto invece sia merito del marketing.

Il dubbio, di certo, sarà venuto anche al gruppo di appassionati dell’ETH di Zurigo, e magari li ha spinti a realizzare AI Benchmark. Un sistema nato per affibbiare un numero alle prestazioni in tema di intelligenza artificiale e rendere confrontabili smartphone con prerogative diverse.

AI Benchmark sta alla valutazione della AI come AnTuTu Benchmark, giusto per fare un esempio, sta alla valutazione del comparto tecnico di un gadget smart. Un “giro” su AI Benchmark produce un numero confrontabile con degli altri di altri dispositivi. Le valutazioni riguardano i vari aspetti pubblicizzati dai produttori: qui trovate il dettaglio completo.

Ovviamente esiste anche una classifica disponibile a questo indirizzo, capeggiata da Huawei P20 Pro che vanta qualcosa come 4500 punti di vantaggio su OnePlus 6, primo tra gli inseguitori. Naturalmente, per ottenere un punteggio è sufficiente scaricare l’app di AI Benchmark gratuitamente dal Google Play Store – vi lasciamo il badge quaggiù – e passare all’azione.

Android app sul Google Play